Greta Amadeo vince ‘Bookciak, Azione!’ con corto ispirato a ‘La mia amica scavezzacollo’

Fino alla fine dell’estate, vincitore del concorso che premia corti ispirati a libri indipendenti, si basa su 'La mia amica scavezzacollo', poetico romanzo di Micol Beltramini


Greta Amadeo,  giovane romana di ventinove anni, si aggiudica il primo posto nella dodicesima edizione di Bookciak, Azione!, un premio che trasforma opere della letteratura indipendente in cortometraggi, presentati durante la Mostra del cinema di Venezia, nella giornata di preapertura.

Il suo cortometraggio, intitolato Fino alla fine dell’estate, è liberamente ispirato al libro ‘La mia amica scavezzacollo’ scritto da Micol Beltramini. Il concorso cine-letterario, ideato e diretto da Gabriella Gallozzi, ha inaugurato tradizionalmente le Giornate degli Autori il 29 agosto in collaborazione con SNGCI e Spi-Cgil.

Amadeo ha completato il suo percorso di studi laureandosi in Scienze Filosofiche e si è parallelamente formata presso la scuola di narrazione Bottega Finzioni, con cui collabora come tutor di area. Ha ottenuto riconoscimenti e vittorie in vari concorsi di sceneggiatura, tra cui Visioni in Movimento, Premio Sonego, Una storia per Emergency e Cartoons on the bay. Nel 2023, il suo cortometraggio Ci vorrebbe un amico è stato premiato come miglior film al contest 50h in Barca, promosso da Sayonara Film.

Beltramini, autrice del libro che ha ispirato la giovane regista, è a sua volta stata premiata durante la seconda edizione di Bookciak Legge, lo scorso aprile al Campidoglio.

‘La mia amica scavezzacollo’, edito da Hacca nel 2022, è una dolce e autobiografica storia di amore e amicizia, quella tra la scrittrice e l’ottantenne ‘Patatina’,  con una casa inagibile sprangata dalla ASL e un fratello lontano lontano che una volta un somaro ha salvato dai fassisti.

Premio anche per Veronica Pellegrinet, studentessa ventitreenne proveniente da Thiene (Vicenza) e iscritta al CSC di Roma, per il suo cortometraggio Pozzanghere, liberamente ispirato al libro ‘Sacro e urbano’ di Isabella Capurso.

Inoltre, Matteo Papetti, venticinquenne di Brescia, è stato premiato per il cortometraggio ResoNumero0051, liberamente ispirato al libro ‘Isometria della memoria’ di Davide Passoni. Questo cortometraggio è stato realizzato con la collaborazione di un gruppo di ragazzi provenienti dal corso di Drammaturgia Multimediale 2022/2023, coordinato dalla docente Alessandra Pescetta presso l’Accademia di belle arti (LABA) di Brescia.

La giuria, presieduta da Nichi Vendola, ha assegnato una menzione speciale anche alla più giovane del gruppo, Anita Spivach, diciassettenne di Udine, per il suo cortometraggio Pensiero, Ricordo, Memoria, anch’esso liberamente ispirato a ‘Isometria della memoria’.

La sezione speciale “Memory Ciak”, realizzata in collaborazione con Spi-CGIL, LiberEtà e Premio Zavattini, è dedicata al tema della memoria. La direzione di questo concorso ha premiato Riccardo Malleo, uno studente ventiquattrenne del CSC di Roma, per il suo cortometraggio Presente dilatato, liberamente ispirato al libro ‘Il volo del pettirosso’ di Alvise Fretti (LiberEtà).

Il premio Bookciak, Azione! è prodotto dall’Associazione culturale Calipso, insieme a Bookciak Magazine e Bookciak Legge, con il sostegno di MIC, Spi-CGIL e LiberEtà Edizioni. Questo premio è in collaborazione con Giornate degli Autori, che aderiscono al protocollo Festival Green promosso da AFIC e sostenuto dalla DGCA del MiC, oltre che con SNGCI, ANAC, Premio Zavattini, Premio Solinas, Nel Blu Studio e FICC. La promozione della sostenibilità ambientale è uno degli obiettivi fondamentali di questo premio.

l progetto Bookciak Legge è prodotto dall’Associazione Calipso, in collaborazione con Bookciak, Azione! e Bookciak Magazine. Il progetto è realizzato sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura del MiC (CEPELL), in collaborazione con Più Libri più Liberi, FICE e ADEI, con il patrocinio dell’Assessorato alla cultura del Comune di Roma. RAI Movie è il media partner dell’iniziativa.

30 Agosto 2023

Venezia 80

Venezia 80

‘Adagio’. La salvezza di un mondo in rovina è affidata alle nuove generazioni

Intervista al regista e sceneggiatore Stefano Sollima, e agli attori Pierfrancesco Favino e Gianmarco Franchini

Venezia 80

‘Los angeles no tienen alas’ apre la Mostra di Cinema Iberoamericano

Torna a Roma, dal 15 al 17 settembre 2023 SCOPRIR - Mostra di Cinema Iberoamericano, giunta alla sua undicesima edizione. Quest’anno verrà presentata la sezione Espacio Femenino, ciclo del cinema dedicato alla cultura femminile

Venezia 80

FantaLeone 2023, i vincitori del fantasy game dedicato a Venezia 80

Dopo avere scoperto il palmarès di Venezia 80, è il momento di rivelare i primi cinque classificati della prima edizione del FantaLeone di CinecittàNews, il primo fantasy game dedicato alla Mostra del Cinema

Venezia 80

“La ricerca, lo sviluppo e la centralità delle produttrici italiane”: Doc/It a Venezia

“La ricerca, lo sviluppo e la centralità delle produttrici italiane” è il titolo dell’incontro promosso da DOC/it, associazione dei Documentaristi e delle Documentariste italiane, nell’ambito del Venice Production Bridge di Venezia che si è tenuto durante l'80ma Mostra


Ultimi aggiornamenti