Terrence Malick ha scritto una sceneggiatura per Harmony Korine

Il regista intanto presenta a Venezia 2023 il progetto Aggro Dr1ft. Per lui i film “sono diventati sempre meno interessanti"


Harmony Korine – fresco del Pardo d’onore Manor al recente Locarno Film Festival – presenta all’imminente Mostra di Venezia il progetto Aggro Dr1ft, ma questo si sa e non è la notizia, che piuttosto è la scrittura, da parte di Terrence Malick, di una sceneggiatura per lui, e che l’autore di The Three of Life – tra gli altri – vorrebbe che il collega indie dirigesse: “Questa è forse una delle uniche cose che potrei immaginare potesse riportarmi al cinema reale e tradizionale“, ha dichiarato Korine, come si apprende da “IndiWire” che a sua volta riprende “GQ”. 

L’autore di Spring Breakers e Kids ha si sta allontanando da Hollywood, in seguito alla tenue accoglienza per The Beach Bum, del 2019. “Ho semplicemente perso interesse per i film normali“, ha detto Korine. “Mi chiedo, cosa viene dopo tutto questo? Questa è diventata davvero un’ossessione. Onestamente, ho sempre avuto più soddisfazioni dalla pittura. Non mi diverto davvero a fare film”. 

L’autore ha fondato il collettivo creativo e lo studio di design Edglrd con l’obiettivo di democratizzare le produzioni “gamecore”, e da qui nasce anche Aggro Dr1ft, appunto in anteprima a Venezia e successivamente al TIFF e al NYFF. Ma, la sceneggiatura di Malick, potrebbe far tornare Korine alla dietro la macchina da presa: “Terrence Malick ha scritto una sceneggiatura che vuole che io diriga. È una sceneggiatura davvero, davvero bellissima. La parte difficile ora è solo l’idea di guardare attraverso un mirino e filmare, ad esempio, le persone che parlano a un tavolo. Non lo so. Sarebbe un caso speciale”.

Riferendosi al collega, quasi ottentenne, dice: “L’ho sempre amato, e i suoi film sono stati una grande cosa per me da bambino, e anche adesso”. Korine ha riflettuto anche sul fatto che, nel corso del tempo, la sua percezione dei film nel loro insieme sia cambiata: “Sono diventati sempre meno interessanti. I dialoghi sembrano scritti dalla stessa persona. Tutti parlano esattamente allo stesso modo. La narrativa è stata completamente cancellata. E quello che stai guardando è davvero solo un’esperienza”. 

Korine infine conclude: “Come prendi l’intera idea di intrattenimento, di gioco dal vivo e crei qualcosa di nuovo? L’ossessione qui è che ci sia qualcos’altro dopo, rispetto a dove siamo stati: che qualcosa stia morendo e qualcosa di nuovo stia nascendo proprio adesso”.

Nel frattempo, Malick sta attualmente lavorando al progetto a lungo termine The Way of the Wind, un film epico biblico con Mark Rylance, che è in post-produzione da anni.

redazione
24 Agosto 2023

Registi

Registi

Gareth Edwards dirigerà il nuovo ‘Jurassic World’

Dopo il mancato accordo con David Leitch (Deadpool 2), potrebbe essere lui il regista prescelto per immergerci in una nuova era giurassica

Registi

Sam Mendes girerà 4 film biografici sui Beatles

L'autore di American Beauty ne dedicherà uno a ciascuno dei Fab Four per raccontare "la più grande band della storia"

Registi

Denis Villeneuve abbandona ‘The Son’, la serie con Jake Gyllenhaal

Il regista di Dune rinuncia alla regia della miniserie di HBO tratta dal romanzo norvegese di Jo Nesbo: "spero venga portata avanti da qualcun altro"

Registi

‘Save the green planet’, Yorgos Lanthimos alla regia del remake

Il regista di Poor Things dirigerà la versione in lingua inglese della commedia fantasy sudcoreana del 2003 diventata ormai cult


Ultimi aggiornamenti