Netflix, l’8 marzo celebrato sulla piattaforma

Una programmazione dedicata per la Giornata internazionale dei diritti della donna: film e serie con protagoniste femminili che hanno cambiato la storia, in primis la propria


Un’occasione fondamentale, la Giornata internazionale dei diritti della donna, per una programmazione dedicata, quella di Netflix per l’8 marzo, ricorrenza per cui il palinsesto della piattaforma ha selezionato una proposta di film e serie con protagoniste femminili che hanno cambiato la storia, in primis la propria. 

Sono figure femminili che hanno lottato per affermare il proprio valore in epoche o società in cui la disparità di genere era la norma, o che hanno segnato dei primati. Sono aspiranti detective in grado di tenere testa a fratelli ben più noti, come la giovane Enola Holmes, o donne che si sono battute per i propri diritti in ambienti dominati dalla presenza maschile, come l’avvocata italiana Lidia Poët

Sono figure realmente vissute o frutto della fantasia, ispirate a grandi classici della letteratura o a romanzi contemporanei, che hanno inseguito i propri sogni e le proprie ambizioni, a volte cambiando non soltanto il corso della propria esistenza, ma anche la Storia di tutte, aprendo la strada a coloro che sarebbero venute dopo.

I film selezionati da Netflix sono:

Enola Holmes 2 – Fresca del successo del suo primo caso risolto, Enola Holmes (Millie Bobby Brown) decide di seguire le orme del famoso fratello Sherlock (Henry Cavill) e apre la sua agenzia investigativa, scoprendo che la vita da detective a contratto non è priva di problemi. Rassegnata ad accettare la gelida realtà della vita adulta, la giovane sta per chiudere bottega quando una fiammiferaia le offre il suo primo vero incarico: ritrovare la sorella scomparsa. Ma il caso è più complesso del previsto ed Enola si ritrova in un mondo pieno di pericoli, dalle sinistre fabbriche e i vivaci auditorium londinesi all’alta società fino al 221B di Baker Street. Davanti a un pericoloso complotto, Enola chiede l’aiuto degli amici e anche del fratello per andare a fondo del mistero. L’agenzia si rimette in moto!

Persuasione – Anne Elliot è una giovane anticonformista dalla sensibilità moderna che vive con l’altezzosa famiglia sull’orlo del crollo finanziario. Quando nella sua vita ritorna Frederick Wentworth, l’affascinante giovane da lei allontanato anni prima, Anne deve scegliere tra gettarsi il passato alle spalle o ascoltare il suo cuore e aprirsi a una seconda possibilità. Adattamento del romanzo di Jane Austen.

L’amante di Lady Chatterley – Dopo il matrimonio con Sir Clifford Chatterley, Connie prende il titolo di Lady Chatterley e sembra destinata a una vita di ricchezza e privilegio. Ma questa unione ideale poco a poco si trasforma in una prigione quando Clifford torna dalla Prima guerra mondiale con ferite che gli impediscono di camminare. L’incontro con Oliver Mellors, il guardiacaccia delle proprietà della famiglia Chatterley di cui si innamora, spinge la protagonista in una relazione segreta che la porta a un risveglio sensuale e sessuale. Quando il rapporto diventa però oggetto di pettegolezzi, Connie si trova di fronte a una decisione che potrebbe sconvolgerle la vita: seguirà il suo cuore o tornerà dal marito accettando quello che la società edoardiana si aspetta da lei?

Roxanne Roxanne – Storia della campionessa di rap battle Roxanne Shanté, cresciuta in un quartiere difficile di New York ed entrata nella storia con “Roxanne’s Revenge”. All’inizio degli anni ’80 era un’adolescente con il peso del mondo sulle spalle. All’età di 14 anni, Lolita “Roxanne Shanté” Gooden era sulla buona strada per diventare una leggenda dell’hip-hop, mentre provvedeva alla sua famiglia e si difendeva dai pericoli del Queens. 

Gunjan Saxena: The Kargil Girl – Il tenente di volo Gunjan Saxena entra nella storia con il suo percorso da aspirante aviatrice a prima donna pilota da combattimento indiana nella guerra del Kargil.

Tra i docufilm

Un amore segreto – Il racconto dell’incredibile storia d’amore tra Terry Donahue e Pat Henschel, durata quasi settant’anni. Terry ha giocato nel campionato di baseball femminile, ispirando la pellicola di successo Ragazze vincenti. Il film però non ha raccontato tutta la storia delle due donne, che per la maggior parte della loro vita hanno mantenuto segreta la loro relazione. Questo documentario segue Terry e Pat da quando si sono incontrate la prima volta, passando per il periodo trascorso a Chicago, il coming out con le loro famiglie conservatrici, fino alla decisione se sposarsi o meno. Tra le difficoltà dell’invecchiamento e della malattia, il loro amore dimostra di resistere al tempo, mentre la fine si avvicina.

Laerte – Nel primo documentario originale di Netflix in portoghese la brillante vignettista brasiliana Laerte Coutinho racconta il suo percorso di transizione. È un viaggio alla scoperta del mondo femminile visto attraverso l’intima lente della sua vita quotidiana. Durante la ristrutturazione della sua casa Laerte si chiede se procedere o meno con l’impianto delle protesi al seno, un dubbio che offre lo spunto per una profonda riflessione su cosa significhi esattamente essere donna.

Ladies First – Nata nel villaggio di Ratu, in India, tra povertà e pochi diritti per le donne, Deepika Kumari a 18 anni è diventata l’arciere donna migliore del mondo.

La maratoneta con i sandali – Lorena Ramírez vive una vita agreste nella comunità messicana dei Rarámuri, tranne quando si mette i sandali per correre le ultramaratone.

Mentre nella cineteca delle serie:  

La legge di Lidia Poët – Torino, fine 1800. Una sentenza della Corte d’Appello di Torino dichiara illegittima l’iscrizione di Lidia Poët all’albo degli avvocati, impedendole così di esercitare la professione solo perché donna. Senza un quattrino ma piena di orgoglio, Lidia trova un lavoro presso lo studio legale del fratello Enrico, mentre prepara il ricorso per ribaltare le conclusioni della Corte. Attraverso uno sguardo che va oltre il suo tempo, Lidia assiste gli indagati ricercando la verità dietro le apparenze e i pregiudizi. Jacopo, un misterioso giornalista e cognato di Lidia, le passa informazioni e la guida nei mondi nascosti di una Torino magniloquente. La serie rilegge in chiave light procedural la storia di Lidia Poët, la prima avvocata d’Italia. 

L’imperatrice – Quando la ribelle Elisabetta (“Sisi”) incontra l’Imperatore d’Austria Francesco Giuseppe, l’amore inebriante della coppia stravolge completamente la gerarchia di potere presso la corte viennese. Dopo il matrimonio la giovane imperatrice deve farsi valere non solo nei confronti della suocera Sofia, sovrana assetata di potere, ma anche con il cognato Maxi, che desidera il trono (e anche Sisi). Mentre le truppe nemiche si assembrano al confine dell’impero asburgico, i viennesi si ribellano contro l’imperatore. Elisabetta deve scoprire di chi si può fidare e qual è il prezzo da pagare per essere una vera imperatrice e un esempio di speranza per il popolo.

La regina Carlotta: una storia di Bridgerton – Questo prequel dell’universo di Bridgerton è incentrato sull’ascesa al potere e alla fama della regina Carlotta. La serie racconta come il matrimonio della giovane regina con re Giorgio sia alla base di una grande storia d’amore e di un cambiamento sociale grazie al quale è nato il mondo dell’alta società di Bridgerton.

La regina degli scacchi – Tratta dal romanzo di Walter Tevis, questa miniserie è una storia di formazione che esplora il prezzo della genialità. Crescendo in un orfanotrofio del Kentucky verso la fine degli anni ’50, la giovane Beth Harmon (Anya Taylor-Joy) scopre di avere un talento incredibile per gli scacchi mentre sviluppa un problema di dipendenza dai tranquillanti che lo stato somministrava ai bambini come sedativi. Tormentata dai propri demoni e sospinta da una miscela di narcotici e ossessioni, Beth si trasforma in una figura eccentrica, estremamente abile e glamour, decisa a superare i confini tradizionali del mondo prettamente maschile delle gare di scacchi.La serie è diretta e sceneggiata dal candidato a due premi Oscar Scott Frank, mentre i produttori esecutivi sono lo stesso Frank, William Horberg e Allan Scott, che è anche il co-ideatore. 

Self Made: la vita di Madam C.J. Walker – La premio Oscar Octavia Spencer interpreta il ruolo di Madam C.J. Walker, la rivoluzionaria imprenditrice afroamericana di prodotti per la cura dei capelli che fu la prima donna statunitense a diventare milionaria con le proprie forze. Ispirata al libro On Her Own Ground scritto da A’Lelia Bundles, trisnipote di Walker, la serie propone per la prima volta la storia edificante di questa icona culturale. Contro ogni previsione, Walker superò i pregiudizi razziali e di genere del periodo post schiavitù, i tradimenti personali e le rivalità in affari arrivando a creare un marchio innovativo che ha rivoluzionato il settore della cura dei capelli dei neri, e lottando al tempo stesso per promuovere cambiamenti sociali.

Le ragazze del centralino – Madrid 1928: la compagnia telefonica nazionale spagnola apre la sua sede nel centro della città e centinaia di ragazze fanno la fila per trovare lavoro come centraliniste nell’unico posto che rappresenta il progresso e la modernità per le donne del tempo.Quattro ragazze, provenienti da contesti molto diversi, inizieranno a lavorare come operatrici, promuovendo una rivoluzione, tra amori, amicizie e carriera.

n/b
08 Marzo 2023

Donne

Donne

Sangiuliano: Ipotesi stop contributi ad aziende con casi di molestie alle donne

"L'ipotesi è di non riconoscere più finanziamenti pubblici a quelle aziende che operano nel settore cinematografico o dello spettacolo in cui si verificano casi di molestie ai danni delle donne". Lo ha detto il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano al convegno "Prevenire la violenza di genere attraverso l'educazione: una questione culturale"

Donne

Netflix scommette sulla Diversity e l’inclusione

Netflix diffonde i dati su diversity e gender equality che rappresentano un fiore all'occhiello per la società impegnata sul fronte della formazione di nuovi talenti anche in Italia, in collaborazione con il David di Donatello

Donne

‘Primadonna’, la produzione risponde alle accuse dell’avvocato di Franca Viola

Capri Entertainment dà riscontro alla nota divulgata l'8 marzo dal legale: “Il film non è mai stato né promosso né distribuito come ‘la storia di Franca Viola’ e non c’è nessun elemento riconducibile alla vita personale della signora”

Donne

‘Primadonna’, l’avvocato di Franca Viola procede contro il film

Il legale aveva diffidato dal fare riferimento alla vicenda reale, la produzione ha cambiato nomi e specifiche esplicite, ma “il riferimento al nome della signora Franca Viola è prepotentemente ripetuto nelle iniziative che promuovono il film”, sostiene lui


Ultimi aggiornamenti