RIFF 2023, apre il thriller francese ‘White Paradise’

Tra gli ospiti Clive Russell, Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Greta Scarano, Giorgio Tirabassi, Alessandro Haber


La XXII° edizione del RIFF Awards – Rome Independent Film Festival si svolgerà a Roma dal 16 al 24 novembre 2023 a impatto zero con oltre 80 opere contemporanee in concorso tra anteprime Europee e Mondiali. In anteprima italiana: 4 Lungometraggi internazionali, 6 lungometraggi italiani, 12 Documentari, 50 Cortometraggi (25 italiani e 25 internazionali), 8 Video animati. Tra gli ospiti presenti al festival Kelley Kali (nominata all’Academy Gold Fellowship for Women), Guillaume Renusson, Pelayo De Lario (membro del BAFTA), Clive Russell, Antonella Ponziani, Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Greta Scarano, Claudia Zanella, Giorgio Tirabassi, Alessandro Haber, Pietro de Silva, Riccardo De Filippis e tutti i registi dei film in concorso.
Tra le location oltre al Nuovo Cinema Aquila, che rimane il luogo principale del festival, c’è il Cinema Troisi che ospiterà alcune serate evento; il programma sarà arricchito da alcune masterclass, laboratori e pitch, che si terranno in sala e in due biblioteche romane: la Biblioteca di Roma Mameli e la Biblioteca di Roma Collina della Pace.

Apre il festival venerdì 17 novembre alle 20.00 al Nuovo Cinema Aquila White Paradise, (Francia) di Guillaume Renusson, il primo film in concorso e in anteprima italiana, alla presenza del regista. Protagonista è Samuel, che dopo la morte di sua moglie ha bisogno di starsene lontano dalla quotidianità e decide di ritirarsi nel suo chalet di famiglia nel cuore delle Alpi italiane. Una notte, una giovane donna si rifugia all’interno dello chalet…

Gli altri film di finzione in concorso sono Kemba (USA) di Kelley Kali (anteprima europea); L’altra luna di Carlo Chiaramonte, Andrà tutto bene di Alessio Gonnella (anteprima mondiale), Fuori Scuola di Mario Spinocchio, Rosie (CA) di Gail Maurice (anteprima europea), Tales of Babylon (UK) di Pelayo de Lario (anteprima italiana), Il sogno dei pastori di Tomaso Mannoni (anteprima italiana), Ciurè di Giampiero Pumo, L’Anima in Pace di Ciro Formisano.

Nel concorso documentario troviamo Dino’s Dark Room di Corrado Rizza, Tutto è qui di Silvia Luciani, C’era una volta il Cinema Azzurro Scipioni di Lorenzo Negri, Light Falls Vertical (Spagna, Germania, Italia, Olanda) di Efthymia Zymvragaki, La malavita di Paolo ColangeliDocumerica (Francia) di Pierre-Francois Didek, /ma·tri·mò·nio/ di Gaia Siria Meloni, Planet B (Belgio) di Pieter Van Eecke, Primo – Sempre Grezzo di Guido Maria Coscino, L’interruttore di Antonio Catanese, Timekeeper (Germania, Italia, Russia) di Kristina Paustian, Rumore – Human Vibes di Simona Cocozza.

redazione
14 Novembre 2023

Ultimi aggiornamenti