Film Commission Torino Piemonte, i numeri da record del 2023

1.300 giornate di riprese, 236 progetti e 52 milioni di euro di impatto sul territorio


“Il 2023 ha rappresentato per la Fondazione un anno straordinario in termini qualitativi e quantitativi, confermando e rafforzando il trend di altissimo livello della produzione audiovisiva sul territorio piemontese, con ben 236 progetti sostenuti che equivalgono a 1.300 giorni di riprese, idealmente 4 set attivi contemporaneamente in ogni giorno dell’anno”, così la Presidente di Film Commission Torino Piemonte Beatrice Borgia commenta i dati e i risultati dell’anno passato, insieme al Direttore Paolo Manera che aggiunge: “il miglioramento generale di tutti i parametri di valutazione – con 17 lungometraggi e ben 19 serie tv realizzate a Torino e in Piemonte che equivalgono a una spesa qualificata in Piemonte di 26 milioni di euro e a un impatto complessivo stimato in 52 milioni di euro – mette in luce la solidità  strutturale del comparto locale, insieme alla continua crescita di un percorso concentrato sulla qualità e sulla dimensione internazionale che rimangono nostre irrinunciabili linee strategiche”.

“In questi anni, dal 2019 ad oggi, la Regione ha sostenuto il comparto del cinema con oltre 27 milioni di euro destinati in parte all’attrazione di nuove produzioni sul nostro territorio, e in parte per sostenere il rilancio delle sale cinematografiche, con interventi di riapertura, riammodernamento e riqualificazione energetica – dichiarano il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio e gli assessori alla Cultura e alle Attività produttive, Vittoria Poggio e Andrea Tronzano. Quello con il cinema è per il Piemonte un legame storico e unico, come dimostrano, oltre alla presenza del Museo Nazionale del Cinema – la cui fama e prestigio è in continua crescita – e del Torino Film Festival che ogni anno raccoglie successi di pubblico e di critica, i risultati di Film Commission Torino Piemonte che stanno facendo emergere sempre più il nostro territorio come polo produttivo di rilievo nazionale e internazionale. La crescita costante delle produzioni, anche da prima serata, conferma poi che quella del cinema è una delle filiere di eccellenza dell’industria piemontese, senza contare le ricadute, in termini di promozione turistica, che derivano dalla presenza, nelle pellicole di film e serie tv, delle splendide location del nostro Piemonte che arrivano così sugli schermi e sulle tv di tutto il mondo”.

L’Assessora alla Cultura della Città di Torino Rosanna Purchia aggiunge che “Il grande successo del 2023 consolida indubbiamente la posizione di rilievo che Film Commission Torino Piemonte rappresenta per la produzione cinematografica e audiovisiva del nostro territorio. Tali risultati evidenziano la propensione a ripetere i successi registrati, nonchè consolidare il posizionamento acquisito sul piano nazionale e internazionale. Grazie alle iniziative innovative, ai fondi e al continuo incremento delle attività di comunicazione, la Fondazione avrà ancora modo di mantenere il proprio ruolo d’eccellenza all’interno del complesso audiovisivo nazionale”.

Il 2023 si rivela un anno da record grazie anche alla partenza della nuova programmazione della Regione Piemonte per il triennio 2023-2025 e lo stanziamento di 12 milioni di euro per l’asset della produzione: i progetti realizzati nel corso dell’anno con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte salgono a 236 con una media di 4 set al giorno in contemporanea, 1.300 giorni di riprese (+ 27% rispetto al 2022) e a un impatto complessivo generato sul Piemonte – stimato solo in relazione a film e serie tv – pari a 52 milioni di euro circa.

I 17 lungometraggi e le 19 serie tv realizzatisi lo scorso anno (furono 16 e 12 nel 2022) hanno infatti prodotto un netto aumento delle settimane di preparazione e di riprese che hanno raggiunto la quota record di 137 e 126, dato decisivo per quantificare il peso produttivo dei vari progetti e determinare un impatto complessivo stimabile in 52 milioni di euro (26 milioni di euro di ricaduta “diretta”– pari a 7,7 volte l’investimento iniziale costituito dal “Piemonte Film Tv Fund” della Regione Piemonte e dai servizi erogati da FCTP – che raddoppiano in virtù dell’effetto moltiplicativo di 1:2 utilizzato per stabilire l’indotto (*).

Un anno di consolidamento della posizione che Torino e il Piemonte rivestono nel panorama nazionale e internazionale e che colloca il territorio tra i più attivi in termini di continuità e intensità produttiva e che evidenzia anche una progressione qualitativa proprio grazie al maggior numero di lungometraggi e serie tv (ovvero le produzioni di maggiore impatto economico, professionale e mediatico) e grazie all’alternanza di cinema indipendente e titoli internazionali.

Dall’opera prima Anywhere, Anytime al Virtual set di The Opera! con Vincent Cassel, dalla riconferma delle lunghe serialità di Cuori e La legge di Lidia Poët, per arrivare a Il Conte di Montecristo diretto da Bille August: una varietà di storie, progetti e autori che contribuiscono a un forte e prestigioso ritorno promozionale e d’immagine per Torino e il Piemonte.

L’azione di sostegno costantemente garantita dai servizi offerti dall’Ufficio Produzione della Fondazione ha inoltre contribuito a realizzare 47 cortometraggi, 18 documentari, 135 tra spot pubblicitari, programmi tv, videoclip, reportage e video istituzionali e, parallelamente, a intensificare l’azione sul territorio attraverso il location scouting con 37 operazioni di sopralluoghi in tutto il Piemonte.

In parallelo, la Rete regionale della Fondazione si è ulteriormente consolidata e ampliata – attraverso 21 nuovi protocolli d’intesa siglati nel corso del 2023 che si aggiungono ai circa 100 Comuni già aderenti – agevolando le riprese di 44 progetti nelle varie province, dalla serie tv Fuochi d’artificio realizzata tra Cesana, Bardonecchia, Oulx, Sestriere, Exilles alla coproduzione internazionale Le Déluge realizzata tra Nichelino e il Castello di Agliè.

Attraverso i 3 film fund destinati alla produzione di cortometraggi, allo sviluppo e alla produzione di documentari, allo sviluppo di film e serie tv, Film Commission Torino Piemonte ha inoltre messo a disposizione dell’industria 830.000 €, sostenendo 34 progetti solo nella finestra di giugno 2023 (**) e aumentando la dotazione complessiva dei fondi rispetto all’anno precedente, ulteriore tratto positivo e concreto dell’andamento della Fondazione.

Tale opportunità si è concretizzata sia grazie al sostegno garantito dalla Fondazione Compagnia di San Paolo – da sempre a fianco di FCTP per fare del cinema un driver di sviluppo del territorio – nell’ambito di un accordo biennale con Regione Piemonte per il biennio 2023-2024 al “Piemonte Film Tv Development Fund” – fondamentale progettualità per i talenti e il cinema indipendente che ha qualificato ulteriormente la rete delle relazioni istituzionali di FCTP – sia grazie alla volontà del Consiglio d’Amministrazione di FCTP che, a fronte di una ottimizzazione di risorse, ha deciso di incrementare le risorse destinate ai Fondi.

Il 2023, sotto il profilo della promozione e della comunicazione, si è contraddistinto anche attraverso attività e risultati di grande rilievo nazionale e internazionale, con 25 titoli sostenuti da FCTP selezionati nelle principali rassegne internazionali come Rotterdam, Berlino, Locarno e che per la prima volta ha visto ben 2 titoli – Ferrari e Lubo – in concorso all’ultima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia,13 anteprime in città e il coordinamento della 6^ edizione di TFI Torino Film Industry, appuntamento posizionatosi ormai tra le iniziative di spicco dell’industria audiovisiva.

Un complesso di attività, servizi, eventi, azioni di sostegno, iniziative di promozione che evidenziano il ruolo trasversale di Film Commission Torino Piemonte, confermando una posizione di prim’ordine all’interno dell’ecosistema dell’audiovisivo nazionale: una funzione che proprio nel 2023 la Fondazione ha deciso di indagare e analizzare approfonditamente attraverso il suo primo Bilancio Sociale relativo all’anno 2022, presentato a novembre scorso in occasione di Torino Film Industry.

 

13 Febbraio 2024

Film Commission

Film Commission

La Regione Lazio punta sulla formazione nell’audiovisivo

Annunciati i nuovi progetti nel campo della formazione con una particolare attenzione alle nuove professioni, tra cui il location manager

Film Commission

Film Commission Torino Piemonte approva trenta nuovi progetti

I trenta nuovi progetti sostenuti dai tre bandi di Film Commission Torino Piemonte, tra questi anche l'ultimo documentario di Daniele Segre, da poco scomparso

Film Commission

Apulia Film Commission, i numeri del bilancio 2023

In Puglia nel 2023 sono stati girati complessivamente 19 film, 7 corti, 7 serie tv e 5 documentari

La Puglia, piena di location suggestive
Film Commission

Apulia Film Fund: dotazione iniziale di 5.000.000 di euro

Il fondo regionale aperto PMI con codice primario ATECO 59.11 è finalizzato a sostenere la fase di produzione in Puglia di lungometraggi, serie tv, fiction, documentari, cortometraggi e progetti di animazione. Il fondo riparte, infatti, con una dotazione iniziale di 5 milioni di euro, un apporto importante verso un settore sempre più strategico per la Puglia


Ultimi aggiornamenti