Maccanico: “I sogni di Cinecittà al centro di piazza San Pietro”

Per la prima volta le maestranze di Cinecittà per il presepe più importante del Natale

Maccanico: “I sogni di Cinecittà al centro di piazza San Pietro”

ROMA – Il Presepe di San Pietro, che celebra quest’anno l’ottavo centenario dalla sua invenzione a opera di San Francesco, è stato finalmente svelato oggi pomeriggio davanti a una piazza San Pietro gremita e accompagnata dalle note della Banda del Vaticano. Cinecittà ha contribuito nella realizzazione del presepe con le maestranze artigiane dell’Art Department, che hanno interpretato il disegno dell’artista presepista Francesco Artese coordinati dai curatori Enrico Bressan e Giovanna Zabotti di Fondaco Italia, in confronto artistico con l’artigiano presepiale Antonio Cantone di Napoli.

“Cinecittà è la città dei sogni, i luoghi in cui voliamo con la fantasia. Sogni che attraverso le opere cinematografiche e che nel corso di oltre 80 anni di vita di Cinecittà sono diventati patrimonio comune nell’Italia e nel mondo – ha detto l’Amministratore Delegato di Cinecittà nel corso della cerimonia in Piazza San Pietro- Ma tutto questo, che si muove nell’aria e sembra imprendibile, in realtà è costruito da esseri umani. Alla base c’è il lavoro materiale degli artisti di Cinecittà, che questa sera qui rappresento e che nel corso degli anni hanno portato l’immaginazione nelle case di tanti”. E prosegue: “Questo è però un momento simbolicamente diverso per noi, motivo per il quale siamo qui oggi a ringraziare. In un momento storico in cui Cinecittà è tornata a rappresentare un luogo di promozione dell’Italia nel mondo, poter dare un contributo al presepe così simbolicamente rilevante è per noi un regalo. Mi inchino davanti alla spiritualità di questo luogo, che ha consentito a Cinecittà di dare un contribuito e di atterrare in quella che è la Piazza al centro di Roma, città di riferimento di Cinecittà, e al centro della spiritualità di tutto il mondo”.

L’installazione artistica svelata alla cittadinanza è una vera e propria quinta teatrale che si apre sulla piazza. La struttura ottagonale, richiamo all’anniversario del primo presepe della storia, dialoga con lo spazio circostante anche grazie all’uso dinamico dell’illuminazione, che ogni ora, per circa quattro minuti, proporrà regolazioni differenziate per mettere in evidenza i reciproci ruoli di ogni personaggio. “Una quinta che vuole essere un abbraccio a San Francesco – specifica il curatore Enrico Bressan – e una dedica al Papa, ma che è a sua volta abbracciata da questa piazza”. Protagonista della composizione, al centro dell’opera curata da falegnami, pittori e scenografi di Cinecittà, una replica dell’affresco della grotta di Greccio.

“Da quel lontano Natale 1223, la rappresentazione della natività si è modulata nel corso dei secoli con varie interpretazioni e tradizioni, ma l’originale scintilla scoccata in San Francesco si è sempre mantenuta intatta. Stasera siamo i protagonisti del presepe e ci avviciniamo con stupore e meraviglia ad ammirare quel bambino”, ha sottolineato il Cardinale Fernando Vérgez Alzaga, presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

Il presepe di San Pietro è stato realizzato per la prima volta con l’aiuto di aziende private. La Diocesi di Rieti ha incaricato Fondaco Italia di coordinare i lavori che hanno visto il coinvolgimento di oltre 100 professionisti. Vito Piccinonna, vescovo di Rieti, ha ringraziato i numerosi collaboratori privati e istituzionali: “Motivo di gioia poter offrire in questa unica piazza il presepe, proprio a 800 anni dal primo realizzato a Greccio, nella valle Reatina dalla quale ancora oggi si riverbera il messaggio forte e tenero di San Francesco”.

autore
09 Dicembre 2023

Cinecittà

Cinecittà

Italian Screens, i film di Trudie Styler e Margherita Vicario sbarcano a New York

Proiezioni e incontri al MoMA e al Foundation’s Robin Williams Center con i protagonisti del cinema italiano nella rassegna organizzata da Cinecittà. A condurre il dibattito sarà John Turturro

Cinecittà

‘Effetto Notte’, al via a Roma la rassegna organizzata da Cinecittà

Otto serate di grande cinema all’insegna dell’horror e del mistero, con film, concerti, incontri, visite. Dal 20 al 27 luglio all’Arena Archeologica di Santa Croce in Gerusalemme

Cinecittà

Liliana Cavani, ritorno sul Gran Sasso

Il 13 luglio a Castel del Monte la regista e sceneggiatrice presenterà in anteprima assoluta la versione restaurata da Cinecittà del suo Milarepa, a pochi passi dai luoghi dove girò il film

Cinecittà

Cinecittà, Nicola Maccanico si è dimesso da amministratore delegato e direttore generale

L’AD uscente ha rivolto una lettera al Consiglio d'Amministrazione: "giunti alla fine tre anni intensi, pieni di sfide complesse e di soddisfazioni importanti. E’ invece arrivato per me il momento di immaginare nuovi orizzonti personali e professionali"


Ultimi aggiornamenti