Di Gregorio va in pensione dopo oltre 40 anni

Il suo impegno principale nelle pubbliche relazioni di Cinecittà: Giancarlo Di Gregorio è stato alla guida della Comunicazione istituzionale e delle Attività giornalistiche degli Studios, occupandosi poi della gestione di Cinecittà si Mostra e del MIAC. Negli Anni ‘90 ha ideato gli Italian Pavilion, "la casa del cinema italiano" presso i grandi Festival internazionali


Dopo oltre quarant’anni nelle pubbliche relazioni di Cinecittà Giancarlo Di Gregorio va in pensione. Per anni alla guida della Comunicazione istituzionale e delle Attività giornalistiche degli Studios inizia la carriera come Responsabile dell’ufficio stampa della Federazione Italiana Trasporti della CISL, collaborando anche con “Il Piccolo” di Trieste e il Gr2 diretto da Gustavo Selva, successivamente diventando responsabile della redazione “Rassegne stampa” di Edindustria.

Il suo percorso a Cinecittà inizia nel 1983 fino ad arrivare ad assumere l’incarico di Responsabile Comunicazione, Immagine ed Editoria di Cinecittà Holding nel 1997. Nel 2004 assume la Direzione del quotidiano online “CinecittàNews”, cui nel 2012 si aggiunge quella del periodico “8½”.

In vista della sua uscita da Cinecittà nel 2022 lascia la comunicazione e gli incarichi nelle testate giornalistiche per dedicarsi alla gestione di Cinecittà si Mostra, l’esposizione permanente degli studi, del MIAC, il museo italiano dell’audiovisivo e del cinema, e del dipartimento Festival e Mercati per il quale negli Anni ‘90 ha ideato gli Italian Pavilion, ancora oggi lo spazio professionale che nelle principali manifestazioni nazionali e internazionali rappresenta la casa italiana per gli operatori che seguono artisticamente, e a livello industriale, il nostro Cinema. Spesso un festival nel festival.

Per 30 anni la sua verve e la battuta sempre pronta hanno animato gli eventi del mondo dell’audiovisivo dando vita a un vero e proprio format, quello di non luoghi paradossalmente confortevoli dove la passione per la socialità e la naturale propensione all’accoglienza alleggeriscono, quando non dimezzano, il lavoro da fare.

redazione
02 Aprile 2024

Cinecittà

Cinecittà

A Cinecittà si Mostra i costumi di David Bowie, Eva Green e Kasia Smutniak

Dal 29 marzo l’esposizione permanente di Via Tuscolana rinnova la selezione di abiti di scena originali con pezzi provenienti da serie come Penny Dreadful, Domina e Il mio west, ma anche dai recentissimi film Napoleon e Finalmente l’alba

Cinecittà

‘C’è ancora domani’ anche a Londra, Paola Cortellesi commuove il pubblico britannico

Cinque minuti di applausi alla fine dell’anteprima all'Istituto di Cultura francese nell’ambito della rassegna Cinema Made in Italy, organizzata con l'Istituto di Cultura italiano e Cinecittà.

Cinecittà

Maccanico: “Confermata la solidità dello sviluppo industriale di Cinecittà”

L'amministratore delegato di Cinecittà S.p.A. commenta il bilancio 2023 della società, approvato con un utile netto di 1,3 milioni di euro

Cinecittà

Cinecittà approva il bilancio 2023 con un utile netto di 1,3 milioni di euro

Cinecittà S.p.A. conferma una crescita solida e strutturale e consolida il suo ruolo di leader del mercato nazionale e internazionale. Il risultato del bilancio certifica ricavi industriali per oltre 46 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto all’anno precedente


Ultimi aggiornamenti