Matthew Perry, svelata la causa della morte: “Effetti acuti della ketamina”

L'esame tossicologico effettuato dopo il decesso avvenuto il 28 ottobre scorso conferma la presenza nel corpo dell'attore del farmaco usato per trattare la depressione

Matthew Perry, svelata la causa della morte: “Effetti acuti della ketamina”

A più di un mese dal decesso di Matthew Perry, l’attore di Friends tristemente venuto a mancare il 28 ottobre scorso, un portavoce del coroner di Los Angeles ha reso note le cause della morte, dovuta a “effetti acuti della ketamina”.

L’esame tossicologico effettuato confermerebbe che l’attore era sobrio e non faceva uso di droghe da 19 mesi, ma si stava sottoponendo a una terapia a base di infusioni di ketamina per trattare depressione e ansia.

Il farmaco ha causato una sovrastimolazione cardiaca e una depressione respiratoria, a cui ha fatto seguito l’annegamento nella vasca idromassaggio in cui è stato successivamente rinvenuto il corpo senza vita.

Il decesso di Perry viene dunque giudicato dal referto “un incidente” e nel referto si sottolinea che al decesso avrebbero contribuito anche la malattia coronarica e gli effetti della buprenorfina (usata per trattare il disturbo da uso di oppioidi). L’attore era stato trovato intorno alle 16 nella vasca idromassaggio della sua villa a Pacific Palisades, ricco distretto vicino a Malibu.

La ketamina, approvata nel 2019 dall’agenzia nazionale del farmaco, è un potente anestetico che viene prescritto sempre più spesso dai medici statunitensi per trattare la depressione o l’ansia. Problemi di cui Perry soffriva da tempo, insieme all’abuso di sostanze e alcol.

autore
16 Dicembre 2023

farewell

farewell

Morta Shelley Duvall, l’attrice di ‘Shining’ aveva 75 anni

Leggendaria nel film di Stanley Kubrick, recitò anche in sette pellicole dirette da Robert Altman. È venuta a mancare nel sonno nella sua casa in Texas

farewell

È scomparso Benji Gregory, ex baby star della serie ‘ALF’

Era Brian Tanner nella sitcom tv di successo negli Anni ’80: aveva 46 anni e l’annuncio della morte è stato diffuso dalla sorella, che parla di “colpo di calore”

farewell

È morto Jerzy Stuhr, attore per Kieslowski, Wajda e Moretti

Tra i più popolari, influenti e versatili registi e interpreti polacchi. Aveva 77 anni. Una vita tra cinema, teatro, tv e accademia

farewell

Addio a Bruno Zanin, il ‘Titta’ di Amarcord di Fellini

Aveva 73 anni. Diventò attore per caso nel 1973, capitando a Cinecittà: “Gironzolando per lo Studio 5, mi ritrovai in una coda di ragazzini, dopo una settimana ero sul set del film”, aveva raccontato in un'intervista a 'La Stampa'


Ultimi aggiornamenti