Torino Film Festival 2023, Pupi Avati protagonista dell’inaugurazione

Il regista e sceneggiatore sarà omaggiato il 24 novembre nel corso di una serata condotta da Steve Della Casa e alla presenza di Micaela Ramazzotti, Neri Marcorè e Lodo Guenzi


La 41ma edizione del Torino Film Festival aprirà il 24 novembre alla Reggia di Venaria alla presenza del regista e sceneggiatore Pupi Avati, che sarà omaggiato all’inaugurazione nel corso di una serata condotta da Steve Della Casa, direttore del TFF, e da tre personaggi del mondo dello spettacolo che hanno condiviso con il regista momenti importanti della loro carriera: Micaela RamazzottiNeri MarcorèLodo Guenzi.

Madrina della cerimonia di apertura del festival sarà l’attrice ed ex modella Catrinel Marlon. Anche quest’anno la cerimonia sarà trasmessa in diretta su Rai Radio 3 nel programma Hollywood Party. Dopo l’inaugurazione, il 25 novembre sarà presentato il primo film Fuori Concorso, Un anno difficile, la nuova commedia dei registi di Quasi amici Olivier Nakache e Éric Toledano, con Pio Marmaï, Jonathan Cohen e Noémie Merlant. Tra le anteprime più attese, ci sarà, Fuori Concorso, Il cielo brucia di Christian Petzold, alla presenza del regista.

Il film, Orso d’Argento all’ultimo Festival di Berlino, sarà nelle sale con Wanted dal 30 novembre. In programma fuori concorso anche A guardia di una fede di Andrea Zambelli, documentario sulla storia della Curva Nord dell’Atalanta, dal 1993 ad oggi, una retrospettiva dedicata a Sergio Citti, a 90 anni dalla nascita nella quale verranno mostrati tutti i lungometraggi che Citti ha realizzato per il cinema e le opere per la televisione: da Ostia a Fratella e sorello, passando per la serie Sogni e bisogni.

In occasione della retrospettiva, curata da Stefano Boni, Grazia Paganelli, Matteo Pollone e Caterina Taricano, sarà inoltre pubblicato un volume edito dal Centro sperimentale di cinematografia – Cineteca nazionale curato da Matteo Pollone e Caterina Taricano. Ci sarà anche, Mezzogiorno di fuoco, omaggio a John Wayne con sette dei suoi film più emblematici, da Hondo del 1950 s Il fiume rosso, del 1948, a Pugni, pupe e pepite del 1960.

16 Ottobre 2023

TFF 2023

TFF 2023

TFF 2023: 44mila presenze, boom sui social

Tante le proiezioni sold out al festival diretto per il secondo anno da Steve Della Casa, occupazione media delle sale del 53,62%

TFF 2023

L’addio al TFF di Steve Della Casa: “Lascio un festival in ottima salute”

Il discorso di commiato del direttore artistico del Torino Film Festival alla fine di un biennio che lo ha visto imporsi come una manifestazione “dialogante” e “strabica”, capace cioè di guardare insieme al passato e al futuro

TFF 2023

L’ucraino ‘La Palisiada’ è il miglior film del TFF 2023

Il film Philip Sotnychenko vince il Concorso lungometraggi internazionali, Notre Corps di Claire Simons è il Miglior documentario internazionale e Giganti Rosse di Riccardo Giacconi il Miglior doc italiano

TFF 2023

Stella della Mole a Oliver Stone: “Il mio film vuole cambiare la realtà”

Il regista, a Torino per presentare il suo documentario Nuclear Now, ha ricevuto il Premio Stella della Mole conferito nell’ambito del 41° Torino Film Festival


Ultimi aggiornamenti