L.O.V.E. reMADE in Cinecittà, l’omaggio a Maurizio Cattelan

In occasione del Design Pride, la ‘copia scenografica’ di L.O.V.E., il celebre “dito medio” di Maurizio Cattelan, ideata e realizzata dagli Studios, partirà da Piazza Affari per arrivare fino all'Arco della Pace


Luogo di rinnovamento e casa dei grandi talenti nazionali e internazionali, Cinecittà si distingue per la capacità di costruire e ricostruire il reale, di riprodurre mondi sempre magicamente in bilico tra autenticità, verosimiglianza e finzione. In occasione del Salone del Mobile, questa abilità scenografica, che si nutre del sottile ed eterno rapporto tra vero e falso, sconfina e lascia gli studi di via Tuscolana, per approdare alla Design Pride, evento ideato da Seletti, per celebrare la libertà, la creatività e il divertimento, in programma a Milano mercoledì 17 aprile.

Protagonista dell’evento sarà, infatti, la ‘copia scenografica’ di L.O.V.E., il celebre “dito medio” di Maurizio Cattelan, ideata e realizzata dagli Studios, con la collaborazione creativa di Scalabrini e l’elaborazione e progettazione dello scenografo Mauro Vanzati per Cinecittà. In scala 1:1, alta 11 metri, in polistirolo e legno, materiali tipici delle scenografie, la copia di Cinecittà del “dito” consentirà di rendere due volte omaggio alla scultura simbolo della Borsa di Milano, con la partenza prevista alle 18 da Piazza Affari, davanti all’opera originale, e l’arrivo all‘Arco della Pace, dove il suo doppio farà da sfondo al party conclusivo.

L’incursione di Cinecittà nel mondo del Design, fatta con un pizzico di ironia e capacità di mettersi in gioco, indica, come spiega Nicola Maccanico, AD di Cinecittà, la ferma volontà degli Studios di oggi di stare sempre di più accanto alla creatività e al centro di un ecosistema produttivo capace di dare risposte innovative e contemporanee. Una Cinecittà industriale ed efficiente a sostegno del talento, capace di ‘sconfinare’ in nuovi contesti e di giocare con nuovi linguaggi. Lo fa, non a caso, omaggiando l’icona italiana della contemporaneità e della visionarietà: Maurizio Cattelan”.

L.O.V.E., nella sua versione scenografica, rimarrà all’Arco della Pace fino a domenica 21 aprile e riapparirà nuovamente a sorpresa nei prossimi mesi, ad accompagnare il più ampio progetto creativo, di cui questa incursione cinematografica nel cuore pulsante del design è il primo passo.

Con l’obiettivo di sostenere la creatività, orientando le politiche di business verso l’efficienza produttiva, la flessibilità e la scalabilità, Cinecittà, con il facsimile scenografico di L.O.V.E., inaugura il progetto reMADE in Cinecittà. Come spiega Maccanico, “un progetto industriale e di branding, che ha come parole chiave capitalizzazione e sostenibilità, declinate in una triplice veste: circolarità e sostenibilità creativa, economica e ambientale”. Un progetto business to business, che offre al mercato dell’audiovisivo la possibilità di modificare e riutilizzare scenografie e manufatti già realizzati ed esistenti, abbattendo tempi di lavoro e costi di realizzazione e amplificando le opportunità creative; un progetto business to consumer, che, grazie alle incursioni e collaborazioni con altre eccellenze italiane in universi creativi e produttivi affini come il design, consentirà a tutti di godere di oggetti reMADE in Cinecittà.

Tra i partner del progetto anche l’agenzia Paridevitale Communication & PR che dal primo anno si occupa dello sviluppo, della produzione e della comunicazione del Design Pride.

17 Aprile 2024

Cinecittà

Cinecittà

Audio-Visual Producers Summit, al via la terza edizione

Dal 10 al 12 giugno il vertice internazionale dell’industria audiovisiva organizzato da Cinecittà nel segno delle “Nuove Frontiere”

Cinecittà

‘Acqua, porta via tutto’, all’Unarchive Festival un film e un cineconcerto per i 100 anni dell’Istituto Luce

L’opera che unisce i talenti di Roland Sejko alla regia, Teho Teardo per le musiche e Gian Mario Villalta ai testi è in programma martedì 28 maggio alle 22.30 all’Alcazar per omaggiare i cento anni dell'Istituto Luce

Cinecittà

Maccanico: “Non sottovalutare il cinema per promuovere il Paese”

L'Amministratore Delegato di Cinecittà ospite di Ansa Incontra. "Sottovalutare il ruolo del cinema e l'autonomia degli autori nel realizzare questi percorsi divulgativi e di intrattenimento sarebbe un peccato mortale"

Cinecittà

‘La Scena Svelata’, a Cagliari una rassegna dedicata alla scenografia nel cinema

Il 15 maggio alle 18:30 l’incontro 'Cinecittà Eterna' con Simona Balducci, responsabile del reparto costruzioni scenografiche degli studi di via Tuscolana. A seguire la proiezione di Amarcord di Federico Fellini, girato a Cinecittà


Ultimi aggiornamenti