Lucca Comics: insieme sempre e nonostante tutto!

Edizione difficile questa Lucca 2023, iniziata sotto l’egida del forfait di Zerocalcare – e di altri che lo hanno seguito, come Yole Signorelli, aka Fumettibrutti – per motivi politici, legati al patrocinio dell’ambasciata di Israele per la manifestazione, legato alla presenza – anche questa ormai annullata – degli artisti israeliani Tomer e Asaf Hanuka.


E tuttavia si parte, con 80mila ingressi e 283mila biglietti venduti e la solita pioggia che infastidisce chi sta qui per il primo motivo in cartellone, i fumetti, che ovviamente col maltempo rischiano di bagnarsi e rovinarsi.

La cerimonia di inaugurazione, con un po’ di ritardo, si tiene al Teatro del Giglio.

Emanuele Vietina, direttore artistico, apre proprio cercando di limitare le polemiche: “Una sola parola: Together”, che è appunto il tema portante di questa edizione. “La gratitudine – continua Vietina – è uno dei nostri caratteri portanti”, ringraziando istituzioni, autori, editori.

“Noi siamo together anche a Zerocalcare, a Fumettibrutti e ai fratelli Hanuka. Li vediamo comunque con noi con la propria arte, la propria sensibilità e il peso nell’anima per la violenza che ci circonda. Inauguriamo mandando a loro un grande abbraccio e il nostro affettuoso saluto, e con loro a tutti quelli che hanno dato valore al dibattito per la pace e la libertà di tutti i popoli. Lucca Comics & Games è sempre un fomento positivo. Una grande energia. Un luogo di rinascita, speranza, comunanza. Nel 2021 abbiamo rivisto le stelle dopo la pandemia, poi abbiamo lavorato per la speranza. Oggi siamo qui insieme, liberi di esprimerci e godere del talento di centinaia di artisti italiani e internazionali, dell’opera straordinaria di tutti i collaboratori e soprattutto della presenza di una grande comunità, persone e individui bellissimi innamorati del fumetto, del cinema, dell’animazione e del gioco, a cui comunque si gioca insieme. Siamo qui proprio per questo, in uno spazio di bellezza e libertà”.

Interviene tra gli altri, durante la mattinata di inaugurazione, anche il Ministro degli Affari Esteri Antonio Tajani: “Si inaugura oggi un evento culturale italiano – dice il politico – sono cresciuto con Jacovitti quindi pensate a quanto i fumetti mi possano avere influenzato. Ma non sono qui solo per una questione di patrocinio: con due guerre alle porte e tante immagini tremende che ci stanno accompagnando a pranzo e cena, da questa città d’arte parte un messaggio di pace. Questo significa ‘Together’, una parola che unisce e non divide. In mezzo a tante sciagure stamane è stato aperto il corridoio di Rafah e iniziano a uscire i primi cittadini feriti e mi auguro che possano uscire anche i primi italiani che erano nella striscia di Gaza. Significa che le sofferenze di queste persone saranno alleviate. Stanno arrivando i Tir con il materiale umanitario proveniente dall’Italia, che sarà consegnato alla popolazione civile palestinese. I civili, da una parte e dall’altra, non dovrebbero essere mai toccati. Ho visto immagini orribili dopo le vittime erano bambini, neonati, donne, persone che non hanno a che fare col combattimento ma erano solo nel territorio, e sono state cercate casa per casa per finire vittima di azioni di guerra. Così vorremmo che finisse presto la guerra in Ucraina. Dobbiamo essere portatori di pace, una pace giusta. Una pace di libertà, parola che non può essere catalogata a destra, a sinistra o da nessuna parte. L’arte è arte, quando la vedi ricevi un messaggio, che non si può limitare a una questione di partito”.

Prosegue il sindaco di Lucca, Mario Pardini, che è stato anche fondatore dell’area Movie: “Lucca Comics porta Lucca, la Toscana e l’Italia nel mondo. Mi riempie d’orgoglio avere qui il Ministro. Mai claim fu più azzeccato: sembra che Lucca Comics abbia una sfera di cristallo. Together diventa un gioco di parole “To get there!”. Per arrivare laggiù. Anche durante la pandemia è stato un grande successo. E anche il 2023 inizia sotto i migliore auspici, perché quel “laggiù” è proprio il luogo dove insieme diventiamo liberi, inclusivi e trasmettiamo i valori. Proprio pensando a quello che succede nel mondo, quel “laggiù” che il pubblico raggiunge tutti gli anni e torna a raggiungere, è intriso di messaggi importanti attraverso ogni forma d’arte”.

L’’Amministratore Unico di Lucca Crea, Nicola Lucchesi, dichiara infine: “Insieme non è solo un claim ma un modo di vivere, la condivisione di arte, cultura e patrimonio che appartiene alla nostra comunità e che è da sostenere e difendere. Speriamo anche che i valori che la community porta con sé sia un barlume di speranza, col pensiero ai popoli che stanno attraversando momenti bui, Quello che avviene a Lucca ogni anno è un piccolo miracolo”.

01 Novembre 2023

Lucca Comics & Games 2023

La folla di Lucca Comics
Lucca Comics & Games 2023

Lucca Comics 2024: ecco le date (e i numeri di questa edizione)

Lucca Comics & Games 2023 è finita… quindi benvenuta Lucca Comics & Games 2024, dal 30 ottobre al 3 novembre. I numeri dell'appena trascorsa edizione sono d’altro canto clamorosi: 314.220 biglietti venduti, 15.000 addetti ai lavori accreditati, 700 espositori, centinaia di ospiti presenti da tutto il mondo

Lucca Comics & Games 2023

‘Amazing-Fabio De Luigi’. Un One Prank Show tutto da ridere

Per l'attore questo finto reality, a metà strada tra recitazione e improvvisazione, è stata un'occasione per divertirsi con colleghi e amici.

'Noi siamo leggenda': alcuni dei ragazzi del cast
Lucca Comics & Games 2023

‘Noi siamo leggenda’: super teenager con superproblemi

La sezione Movie di Lucca Comics & Games 2023 chiude con una grande presentazione di Noi siamo leggenda, serie targata Rai diretta da Carmine Elia, regista di Mare Fuori e Sopravvissuti

Andrea Cavaletto e il suo 'Freaks'
Lucca Comics & Games 2023

I Freaks di Tod Browning… e di Andrea Cavaletto

L'autore di fumetti presenta a Lucca Comics 2023 la sua trasposizione frame-by-frame del Freaks di Tod Browning, edita da Nicola Pesce


Ultimi aggiornamenti