FantaOscar di CinecittàNews: i vincitori e i numeri dell’edizione 2024

Scopriamo le scelte fatte dai partecipanti al nostro fantasy game e riveliamo i vincitori di questa edizione


Sono stati più di 1.200 gli utenti che hanno partecipato all’edizione 2024 del FantaOscar di CinecittàNews, il fantasy game che invita i cinefili di tutta Italia a sfidarsi in vista della serata cinematografica più importante dell’anno, la cerimonia di premiazione degli Academy Awards. Ogni utente ha schierato la propria formazione scegliendo cinque titoli tra quelli nominati all’Oscar. Inutile dire quale sia stato il film più scelto: il trionfatore assoluto degli Academy Awards 2024, Oppenheimer è stato inserito nelle squadre del 66% dei partecipanti. Due utenti su tre, insomma, hanno puntato sul film di Christopher Nolan, e hanno avuto ragione: per ottenere i punteggi più alti i 280 punti di Oppenheimer erano assolutamente indispensabili. Tra i film più scelti, con circa il 30% delle preferenze troviamo Povere Creature!, il grande rivale di Oppenheimer, l’amatissimo Il ragazzo e l’airone e, per ovvi motivi, Io Capitano di Matteo Garrone.

Il punteggio massimo raggiungibile, per la precisione, era di 400 punti. La formazione sarebbe dovuta essere la seguente: Oppenheimer (7 FantaBiglietti, 280 punti), La zona d’interesse (5 FantaBiglietti, 65 punti), Godzilla Minus One (1 FantaBiglietti, 20 punti), The Last Repair Shop (1 FantaBiglietti, 20 punti), War is Over! Inspired by the Music og John & Yoko (1 FantaBiglietti, 15 punti). Purtroppo nessuno ha azzeccato la combinazione ideale, anche a causa della scarsissima rilevanza data a The Last Repair Shop, vincitore del premio al Miglior cortometraggio documentario, che è stato scelto solo 26 volte (2,1%). Cruciali sono stati allora tutti gli altri film a 1: Godzilla: Minus One (16%) e i cortometraggi La meravigliosa storia di Henry Sugar (27,75%) e War is Over! (7,4%).

I vincitori del FantaOscar di CinecittàNews 2024

Il punteggio più alto raggiunto dai partecipanti è stato di 385 punti. Sono state ben sette squadre a ottenere questo punteggio, cinque delle quali con la formazione composta da Oppenheimer, La zona d’interesse, Godzilla: Minus One, La meravigliosa storia di Henry Sugar e War is over!. Si tratta di Hoffenheimer (ah.luke_here.we.go.again), Oppie Squad (Gianluigi Fanelli), Academy Award Winner Cane di Anatomy of a Fall (beatricemarchettini), Ponzio Pilato aveva ragione (barnabalibero), I Felliniani (mattia_rizzoli). Due altri utenti hanno ottenuto lo stesso punteggio sostituendo il doc di Wes Anderson con The Last Repair Shop e il corto animato War is Over! con due film non premiati (The After e Letter to a Pig): sono rispettivamente Mentalità (Gandalfilnero) e Finally (panetta_riccardo).

A tutti i vincitori i nostri complimenti per le ottime scelte. Mentre i nostri ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno speso qualche minuto del loro tempo per giocare con noi, qualunque sia il risultato ottenuto: a coloro che hanno sfiorato la vittoria scegliendo accuratamente ogni titolo, agli sfortunati che hanno creduto in Killers of the Flower Moon, o a chi semplicemente si è fatto guidare dall’istinto e dalla passione. Vi aspettiamo al prossimo fantasy game!

14 Marzo 2024

Oscar

Oscar

Annunciate le date degli Oscar 2025

La 97ma cerimonia degli Academy Awards si svolgerà domenica 2 marzo 2025

Oscar

FantaOscar di CinecittàNews 2024: i punteggi ufficiali

Le statuette sono state assegnate e noi abbiamo fatto i conti. Vi sveliamo i punteggi ufficiali di tutti i film in gara al nostro fantasy game, grazie per aver partecipato

Oscar

Gli effetti visivi di ‘Godzilla: Minus one’, un piccolo miracolo da Oscar

Takashi Yamazaki è il primo regista a vincere il premio Oscar ai migliori effetti visivi dopo Stanley Kubrick e 2001: Odissea nello spazio. Con un budget di appena 15milioni di dollari, Yamazaki - regista, sceneggiatore e supervisore dei vfx del film - ha sfidato e vinto i blockbuster hollywoodiani

Oscar

“Venezia e Cannes sono i festival più influenti per lanciare i film verso l’Oscar”

I numeri degli ultimi cinque anni pubblicati da 'Screen Daily' e l’interessante analisi della prestigiosa testata britannica


Ultimi aggiornamenti