The Maxx: Channing Tatum sarà il supereroe senzatetto

Sebbene molti ritengano che i film sui supereroi stiano perdendo popolarità, la Paramount Pictures, nonostante non abbia una lunga tradizione in franchise di questo genere (a parte le Tartarughe Ninja), è determinata a sperimentare qualcosa di diverso con un fumetto fuori dall'ordinario.

Tatum

 Già nel 2019, Free Association e Vertigo Entertainment avevano annunciato l’adattamento di The Maxx, il personaggio creato da Sam Kieth per la Image Comics, e ora Daniel Richtman afferma che la Paramount sta spingendo avanti questo insolito progetto cinematografico.

Channing Tatum sarà il protagonista e produttore del film insieme a Roy Lee, Reid Carolin, Peter Kiernan, Tal Vigderson e lo stesso Kieth. La regia e la sceneggiatura sembrano essere affidate a Crystal Moselle, conosciuta per il documentario The Wolfpack, il dramma adolescenziale Skate Kitchen e la serie Betty. Ma, alla fine, chi è realmente The Maxx?

Il fumetto di Sam Keith è stato pubblicato dal 1993 al 1998 e ha come personaggio principale Maxx, un senzatetto che vive in un vicolo all’interno di una scatola di cartone. Indossa costantemente un costume viola con maschera e guanti gialli armati di uncini. La sua muscolatura eccessiva, comune nello stile grafico di Kieth, gli conferisce una forza molto superiore alla media.

Convinto di essere un supereroe, Maxx sviluppa un legame speciale con Julie Winters, un’assistente sociale che ha subito violenza sessuale in passato. Il subconscio di Julie crea un mondo parallelo ispirato all’Outback australiano che coinvolge anche le coscienze di altre persone, inclusa quella di Dave: in questa terra magica, Julie diventa la Jungle Queen, necessitando dell’aiuto di Maxx contro Mister Gone, l’uomo che l’aveva violentata da bambina e che Julie credeva fosse suo zio. Le avventure di Maxx si svolgono quindi tra due realtà distinte, la metropoli degradata e l’Outback.

Negli anni Novanta, The Maxx è stato trasformato in una serie animata trasmessa su MTV nel programma Oddities. Con soli 13 episodi, la serie non ha ottenuto un grande successo di pubblico, ma è stata elogiata dalla critica, guadagnandosi nel tempo un seguito di appassionati. Questo status “di culto” ha permesso alla serie di essere distribuita in VHS nel 1996 e successivamente in DVD nel 2009.

 

Andrea Guglielmino
16 Gennaio 2024

Produzione

Produzione

Sinatra, Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence nel biopic di Scorsese

Il regista girerà il film su Frank Sinatra subito dopo Vita di Gesù. DiCaprio interpreterà il protagonista, Lawrence sarà la sua seconda moglie

Produzione

‘Down cemetery road’, Emma Thompson produce e interpreta la nuova serie Apple Tv

Il premio Oscar nel doppio ruolo per il nuovo progetto thriller della piattaforma streaming

Produzione

‘Aurora’, Netflix cancella il nuovo film di Kathryn Bigelow

Netflix ferma la produzione del nuovo film della regista Kathryn Bigelow, lontana dalla macchina da presa dal 2017. La decisione, trapelata grazie al New York Times, rientrerebbe nella nuova strategia dello streamer, che...

Produzione

‘Io e te dobbiamo parlare’, Siani e Pieraccioni per la prima volta insieme

Il primo film che vedrà i due comici collaborare sul grande schermo uscirà nei cinema a Natale


Ultimi aggiornamenti