FantaOscar di CinecittàNews: i punteggi ufficiali

Dopo avere valutato con attenzione vi sveliamo i punteggi ottenuti da ogni singolo film nominato. Nelle prossime ore l’annuncio dei vincitori della prima edizione del nostro fantasy game


Con la premiazione dei 95mi premi Oscar, si tirano le fila anche del nostro primo fantasy game: il FantaOscar di CinecittàNews. Vogliamo ringraziare tutti i nostri affezionati lettori e lettrici per aver decretato il successo di questa iniziativa con una partecipazione davvero straordinaria per entusiasmo e competenze messe in campo.

Protagonista è naturalmente l’evento cinematografico dell’anno: quel Everything Everywhere All at Once che con 7 premi su 11 candidature è entrato di diritto nella storia degli Academy Awards e, di conseguenza, del cinema. Il rotondo punteggio di 305 punti supera anche le più rosee aspettative, compromettendo inevitabilmente ogni possibilità di vittoria per chi non abbia avuto la lungimiranza di puntare sul film dei Daniels.

Se fragoroso è il clamore dei vincitori, infatti, lo è altrettanto la caduta degli sconfitti, tra i quali troviamo film pluricandidati come Gli Spiriti dell’isola, The Fabelmans, Elvis e Tár, tutti usciti miseramente a mani vuote dalla competizione, lasciando con l’amaro in bocca chiunque avesse creduto in loro. Nessuno avrebbe mai pensato che investire i propri fantabiglietti su un cortometraggio come Raghu, il piccolo elefante avrebbe portato più risultati rispetto che farlo sull’ultimo capolavoro di uno dei più importatni registi della storia del cinema come Steven Spielberg.

Tra i top, si salvano solo Niente di nuovo sul fronte occidentale e The Whale, capaci di portare a casa statuette e punti d’oro per i fantagiocatori. Non essendo matematicamente possibile l’accoppiata – incubo dei titolisti – formata da EEAAO NDNSFO, è chiaro che i punteggi più alti saranno quelli di coloro che hanno affiancato al primo i solidi 85 punti del film che ha fatto risorgere la carriera di Brendan Fraser.

Alla dinamica prettamente cinematografica, si aggiunge quella dell’alta moda, in un’edizione caratterizzata da una generale eleganza e sobrietà, mai scontata in contesti del genere. Per i nostri bonus legati al look, ci siamo affidati al giudizio degli esperti di “Vanity Fair“, che ha apprezzato in particolare i cast ricchi di EEAAO e di Top Gun, e dive del pop come Rihanna, Lady Gaga e Sofia Carson.

In attesa di annunciare chi ha presentato la formazione migliore, spulciate pure i punteggi ufficiali che vi permetteranno di sapere quanto avete totalizzato con le vostre scelte. Ovviamente i film non citati sono da considerarsi valutati zero, per tutto il resto abbiate la pazienza di considerare che le nostre valutazioni sono soggettive: essere in disaccordo con i redattori fa parte del gioco. Tra tutti sottolineiamo la scelta di premiare due momenti in particolare, entrambi in qualche modo “canori”: la canzone di buon compleanno dedicata dal pubblico del Dolby Theatre all’attore James Martin, affetto da sindrome di Down; e la buffa rivisitazione di Top of the World dei The Carpenters offerta dai compositori indiani di Naatu Naatu.

EVERYTHING EVERYWHERE ALL AT ONCE: 305
Miglior film +50
Miglior regia +40
Miglior attrice protagonista +40
Miglior attore non protagonista +30
Miglior attrice non protagonista +30
Miglior sceneggiatura originale +30
Miglior montaggio +30
Combo quadruplo +15
Citato in senso elogiativo +5
Fa ridere il pubblico +5
Sfora il tempo limite -5
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Si commuove +5
Look (Jamie Lee Curtis, Michelle Yeoh, Stephanie Hsu e Jenny Slate) +5

NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE: 125
Miglior film internazionale +30
Miglior fotografia +30
Miglior colonna sonora +30
Miglior scenografia +20
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Combo quadruplo Oscar +15
Viene preso in giro -5

THE WHALE: 85
Miglior attore protagonista +40
Miglior trucco e acconciatura +20
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Si commuove +5
Combo doppio Oscar +5
Look (Hong Chau) +5

PINOCCHIO DI GUILLERMO DEL TORO: 40
Miglior film d’animazione +30
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Centro perfetto +5

NAVALNY: 40
Miglior documentario +30
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Centro perfetto +5

RRR: 40
Miglior canzone originale +20
Bonus discorso memorabile +5
Centro perfetto +5
Fa ridere il pubblico +5
Ringrazia personaggio random +5
Viene preso in giro -5
Look (Ram Charan) +5

AN IRISH GOODBYE: 30
Miglior cortometraggio live-action +20
Centro perfetto +5
Bonus speciale per la canzone di compleanno + 5

WOMEN TALKING: 30
Miglior sceneggiatura non originale +30
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5

TOP GUN: MAVERICK: 30
Miglior sonoro +20
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Viene citato in senso elogiativo +5
Viene preso in giro -5
Look (Danny Ramirez, Jay Ellis, Lady Gaga e Jennifer Connelly) +5

RAGHU, IL PICCOLO ELEFANTE: 30
Miglior corto documentario +20
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Centro perfetto +5

IL BAMBINO, LA TALPA, LA VOLPE E IL CAVALLO: 30
Miglior corto d’animazione +2+
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Centro perfetto + 5

AVATAR – LA VIA DELL’ACQUA: 25
Migliori effetti speciali +20
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Viene preso in giro -5
Look (Zoe Saldana) +5

BLACK PANTHER: WAKANDA FOREVER: 25
Migliori costumi +20
Ringrazia il partner, la mamma, Dio +5
Viene preso in giro -5
Look (Angela Bassett e Rihanna) +5

TELL IT LIKE A WOMAN: 5
Look (Sofia Carson) +5

THE BATMAN -5
Non vince Oscar al netto di 3 nomination

TRIANGLE OF SADNESS: -5
Non vince Oscar al netto di 3 nomination -5

BABYLON: -10
Non vince Oscar al netto di 3 nomination -5
Viene preso in giro -5

THE FABELMANS: –10
Non vince Oscar al netto di 5 o più nomination -15
Viene preso in giro dal comico -5
Viene citato in senso elogiativo +5
Look (Paul Dano) +5

TAR: -10
Non vince Oscar al netto di 5 o più nomination -15
Look (Cate Blanchett) +5

GLI SPIRITI DELL’ISOLA: -15
Non vince Oscar al netto di 5 o più nomination -15

ELVIS: -15
Non vince Oscar al netto di 5 o più nomination -15
Viene preso in giro -5
Look (Austin Butler) +5

autore
13 Marzo 2023

Oscar

Oscar

Oscar, entro il 13 settembre le candidature per il film italiano

Anica: l’annuncio delle shortlist sarà dato il 17 dicembre prossimo, quello delle nomination il 17 gennaio e la cerimonia di premiazione a Los Angeles, il 2 marzo 2025

Oscar

Castellitto, Trinca, Ceccherini e Del Brocco tra le new entry dell’Academy

Tra i 487 nuovi artisti invitati a far parte della prestigiosa istituzione hollywoodiana che assegna i Premi Oscar anche Jessica Alba, Lily Gladstone, Greta Lee, Catherine O'Hara, Fiona Shaw e D.B. Sweeney

Oscar

Oscar alla carriera agli storici produttori dei film di James Bond

La prestigiosa statuetta andrà a Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, mentre il leggendario musicista e produttore musicale Quincy Jones, lo sceneggiatore Richard Curtis e la direttrice del casting Juliet Taylor riceveranno l'Oscar onorario

Oscar

Oscar, l’Academy vicina al Premio per gli Stunt

Da anni si dibatte della possibilità di inserire una categoria dedicata al mondo degli stuntman


Ultimi aggiornamenti