Walt Disney Animation Studios, lo staff vota per la sindacalizzazione

Voto all'unanimità per essere rappresentanti dalla sigla IATSE e dall'Animation Guild. Questa decisione permetterà ai dipendenti di rientrare nella contrattazione collettiva


A poche settimane dall’annuncio della sindacalizzazione degli impiegati degli effetti speciali dei Marvel Studios e Disney, i membri dello staff che ricoprono incarichi di produzione all’interno della Walt Disney Animation Studios hanno votato all’unanimità per essere rappresentanti dalla sigla IATSE e dall’Animation Guild. Questa decisione permetterà loro di rientrare nella contrattazione collettiva. Il sindacato rappresenterà coordinatori di produzione, manager di produzione e supervisori.

Nello scrutinio del National Labour Relations Board, soltanto 5 dipendenti su 68 hanno votato contro la decisione. “I lavoratori di tutto il settore continuano a organizzarsi ad un ritmo senza precedenti durante le interruzioni del lavoro per film e serie tv in corso” dichiara IATSE. Secondo molti osservatori, Disney potrebbe essere vicina a uno sciopero interno.

02 Novembre 2023

Hollywood

Hollywood

Sony, offerta da 26 miliardi per acquisire Paramount

Al fianco della società giapponese ci sarebbe, come socio di minoranza, la Apollo Global Management, colosso del private equity

Hollywood

‘Rust’, l’armiera Gutierrez-Reed condannata a 18 mesi

La responsabile delle armi sul set del western è stata ritenuta colpevole per l'omicidio involontario di Halyna Hutchins. Il processo che riguarda Alec Baldwin si svolgerà a luglio

Hollywood

Hollywood, un altro sciopero all’orizzonte?

Al grido di “tanti mestieri, una sola lotta”, in 2000 sono già scesi in piazza domenica 3 marzo a Los Angeles. I sindacati dei tecnici chiedono ai produttori di rinegoziare il loro contratto che scade il 31 luglio.

Picchetto di attori in sciopero
Hollywood

Sciopero, attori di Hollywood ratificano accordo con gli Studios

Il documento sancisce ufficialmente la fine della più lunga battaglia sindacale della storia di Hollywood. Aumentati i compensi minimi e "arginata" l'AI


Ultimi aggiornamenti