Hollywood traina gli USA, accordo provvisorio su standard di area con Studios e Streamer

Se ratificata, la nuova intesa riguarderà i lavoratori del cinema e della televisione in tutti gli Stati Uniti. Al centro dell’accordo gli aumenti salariali e le disposizioni sull’intelligenza artificiale

Hollywood traina gli USA, accordo provvisorio su standard di area con Studios e Streamer

Tre giorni dopo aver annunciato un accordo di base che riguarda i lavoratori di Hollywood, il sindacato IATSE (Alleanza internazionale dei dipendenti delle scene teatrali) e l’Alleanza dei produttori cinematografici e televisivi (AMPTP) hanno raggiunto un accordo provvisorio sui cosiddetti standard di area. Lo rende noto la prestigiosa testata britannica ScreenDaily.

Il nuovo accordo rafforza la fiducia nell’industria statunitense di evitare ulteriori azioni sindacali quest’estate, sebbene entrambe le intese debbano ancora essere ratificate dai membri della IATSE.

Il contratto di area (ASA) riguarda circa 20.000 lavoratori cinematografici e televisivi dietro le quinte che operano al di fuori della California, compresi i lavoratori impiegati in centri di produzione affollati come Georgia e Louisiana. Mentre il precedente accordo – l’Hollywood Basic Agreement – è il ‘contratto ombrello’ che copre 50.000 lavoratori nei 13 Studio Locals della sola West Coast di IATSE.

IATSE ha affermato che presto metterà a disposizione dei membri interessati il testo di entrambi gli accordi, mentre il memorandum d’intesa completo del contratto di area sarà disponibile tra circa due settimane.

Il sindacato ha affermato che i “miglioramenti significativi” nell’accordo provvisorio ASA includono aumenti salariali su scala del 7%, 4% e 3,5% nel corso dei tre anni del contratto, nonché “disposizioni complete sull’intelligenza artificiale” al fine di proteggere i lavoratori dai pretesti utilizzati per i licenziamenti. (gp)

autore
28 Giugno 2024

Hollywood

Hollywood

Paramount Global, Sony si ritira dalla corsa

La Skydance di David Ellison rimane in pole position dopo la proposta di fusione annunciata lo scorso fine settimana

Hollywood

Paramount e Skydance, fusione compiuta

I tentativi di David Ellison di prendere il controllo di Paramount Global sono sfociati in un accordo che segna un nuovo capitolo per la casa madre di uno dei più antichi studi cinematografici di Hollywood. "Una vittoria per l'industria" ha commentato l'attore e regista John Krasinski

Hollywood

A Hollywood si teme un nuovo sciopero

Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, ad aprile il livello di occupazione sui set e negli studi di registrazione ha segnato una contrazione del 20% rispetto a prima della pandemia. Lockdown e picchetti a parte, il tasso di occupazione nel settore non era così basso da 30 anni.

Hollywood

Paramount, nuova offerta da oltre 2 miliardi di dollari

Mentre si attende la decisione in merito alla proposta di Skydance, il Ceo di Warner Music si fa avanti con il fondo di private equity Bain Capital


Ultimi aggiornamenti