Venezia 80, scelte le opere in Extended Reality

44 progetti da 25 paesi e 24 opere nella sezione Worlds Gallery


Venezia 80 si tinge di hi-tech.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno sono state selezionate le opere ‘XR’ – Extended Reality dell’80ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, che avrà luogo dal 30 agosto al 9 settembre 2023.

Venice Immersive – questo il nome della sezione speciale della Mostra – si terrà nella Venice Immersive Island (isola del Lazzaretto Vecchio), a brevissima distanza dal Lido di Venezia: il pomeriggio del 29 agosto ci sarà la preview stampa, il 30 agosto l’apertura riservata agli accrediti Stampa e Industry, e dal 31 agosto al 9 settembre apertura al pubblico e a tutti gli accrediti.

Interamente dedicata ai media immersivi, Venice Immersive include tutti i mezzi di espressione creativa XR – Extended Reality: video a 360 gradi e opere XR di qualsiasi durata, incluse installazioni e mondi virtuali. Nella sezione Worlds Gallery, Venice Immersive presenterà 44 progetti da 25 paesi e 24 opere: 28 progetti in Concorso, 10 Fuori Concorso – Best Of Venice Immersive (i migliori lavori già distribuiti o presentati in altre manifestazioni dopo l’ultima edizione della Mostra), 6 sviluppati nel corso di Biennale College Cinema – VR.

Un progetto è stato invece realizzato grazie alle borse di studio (grant) previste per la settima edizione, cinque sviluppati nell’ambito del workshop internazionale degli anni precedenti, ventiquattro mondi selezionati nella Worlds Gallery e presentati in World Hop Tours guidati (visite guidate immersive): gli utenti saranno accompagnati attraverso i mondi VRChat selezionati, in un ecosistema di universi virtuali immersivi creati da artisti indipendenti da tutto il mondo.

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia è stata uno dei primi festival di cinema al mondo a manifestare interesse per la Virtual Reality. La realizzazione di un VR Theater nel 2016 ha suscitato enorme interesse tra i partecipanti del Venice Production Bridge. A partire dal 2017, la Biennale di Venezia ha dato il via alla prima competizione di opere in Realtà Virtuale tra i principali festival, tenutasi per tre edizioni, fino al 2019, sulla location dell’isola del Lazzaretto Vecchio al Lido, con una Giuria internazionale.

L’accessibilità online di Venice VR Expanded ha rappresentato nelle edizioni 2020 e 2021 un impegno e una sfida per garantire la presenza di questa nuova forma d’arte, anche in anni di necessario distanziamento.

Con l’edizione 2022 la sezione, rinominata Venice Immersive, è tornata sull’isola, rinnovata e accresciuta. Tutti gli accreditati della Mostra avranno accesso a tutti i titoli del programma. Inoltre, sarà disponibile uno speciale abbonamento Venice Immersive per gli interessati non accreditati alla Mostra.

La Giuria internazionale di Venice Immersive 2023, che assegnerà il Gran Premio Venice Immersive, il Premio Speciale della Giuria Venice Immersive e il Premio per la Realizzazione Venice Immersive, è composta dal presidente Singing Chen, di Taipei, autore di numerosi film di finzione, documentari e opere in Virtual Reality, che negli anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. Il suo debutto, Bundled (2000) ha partecipato a Vancouver, mentre God, Man, Dog (2007) è stato presentato alla Berlinale, al Vancouver International Film Festival e ad altre manifestazioni nel continente asiatico. Tramite la Realtà Virtuale, Chen, il cui lavoro è caratterizzato da una profonda empatia per i personaggi emarginati, e da un forte senso di giustizia sociale, esplora i concetti di spazio e movimento: Afterimage for Tomorrow (2018) è stato presentato al NewImage Festival, mentre la sua ultima esperienza immersiva in VR, The Man Who Couldn’t Leave, ha vinto il premio Migliore Esperienza Venice Immersive nel 2022.  

Altro giurato doc è l’americano German Heller, co-fondatore e ceo di 3Dar, azienda leader nel campo della realtà virtuale e dell’animazione. Nei suoi vent’anni di esperienza, Heller ha collezionato candidature agli Emmy Awards e presenze alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, con progetti come Paper Birds, Gloomy Eyes ed Eggscape, vincitore del Premio Speciale della Giuria Venice Immersive all’edizione 2022. I diversi ruoli di Heller come produttore, scrittore, regista e game designer dimostrano la sua vasta esperienza nel campo dell’XR e nell’innovazione dell’experiential design. Ex sviluppatore di software, sfrutta le sue competenze tecniche per spingersi oltre i limiti della narrazione digitale e del gaming.

Pedro Harres, altro membro della giuria, è un regista, animatore, sceneggiatore e artista multimediale brasiliano. Nato nel 1984 a Porto Alegre, vive e lavora a Berlino. Il suo corpus artistico comprende un ampio range di formati, dall’animazione alla finzione, dal cinema tradizionale all’XR, e include installazioni interattive. La Mostra di Venezia ha sempre avuto un ruolo importante nella sua carriera: Castillo y el Armado, il suo corto d’animazione pluripremiato, ha debuttato proprio nella 71.Mostra, nella sezione Orizzonti. Harres ha ottenuto 55 premi e numerosi altri riconoscimenti in vari festival, inclusi gli Academy Awards. From The Main Square, la sua tesi magistrale e debutto nel campo della realtà virtuale, ha vinto il Gran Premio della Giuria Venice Immersive lo scorso anno.

Giovanna Pasi
20 Luglio 2023

Venezia 80

Venezia 80

‘Adagio’. La salvezza di un mondo in rovina è affidata alle nuove generazioni

Intervista al regista e sceneggiatore Stefano Sollima, e agli attori Pierfrancesco Favino e Gianmarco Franchini

Venezia 80

‘Los angeles no tienen alas’ apre la Mostra di Cinema Iberoamericano

Torna a Roma, dal 15 al 17 settembre 2023 SCOPRIR - Mostra di Cinema Iberoamericano, giunta alla sua undicesima edizione. Quest’anno verrà presentata la sezione Espacio Femenino, ciclo del cinema dedicato alla cultura femminile

Venezia 80

FantaLeone 2023, i vincitori del fantasy game dedicato a Venezia 80

Dopo avere scoperto il palmarès di Venezia 80, è il momento di rivelare i primi cinque classificati della prima edizione del FantaLeone di CinecittàNews, il primo fantasy game dedicato alla Mostra del Cinema

Venezia 80

“La ricerca, lo sviluppo e la centralità delle produttrici italiane”: Doc/It a Venezia

“La ricerca, lo sviluppo e la centralità delle produttrici italiane” è il titolo dell’incontro promosso da DOC/it, associazione dei Documentaristi e delle Documentariste italiane, nell’ambito del Venice Production Bridge di Venezia che si è tenuto durante l'80ma Mostra


Ultimi aggiornamenti