Piano CIPS, 11 enti ammessi a finanziamento nel bando di rilevanza nazionale

A fronte di 13 candidature pervenute, sono risultati ammessi a finanziamento 11 enti con un contributo totale di quasi 2,3 milioni di euro, in media 206mila euro a progetto

Piano CIPS, 11 enti ammessi a finanziamento nel bando di rilevanza nazionale

Pubblicata la graduatoria relativa al bando “Il cinema e l’audiovisivo a scuola – Progetti di rilevanza nazionale” nell’ambito della quarta edizione del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola, promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

A fronte di 13 candidature pervenute, sono risultati ammessi a finanziamento 11 enti con un contributo totale di quasi 2,3 milioni di euro, in media 206mila euro a progetto.

Come nell’edizione precedente, l’obiettivo del bando è promuovere iniziative di educazione all’immagine con un’alta pervasività territoriale, raggiungendo contesti anche al di fuori dei centri urbani e metropolitani, estendendo gli effetti alle aree più interne del Paese. Per tale motivo, i destinatari del bando sono enti con un’esperienza pluriennale e una solidità organizzativa che permetta di coinvolgere un numero di istituti scolastici il più ampio possibile. Infatti, i beneficiari sono Fondazioni e Associazioni consolidate e attive sull’intero territorio nazionale: Fondazione Cineteca di Bologna, Cinemovel Foundation, Fondazione Cineteca Italiana, Ente Autonomo Giffoni Experience, Associazione Culturale ZaLab, Fondazione Piccolo America, AGIS lombarda, Fondazione Sistema Toscana, ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema, Museo Nazionale del Cinema – Fondazione Maria Adriana Prolo, AC Playtown Roma.

Illustrando alcuni dati significativi, i progetti operano mediamente su 9 regioni per un totale di 435 comuni interessati dalle attività. Per quanto riguarda il numero totale di plessi destinatari dei progetti, si tratta di 1.318 così distribuiti: 32% scuole primarie, 22% secondarie di secondo grado e 20% di primo grado, mentre le scuole dell’infanzia sono il 16% e per il 9% sono istituti comprensivi.

Saranno circa 12.508 i docenti coinvolti (9% nella scuola dell’infanzia, 41% nella primaria, 28% nella secondaria di I grado e 22% nella secondaria di II grado) e 147.380 gli studenti beneficiari di attività (7% nella scuola dell’infanzia, 36% nella primaria, 29% nella secondaria di I grado e 28% nella secondaria di II grado).

Alla realizzazione dei progetti collaborano 138 partner, di cui il 25% sono operatori del settore dell’audiovisivo, il 13% sale cinematografiche, l’11% università, il 2% cineteche. Il restante 40% sono altre tipologie di enti, quali associazioni culturali, associazioni di categoria, enti pubblici locali e sovralocali e musei.

autore
06 Luglio 2024

Cinema@Scuola

Cinema@Scuola

Il Piano CIPS tra i temi trattati dal Ministro Sangiuliano alla Commissione per l’infanzia e l’adolescenza

Il Ministro ha sottolineato come la cultura sia uno strumento fondamentale per contrastare i diversi problemi che affliggono le nuove generazioni

Cinema@Scuola

KIDS Regio Forum 2024, un’occasione per riflettere sul valore dei film per bambini

Il tema di quest’anno è stato “Building Bridges” ovvero costruire ponti, con l’obiettivo di riportare i film per bambini al centro delle discussioni riguardanti legislazione, fondi pubblici e politiche di sostegno

Cinema@Scuola

Il progetto Maremovie agli Stati Generali sull’Ambiente 2024

Tra gli appuntamenti dell’evento anche l’atto conclusivo del progetto Maremovie, il concorso per scuole secondarie di primo e secondo grado

Cinema@Scuola

La film education all’estero: gli esempi di Francia e Spagna

Un'analisi delle politiche e delle azioni di questi due Stati come spunto di riflessione per il nostro Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola


Ultimi aggiornamenti