FantaOscar di CinecittàNews 2024: i punteggi ufficiali

Le statuette sono state assegnate e noi abbiamo fatto i conti. Vi sveliamo i punteggi ufficiali di tutti i film in gara al nostro fantasy game, grazie per aver partecipato


La 96ma cerimonia degli Academy Awards si è svolta e noi siamo pronti a rivelare i punteggi ufficiali di ogni singolo film in concorso al FantaOscar di CinecittàNews 2024. Grazie mille a tutti i partecipanti di un’edizione che è stata ancora più ricca e sorprendente della precedente.

I pronostici della vigilia – che vi abbiamo raccontato nella nostra speciale Guida al FantaOscar – sono stati grossomodo rispettati. Poche le sorprese di una cerimonia che ha visto inevitabilmente trionfare Oppenheimer, in un percorso del tutto simile a quello di Everything Everywhere All at Once dell’anno passato, con l’unica ma fondamentale differenza del percorso produttivo e distributivo dei due film (un atteso blockbuster contro uno stupefacente film semi-indipendente). In ogni caso, per tutti i partecipanti al FantaOscar di CinecittàNews 2024 si è creata una situazione analoga a quella dell’anno scorso, con un punteggio così alto ottenuto dal film di Nolan da rendere impensabile vincere senza averlo nella propria squadra.

Sette statuette, tra cui quelle per miglior film, miglior regia e due premi attoriali, portano già a 260 punti, ai quali vanno aggiunti bonus e malus per un totale di 280 punti. Punteggio mostruoso, in linea con il successo di un film che merita – questa volta all’unanimità – tutti i riconoscimenti ottenuti.

Povere Creature! esce sconfitto ma a testa alta portandosi a casa una bella tripletta tecnica e, soprattutto, il premio più difficile, quello di Migliore attrice non protagonista. La seconda storica vittoria di Emma Stone priva Lily Gladstone della sua statuetta e Killers of the Flower Moon dell’unico premio abbordabile. Il film di Martin Scorsese subisce la stessa sorte di The Irishman nel 2019, con zero vittorie al netto di ben 10 candidature: una tendenza che si è ripetuta anche l’anno scorso con The Fabelmans di Steven Spielberg e che sottolinea il desiderio dell’Academy di premiare voci nuove piuttosto che i grandi maestri. Altro grande deluso è indubbiamente Maestro, che esce a bocca asciutta nonostante le 7 nomination. I film di Scorsese e di Cooper, insieme a Napoleon di Ridley Scott, sono così gli unici titoli ad andare in negativo.

Il premio discorso memorabile è andato al primo tra quelli pronunciati nella cerimonia. “Vi ringrazio per quando ero l’unica ragazza nera nella mia classe, vi ringrazio per avermi vista quando ero invisibile”: le commosse parole di Da’Vine Joy Randolph meritano un plauso, che va a compensare il malus per avere sforato il tempo limite. Il discorso più imbarazzante è stato quello dei VFX designer di Godzilla Minus One, vincitori del premio ai Migliori effetti visivi, che – muniti di action figures di Godzilla e di scarpe “a tema” – leggono con difficoltà un testo in inglese su un foglietto, andando ben oltre il tempo limite. Fortunatamente, il pubblico ride alla loro dolce goffaggine regalandogli 5 punti bonus. Punti che abbiamo deciso di assegnare anche a Barbie per le due bellissime performance musicali messe in scena, diversissime eppure egualmente memorabili, con una Billie Eilish che fa magistralmente il suo lavoro e un Ryan Gosling che non avrebbe sfigurato agli Euro Vision.

Infine capitolo Look. Anche quest’anno abbiamo fatto affidamento su “Vanity Fair”, che premiando l’outfit di Sandra Hüller concede bonus a ben due film (La zona d’interesse e Anatomia di una caduta). I look di Colman Domingo e di Carey Mulligan ci permettono di assegnare gli unici punti a Rustin e a Maestro, mentre più complicata la questione Barbie, che ottiene un bonus al netto di una bocciatura (Billie Eilish) e due promozioni (America Ferrera e Margot Robbie). Malus a Oppenheimer per il poco apprezzato abito di Emily Blunt firmato Schiaparelli, un -5 che non va a intaccare il punteggio colossale del film di Nolan.

Qui di seguito trovate tutti i punteggi ufficiali. Potete già iniziare a calcare il punteggio totale della vostra squadra, in attesa di scoprire il vincitore o i vincitori ufficiali, tra tutti i partecipanti al FantaOscar. I film non citati sono da considerare a 0 punti. Tutti i punteggi sono stati assegnati in maniera insindacabile e soggettiva dalla redazione. Probabilmente sarete in disaccordo su alcune scelte: fa parte del gioco e del divertimento.

I punteggi ufficiali del FantaOscar di CinecittàNews 2024

OPPENHEIMER: 280 punti

+50 Miglior film

+40 Miglior regia

+40 Miglior attore protagonista

+40 Miglior attore non protagonista

+30 Miglior montaggio

+30 Miglior fotografia

+30 Miglior colonna sonora

+15 Combo quadruplo oscar

+5 Viene citato in senso elogiativo da Kimmel

+5 Fa riferimento alla pace

+ 5 Ringrazia partner/mamma/Dio

+ 5 Fa ridere il pubblico

-5 Viene preso in giro da Kimmel

-5 Sfora il tempo

-5 Look

POVERE CREATURE!: 125 punti

+40 Miglior attrice protagonista

+20 Miglior trucco e parrucco

+20 Miglior scenografia

+20 Migliori costumi

+15 Combo quadruplo oscar

+5 Viene citato in senso elogiativo da Kimmel

+5 Ringrazia partner/mamma/Dio

+5 Fa ridere il pubblico

+5 Si commuove

-5 Viene preso in giro da Kimmel

-5 Sfora il tempo

LA ZONA D’INTERESSE: 65 punti

+30 Miglior film internazionale

+20 Miglior sonoro

+5 Combo doppio Oscar

+5 Fa riferimento alla pace

+5 Ringrazia partner/mamma/Dio

+5 Look

-5 Viene preso in giro da Kimmel

THE HOLDOVERS: 50 punti

+40 Miglior attrice non protagonista

+5 Ringrazia partner/mamma/Dio

+5 Si commuove

-5 Sfora il tempo limite

+5 Discorso memorabile

ANATOMIA DI UNA CADUTA: 40 punti

+30 Miglior sceneggiatura originale

+ 5 Viene citato in senso elogiativo da Kimmel

+5 Look

AMERICAN FICTION: 35 punti

+30 Miglior sceneggiatura non originale

+5 Fa ridere il pubblico

+5 Si commuove

-5 Sfora il tempo

20 DAYS IN MARIUPOL: 35 punti

+30 Miglior documentario

+5 Fa riferimento alla pace

+5 Centro perfetto

-5 Sfora il tempo limite

BARBIE: 35 punti

+20 Miglior canzone

+5 Viene citato in senso elogiativo da Kimmel

+5 Fa ridere il pubblico

-5 Viene preso in giro da Kimmel

+5 Look

+ 5 Extra per le performance musicali

IL RAGAZZO E L’AIRONE: 25 punti

+30 Miglior film animato

+5 Centro perfetto

-5 Non è presente a ritirare il premio

-5 Viene preso in giro da Kimmel

THE LAST REPAIR SHOP: 20 punti

+10 Miglior corto documentario

+5 Ringrazia partner/mamma/Dio

+5 Centro perfetto

GODZILLA MINUS ONE: 20 punti

+20 Migliori effetti speciali

+ 5 Fa ridere il pubblico

+5 Centro perfetto

-5 Discorso imbarazzante

-5 sfora il tempo limite

WAR IS OVER: 15 punti

+10 Miglior cortometraggio animato

+5 Ringrazia partner/mamma/Dio

+5 Centro perfetto

-5 Sfora il tempo limite

LA MERAVIGLIOSA STORIA DI HENRY SUGAR: 5 punti

+10 Miglior cortometraggio

+5 centro perfetto

-5 Non è presente a ritirare il premio

-5 Viene preso in giro da Kimmel

NYAD: 0 punti

+5 Si commuove

-5 Viene preso in giro da Kimmel

RUSTIN: 0 punti

-5 Viene preso in giro da Kimmel

+5 Look

NAPOLEON: – 5 punti

-5 Non vince Oscar la netto di tre nomination

MAESTRO: – 10 punti

+5 Viene citato in senso elogiativo da Kimmel

+5 Look

-5 Viene preso in giro da Kimmel

-15 non vince Oscar la netto di più di cinque nomination

KILLERS OF THE FLOWER MOON: – 15 punti

+5 Viene citato in senso elogiativo da Kimmel

-5 Viene preso in giro da Kimmel

-15 non vince Oscar la netto di più di cinque nomination

12 Marzo 2024

Oscar

Oscar

Oscar, l’Academy vicina al Premio per gli Stunt

Da anni si dibatte della possibilità di inserire una categoria dedicata al mondo degli stuntman

Oscar

Annunciate le date degli Oscar 2025

La 97ma cerimonia degli Academy Awards si svolgerà domenica 2 marzo 2025

Oscar

FantaOscar di CinecittàNews: i vincitori e i numeri dell’edizione 2024

Scopriamo le scelte fatte dai partecipanti al nostro fantasy game e riveliamo i vincitori di questa edizione

Oscar

Gli effetti visivi di ‘Godzilla: Minus one’, un piccolo miracolo da Oscar

Takashi Yamazaki è il primo regista a vincere il premio Oscar ai migliori effetti visivi dopo Stanley Kubrick e 2001: Odissea nello spazio. Con un budget di appena 15milioni di dollari, Yamazaki - regista, sceneggiatore e supervisore dei vfx del film - ha sfidato e vinto i blockbuster hollywoodiani


Ultimi aggiornamenti