Fuori dalla sala fischiettando Indiana Jones

Fuori dalla sala del primo giorno di proiezioni di Indiana Jones e il Quadrante del destino, ultima avventura dell'archeologo interpretato da Indiana Jones. Il pubblico è pronto all'atteso addio?


Uno schiocco di frusta e il vento che porta via il cappello. Indiana Jones è un equilibrio tra le parti. Serve stile, fisico, charme. Serve Harrison Ford. È per lui, e per ciò che significa, che in tanti entrano oggi in sala mentre va in scena l’ultima avventura dell’archeologo ideato da George Lucas e Steven Spielberg quarant’anni fa. “Anche a ottant’anni”, ci racconta qualcuno fuori da un cinema di Roma, dove le file per i film dell’estate – mai così tanti blockbuster – si affiancano sparute, “Ford ha un che”. Il fascino dell’addio, dello “splendido addio” promesso.

Per la prima volta non è Steven Spielberg a dare il ciak bensì James Mangold (Wolverine, Le Mans ‘66), che con altro schiocco, questa volta di CGI, viaggia nel tempo e ringiovanisce Indiana grazie al misterioso Quadrante di Archimede al centro delle vicende. “Non potrà mai essere brutta come The Flash”, scherza un gruppo di ragazzi prendendosi gioco del cinecomic DC appena uscito, criticato sul web per via di una computer grafica sotto le aspettative. All’uscita dalla proiezione ci ritroviamo: “Te l’avevamo detto, ma devono smetterla di ringiovanire gli attori”. È un tema, di quelli che fanno scaldare anche Samuel L. Jackson. “Per fortuna, Ford resiste, a tutto e sempre: è Indiana Jones!”.

Tra le novità del film anche una new entry che potrebbe ereditare i destini del franchise: Phoebe Waller-Bridge. “Team Fleabag, ovviamente”, ci rivela una ragazza quando le chiediamo quanta fiducia riponga sul “domani” di Indiana Jones. Il riferimento è alla serie che ha fatto la fortuna dell’attrice e autrice britannica, un vero piccolo culto della cinefilia online. “Il cappello le sta benissimo e la colonna sonora la segue ipnotizzata come seguiva solo Ford”. Se lo dice la musica, nessuno smentisca. Perché ancora una volta è Michael Giacchino a musicare Indiana Jones. “Manca solo Spielberg”, riassume un ragazzo con la maglia de Lo Squalo in cui però è Homer Simpson a galleggiare al largo mentre si avvicina la bestia. E di Spielberg parla anche un padre, emozionato ai titoli di coda. “Ho portato lui”, racconta indicando il figlio sui sei anni, “ma ho portato anche me”. E ora? “E ora ciao Indiana”. Per alcuni, non c’è eredità possibile. Forse non hanno visto Fleabag.

A differenza del suo precedente capitolo, platealmente criticato, Indiana Jones e il Quadrante del destino è divisivo. “Dopo gli alieni ci mancava il viaggio nel tempo”, riflette un gruppo rumoroso dopo la visione. Sono in 5. A tre è piaciuto (tanto), a due no. “Stanno dopando l’immaginario di Spielberg”, sancisce uno. “Sì, come Jurassic Park”. Intanto, qualcuno origlia stanco, fischiettando il tema di Indi, mentre con maestria scolla una locandina del film. “Sono riusciti a farla con quello stile vintage che non invecchia mai”. Lo stile Ford, resistente e caparbio.

autore
29 Giugno 2023

VOX POPULI

VOX POPULI

Storie di FantaOscar: come nasce la passione per il cinema

Abbiamo chiesto ad alcuni dei vincitori dell'ultima edizione del FantaOscar da dove nascesse il loro amore per la settima arte e quali titoli della scorsa stagione abbiano saputo risvegliarlo

VOX POPULI

‘Challengers’, in sala tra effetto Sinner e l’adorazione di Zendaya

In occasione dell'uscita del nuovo film di Luca Guadagnino, Challengers, siamo andati fuori da alcuni cinema di Roma per ascoltare le attese degli spettatori

VOX POPULI

In sala per ‘Enea’ si canta Maledetta Primavera e si discute di giovani e futuro

La seconda opera di Pietro Castellitto è al cinema da giovedì 11 gennaio. Abbiamo raggiunto il pubblico fuori dalla sala per ascoltare gli accesi dibattiti e le riflessioni dedicati a un film che sa far parlare di sé

VOX POPULI

Ficarra e Picone, la commedia “garbata” che convince

Fuori dalla sala di 'Santocielo tanti spettatori cercano "risate" e "suggestioni", ingredienti con cui in passato la coppia di comici siciliana ha conquistato il box office


Ultimi aggiornamenti