Tertio Millennio, Agnieszka Holland apre la XXVII edizione

Tertio Millennio Film Fest, in programma dal 14 al 18 novembre a Roma, aprirà il 14 novembre con 'Green Border' di Agnieszka Holland. La regista sarà presente in sala per una masterclass


Saranno 8 i lungometraggi in concorso alla XXVII edizione del Tertio Millennio Film Fest, dal 14 al 18 novembre al Cinema Nuovo Olimpia di Roma (Via in Lucina, 16): “L’armonia delle differenze” è il tema attorno a cui ruotano le opere selezionate e gli eventi speciali previsti.

Tertio Millennio Film Fest aprirà il 14 novembre con Green Border di Agnieszka Holland. La regista sarà presente in sala per una masterclass, nell’ambito del format “Cinematografo Incontra”, che precederà la proiezione (già in Filmoteca Vaticana il 13 novembre per la pre-apertura del festival) per raccontare il suo cinema di denuncia sociale e politica e, in particolare, il suo ultimo lavoro che ha vinto il Premio speciale della giuria alla 80. Mostra del Cinema di Venezia: immagini di denuncia su quanto accade al confine tra Bielorussia e Polonia dove centinaia di migranti patiscono fame, freddo, vessazioni, ferite e indifferenza. In questa occasione, la regista riceverà il premio Fuoricampo, assegnato dal Tertio Millennio Film Fest e da Religion Today di Trento e Popoli e Religioni di Terni.

In programma, ancora un film premiato a Venezia 80: Explanation for Everything (17 novembre), che ha vinto nella sezione Orizzonti, mostra uno spaccato profondo dell’Ungheria di oggi grazie al regista – presente in sala – Gàbor Reisz, capace di raccontare le contraddizioni del suo paese attraverso i diversi personaggi.

In concorso anche The Man From Rome (16 novembre), di Jaap van Heusden, in cui uno scettico prete, interpretato da Michele Riondino – presente in sala per presentare il film – viene inviato dal Vaticano per indagare su una statua piangente della Vergine Maria in una comunità olandese al confine meridionale. Così incontra una comunità infelice che si aggrappa al miracolo e che mette in discussione le sue certezze. Tra gli altri film in concorso, anche Figurant (17 novembre), di Robert Glinski che sarà presente in sala insieme al cast: un ritratto psicologico di Budny, l’ufficiale dei servizi segreti che ha sorvegliato Karol Wojtyla per vent’anni.

Attorno al tema, altri numerosi film in concorso: The Red Suitcase di Fidel Devkota (14 novembre), Totem di Lila Avilés (15 novembre), Traces di Dubravka Turic (15 novembre), Melk di Stefanie Kolk (16 novembre), Una madre di Stefano Chiantini, che presenterà il film in sala insieme a Aurora Giovanazzo, attrice protagonista (15 novembre).

Il film di chiusura, il 18 novembre, sarà Il concerto di Radu Mihaileanu: il regista è anche il presidente della Giuria Interreligiosa composta dagli esponenti delle comunità cattolica, protestante, ebraica e islamica e terrà una masterclass prima della proiezione del film.

“Mai avremmo immaginato che l’armonia delle differenze, un tema che Papa Francesco in persona ci aveva affidato a inizio anno in un’udienza storica per l’Ente dello Spettacolo, potesse pochi mesi dopo risuonare così drammatico: in un mondo precipitato nella spirale della guerra, del terrore e dell’inimicizia, parlare di dialogo, di relazione, di differenze che arricchiscono e non intimoriscono, può apparire utopico se non ingenuo. Il Tertio Millennio Film Fest ci dice invece che non è così – afferma Gianluca Arnone, codirettore del festival – Si possono costruire esperienze di condivisione profonde tra comunità religiose diverse, tra culture apparentemente agli antipodi. E si può ripensare il cinema come arte dell’incontro con l’altro. Arte del dialogo”.

 

30 Ottobre 2023

Tertio Millennio Film Fest

Tertio Millennio Film Fest

Agnieszka Holland: “L’Europa sia l’antidoto al razzismo”

Il suo ultimo film Green Border, dedicato al tema delle migrazioni e premiato alla Mostra di Venezia, le è costato un violentissimo attacco da parte dell'ex ministro della Giustizia, che lo ha etichettato come "propaganda nazista". L'abbiamo intervistata al Tertio Millennio Film Fest

Tertio Millennio Film Fest

Doppio premio a ‘Quei due’ di Wilma Labate

La Giuria Lungometraggi premia Il patto del silenzio di Laura Wandel, menzione speciale per Quei due di Wilma Labate, che vince anche il premio della Critica SNCCI come miglior film

Tertio Millennio Film Fest

Wilma Labate: “Così a Cinecittà ho ricreato Edda e Galeazzo”

Quei due – Edda e Galeazzo Ciano di Wilma Labate, prodotto e distribuito da Luce Cinecittà con la collaborazione di Rai Documentari, è un lavoro di grande attualità che unisce materiali d’archivio e messinscena teatrale, ricostruzione storica e lampi del presente in un sapiente tessuto narrativo e visivo

Tertio Millennio Film Fest

Tutti i film di TMFF, che accoglie in concorso anche un horror

Il festival cinematografico del dialogo interreligioso diretto da Marina Sanna e Gianluca Arnone quest’anno si svolgerà dal 14 al 18 novembre al Cinema Greenwich di Roma. Susanna Nicchiarelli e Ciro De Caro presiederanno rispettivamente la Giuria dei lungometraggi e quella dei cortometraggi


Ultimi aggiornamenti