‘Save the green planet’, Yorgos Lanthimos alla regia del remake

Il regista di 'Poor Things' dirigerà la versione in lingua inglese della commedia fantasy sudcoreana del 2003 diventata ormai cult


L’ultimo dei suoi lavori sta ottenendo i più alti riconoscimenti; basti pensare già alle 11 candidature agli Oscar e ai cinque BAFTA (di cui il premio come miglior attrice per Emma Stone) appena conquistati per Poor Things. Il prossimo film, Kinds of Kindness invece, è entrato da un paio di mesi in post-produzione e vanta nomi del calibro di Emma Stone, Margaret Qualley, Willem Dafoe e Joe Alwyn.

Secondo “Variety”, Yorgos Lanthimos, starebbe per allearsi nuovamente con Element Pictures per realizzare il remake della commedia fantasy sudcoreana Save the green planet ormai divenuta un vero e proprio cult riconosciuto soprattutto nel circuito dei festival. Il lavoro di fatti, ha anche valso a Jang Joon-hwan il Golden Bell Award come miglior nuovo regista in Corea nel 2003.

Il progetto, da tempo in cantiere, sembra essere un’opportunità ideale per Lanthimos in quanto si tratta di una black comedy eccentrica che racconta la storia di un giovane disilluso che cattura e tormenta un uomo d’affari, convinto che faccia parte di un’invasione aliena. Da questo innesco si origina poi un’intensa battaglia di ingegno tra il rapitore, la sua devota compagna, l’uomo d’affari e un investigatore privato.

Per ora, tutto ciò che sappiamo in merito al nuovo progetto è l’inizio delle riprese e le corrispettive location; precisamente la prossima estate nel Regno Unito e a New York. Ed Guiney e Andrew Lowe di Element Pictures saranno invece i produttori del film insieme a Square Peg di Ari Aster e CJ ENM (precedentemente nota come CJ Entertainment). Questa collaborazione segnerà il sesto progetto comune tra Lanthimos ed Element Pictures.

redazione
19 Febbraio 2024

Registi

Registi

‘The Movie Critic’, Quentin Tarantino cancella il progetto

Il grande regista ha cambiato idea: il suo decimo e ultimo film non sarà quello annunciato allo scorso Festival di Cannes

Registi

Roberta Torre: “Nel mio prossimo film una Alice nel paese delle meraviglie trans”

Agli Stati generali di Siracusa abbiamo intervistato la regista, che sta progettando un film di finzione basato sui libri di Porpora Marcasciano, già protagonista del suo Le favolose

Registi

150 artisti ebrei firmano una lettera aperta a sostegno di Jonathan Glazer

Anche il regista di May December Todd Haynes si è unito al messaggio di appoggio al cineasta britannico premiato per il miglior film internazionale

Registi

Jonathan Glazer dona poster firmati alla raccolta fondi “Cinema for Gaza”

Il regista premio Oscar con 'La zona d'interesse' ha partecipato all'asta di beneficenza che ha già raggiunto oltre 60mila dollari. Tra i partecipanti anche Ramy Youssef, Ken Loach e Tilda Swinton


Ultimi aggiornamenti