‘Hunger Games’, siglato accordo con Lionsgate: Rachel Zegler potrà promuovere il film e festeggia

Nonostante lo sciopero ancora in corso, un accordo ad interim siglato da Lionsgate e SAG-AFTRA permetterà al cast di partecipare alla promozione


Lo sciopero degli attori di Hollywood, guidati dal sindacato SAG-AFTRAnon accenna ad arrestarsi e, mentre i tavoli di discussione con i produttori saltano uno dopo l’altro, alcuni film ricorrono ad accordi ad interim per permettere ai cast la promozione delle pellicole.

È il caso anche dell’imminente prequel di Hunger GamesLa ballata dell’usignolo e del serpente, i cui attori potranno seguire ogni tappa della promozione mondiale grazie all’accordo siglato dalla Lionsgate con il sindacato. Grande festa dunque per la protagonista Rachel Zegler, che ha annunciato la notizia sul proprio profilo Instagram.

“Sono immensamente grata alla Lionsgate e a SAG-AFTRA – ha scritto l’attrice – per aver lavorato così sodo durante questo sciopero per raggiungere un accordo, permettendoci di partecipare all’attività stampa e alla promozione del nostro film in arrivo al cinema il 17 novembre. Gli sforzi della Lionsgate sono la prova che gli studi, grandi o piccoli, possono garantire giustizia per i loro film e per le persone che hanno lavorato sodo per realizzarli. Realizzare questo film è stata mani basse una delle migliori esperienze della mia vita. Non vedo l’ora di condividere contenuti dal dietro le quinte con tutti voi, fan, che rendete esperienze come questa otto milioni di volte migliore. Ci saranno ringraziamenti ai tanti miei amici del cast, ma anche gratitudine nei confronti della nostra troupe, piena di persone che amo profondamente (perciò restate connessi! c’è altro in arrivo)”.

Hunger Games La ballata dell’usignolo e del serpente uscirà in Italia il 15 novembre, una settimana prima della distribuzione USA.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by rachel zegler (@rachelzegler)

redazione
31 Ottobre 2023

Hollywood

Picchetto di attori in sciopero
Hollywood

Sciopero, attori di Hollywood ratificano accordo con gli Studios

Il documento sancisce ufficialmente la fine della più lunga battaglia sindacale della storia di Hollywood. Aumentati i compensi minimi e "arginata" l'AI

Hollywood

Maccanico: “Fine sciopero notizia delle notizie per l’audiovisivo”

Nicola Maccanico, AD di Cinecittà, commenta così a SkyTg24 la fine dello sciopero di Hollywood

Michael Keaton nei panni del mitico Beetlejuice
Hollywood

I sequel di ‘Deadpool’, ‘Beetlejuice’e ‘Il Gladiatore’ tra i primi a ripartire dopo lo sciopero

Il periodo di protesta da parte degli attori è giunto finalmente al termine, e a Hollywood si sta preparando per la ripresa delle produzioni cinematografiche che erano state interrotte lo scorso estate, a partire da quelle a cui mancavano meno giorni di lavorazione. Beetlejuice esempio lampante: bisogna girare ancora un solo giorno

Hollywood

Efron, White e Dickinson scoprono sul red carpet che è finito lo sciopero: “Davvero? Incredibile!”

Gli attori erano impegnati nella promozione di 'The Iron Claw' quando i giornalisti li hanno avvisati dell'accordo tra il sindacato e i produttori


Ultimi aggiornamenti