‘Per Elisa’, concluse le riprese della serie su Elisa Claps

La serie tv Per Elisa ricostruisce uno dei più sconvolgenti casi di cronaca nera recenti: gli omicidi di Elisa Claps ed Heather Barnett ad opera di Danilo Restivo


Si sono appena concluse le riprese della serie tv Per Elisa che ricostruisce uno dei più sconvolgenti casi di cronaca nera recenti: gli omicidi di Elisa Claps ed Heather Barnett ad opera di Danilo Restivo. Diretta da Marco Pontecorvo, è una coproduzione tra la società italiana Fast Film e l’inglese Cosmopolitan Pictures, in collaborazione con Rai Fiction e con il patrocinio del Comune e della Provincia di Potenza. La serie andrà in onda prossimamente su Rai1 in 3 serate da 100’ l’una – formato 6×50’ – e sarà distribuita nel resto del mondo da ITV Studios.

Elisa Claps esce di casa per andare a messa in un’assolata domenica mattina nel Settembre 1993 a Potenza. Da quel momento nessuno avrà più sue notizie, fino al ritrovamento del suo corpo 17 anni dopo, nel sottotetto della chiesa dove era stata vista l’ultima volta in vita. Nel Novembre 2002 a Bournemouth, sulla costa meridionale dell’Inghilterra, Heather Barnett, una madre single di due adolescenti, viene trovata in casa a terra, coperta di sangue, orribilmente mutilata. Il giorno della scomparsa, Elisa Claps aveva appuntamento con Danilo Restivo, poco più grande di lei, proprio nella chiesa dove poi fu ritrovato il suo corpo. Danilo Restivo era anche il vicino di casa di Heather Barnett, e su di lui la polizia inglese appuntò presto i suoi sospetti. Ma ci vollero anni per connettere i due delitti e far condannare il colpevole.

Un ruolo fondamentale perché questo avvenisse è stato svolto da Gildo Claps, fratello maggiore di Elisa, che aveva 24 anni all’epoca della scomparsa della sorella. Per Elisa è anche e soprattutto la storia di Gildo Claps e della sua famiglia, della loro ininterrotta battaglia per assicurare l’assassino alla giustizia e fare luce sulla scomparsa di Elisa e sul perché la verità sia potuta rimanere oscurata per così tanto tempo.

“La responsabilità di portare una storia sullo schermo è sempre tanta, ma confrontarsi con storie realmente accadute, l’aver conosciuto e instaurato un rapporto di fiducia con i protagonisti della vicenda, spinge ad un rigore e un rispetto massimo nell’approccio ai contenuti, allo stile e al senso intrinseco della storia. – dichiara il regista Marco Pontecorvo  Spero di aver trovato l’equilibrio e la maniera migliore di raccontare questa vicenda che definire solo di cronaca nera ne sminuisce il senso e la portata. La fatica di tutti noi è stata già ripagata dall’abbraccio commosso che ci ha dato Gildo Claps alla fine di questa straordinaria avventura”.

Le riprese della serie sono durate 11 settimane e si sono svolte prevalentemente a Potenza, città dove la vicenda è iniziata ed ha avuto in gran parte luogo. La serie è basata sul libro Blood on the altar/Sangue sull’altare del giornalista inglese Tobias Jones. Gli autori della sceneggiatura sono lo scrittore inglese Terry Cafolla e gli scrittori italiani Valerio D’Annunzio e Andrea Valagussa.

C.DA
13 Aprile 2023

Produzione

Race for Glory
Produzione

Riccardo Scamarcio con Daniel Brühl in ‘Race for Glory’

Il cast internazionale del film di Stefano Mordini comprende anche Volker Bruch, Katie Clarkson-Hill, Esther Garrel, Giorgio Montanini, Gianmaria Martini, Haley Bennett

Produzione

‘Modì’, set a Torino per il nuovo film di Johnny Depp

Il divo è atteso nella sede dislocata dei Tuscany Film Studios di Andrea Iervolino per girare alcune scene del suo secondo film da regista

Dafoe e Argento in New Rose Hotel
Produzione

Asia Argento e Willem Dafoe nel nuovo film di Abel Ferrara

L’attrice italiana interpreterà una moderna Fedra nel ganster movie American Nails, che sarà girato in Italia questa estate

Produzione

Sony, 50 milioni per il nuovo film con Margot Robbie e Colin Farrell

Il copione di A Big Bold Beautiful Journe è stato venduto all'European Foreign Market di Berlino. Dirigerà il regista di After Yang Kogonada


Ultimi aggiornamenti