‘Paradox Effect’, Olga Kurylenko e Harvey Keitel nemici all’improvviso

L'action movie diretto da Scott Weintrob, presentato nell'ambito di Alice nella Città 2023 e prodotto da ILBE, è ambientato a Bari e ha come protagonisti Olga Kurylenko, Harvey Keitel e Oliver Trevena, premiato come “Breakout Actor of the year” da Gerard Butler


ROMA – Una placida Bari notturna diventa un campo di battaglia dove una donna comune e uno spietato assassino, apparentemente nemici, si trovano costretti a collaborare per salvare coloro che amano. È questo lo spunto alla base di Paradox Effect, action movie diretto da Scott Weintrob, presentato nell’ambito di Alice nella Città 2023 e prodotto da ILBE, che continua con il suo progetto di ibridazione di generi tra States e Italia con film che partono dal nostro paese per provare a raggiungere un pubblico internazionale. La chiave è sempre la stessa: portare in Italia i generi e i talent d’oltreoceano. Questa volta è il turno di Olga Kurylenko e Harvey Keitel, rispettivamente nel ruolo di protagonista e antagonista, affiancati dall’action hero emergente Oliver Trevena, premiato per l’occasione come “Breakout Actor of the year”.

Olga Kurylenko interpreta Karina, che dopo un recente passato da tossicodipendente, sta riprendendo in mano la sua vita lavorando in un ristorante di Bari, in attesa di ricongiungersi con la figlia Lucy. Una notte, vede un sicario, Covek (Trevena), che compie un omicidio e sarà costretta da lui ad aiutarlo nei suoi piani criminosi. Dietro il suo atteggiamento violento e rude, Covek nasconde un segreto e porterà Karina a rischiare tutto, anche la vita della sua amata Lucy, per opporsi al temibile boss Silvio (Keitel).

Al netto di scene d’azione canoniche – inseguimenti, sparatorie, combattimenti – che diventano man mano più avvincenti, il cuore di Paradox Effect è il rapporto tra i protagonisti, Karina e Covek, due persone apparentemente diversissime, ma che, nel dolore, condividono lo stesso bisogno primario: quello di essere un genitore. Anche il crudele Silvio, però, è un padre, e farà di tutto per vendicare e proteggere i suoi figli, anche se dovesse costare la morte di quelli altrui.

Sfondo di questo conflitto genitoriale c’è una Bari ritratta quasi esclusivamente di notte e raccontata dalla voce narrante di uno speaker radiofonico, che guida lo spettatore per tutto il corso della storia. La vicenda si snoda lungo i bassifondi della città e le sue strade periferiche, senza concedere le solite cartoline, se non in alcune panoramiche dall’alto e, soprattutto, nel finale, dove la luce e i colori tipicamente italiani tornano a rifulgere, nonostante la minaccia di un nuovo antagonista all’orizzonte.

Alla première del film, Oliver Trevena ha ricevuto il premio come “Breakout Actor of the year”. A consegnarglielo, per l’occasione, è stato il suo grande amico Gerard Butler. “Amo essere qui a Roma, ospite di questo bellissimo festival. – ha dichiarato l’attore di film come 300 e Attacco la potere –  Sto girando un film qui ed è bella questa coincidenza di essere qui per premiare questo mio fratellino, fratellone, confidente. Una persona con cui l’amicizia è iniziata molto prima che io diventassi famoso e ben 15 anni prima che lui iniziasse a recitare. Il nostro lavoro è bellissimo, divertente, avventuroso, ma anche molto difficile perché a volte le cose non avvengono, a volte avvengono ma vanno male, a volte accadono troppe cose e tu rischi di montarti la testa. Per questo parlo di comunità e amicizia, nel nostro settore stiamo affrontando dei momenti molto duri, difficili e quindi è fondamentale avere qualcuno con cui puoi rimanere amico. Oliver mi ha sempre appoggiato e sostenuto, c’è sempre stato, nei momenti belli e in quelli difficili. Cinque anni fa mi ha detto: ‘voglio davvero iniziare a fare l’attore, sento il fuoco della recitazione’. E io pregavo che non fosse così. Ma poi l’ho visto prendere un ruolo dopo l’altro perché evidentemente la recitazione è fatta per lui. Consiglio a tutti i giovani attori di guardare questa determinazione, il fatto di credere in se stessi e, al contempo, la sua umiltà. Capire quando è il momento di essere studenti e quando di essere maestro”.

29 Ottobre 2023

Alice nella città 2023

Alice nella città 2023

Amanda Campana: “Il personaggio di Giulia mi ha spinto a scavare dentro me stessa”

L'attrice ha vinto il Premio RB Casting come Miglior giovane interprete italiano per il suo ruolo in Suspicious Minds di Emiliano Corapi, presentato in anteprima alla 21esima edizione di Alice nella Città

Alice nella città 2023

Mare Fuori, la quarta stagione inizia sul red carpet di Roma

Il cast incontra i numerosi fan sul doppio tappeto rosso che ha chiuso la Festa del Cinema e Alice nella Città 2023. Ovazione in sala Petrassi per l'anteprima dei primi due episodi

Alice nella città 2023

Alice nella Città, attesa per Gerard Butler: si chiude un’edizione di successo

Gerard Butler a Roma per consegnare un premio di Alice nella Città. Nel 2023 +27% di partecipazioni rispetto all'anno precedente

Alice nella città 2023

Resvrgis, suspense tra lupi mannari e fantasmi

Ludovica Martino protagonista di questo thriller italiano in cui mostri reali e interiori si incontrano


Ultimi aggiornamenti