Nanni Moretti debutta nella regia teatrale con due testi di Natalia Ginzburg

Nanni Moretti debutta nella regia teatrale con Diari d’amore, un dittico composto da due atti unici di Natalia Ginzburg, Dialogo e Fragola e panna, in scena il 9 ottobre al Carignano di Torino


Nanni Moretti debutta nella regia teatrale con Diari d’amore, un dittico composto da due atti unici di Natalia Ginzburg, Dialogo e Fragola e panna, che andrà in scena il 9 ottobre al Carignano di Torino. Lo spettacolo verrà realizzato grazie a una coproduzione internazionale, che riunirà il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, il Teatro di Napoli – Teatro Nazionale, Emilia Romagna Teatro ERT – Teatro Nazionale, Carnezzeria srls, LAC Lugano, Châteauvallon-Liberté scène nationale, TNP Théâtre National Populaire de Villeurbanne, La Criée – Théâtre National de Marseille e la Maison de la Culture d’Amiens. Tra gli interpreti Valerio Binasco, Daria Deflorian, Alessia Giuliani, Arianna Pozzoli, Giorgia Senesi.

Nanni Moretti per il suo esordio da regista nel teatro di prosa ha scelto due commedie di Natalia Ginzburg e, attraverso le loro storie, si prepara ad esplorare con ironia quelle intimità domestiche ormai rassegnate, dove i conflitti hanno lasciato il posto a indifferenza, fatuità emotive e mediocrità morali. Il ‘teatro delle chiacchiere’ della Ginzburg per Moretti riesce a metterci davanti a uno specchio limpido, che ancora oggi riflette la nostra inadeguatezza e l’apatia che troppo spesso ci rende inerti spettatori delle complessità e delle tragedie della vita. Giocando con sarcasmo con i valori e i costumi cari alla società borghese, i personaggi di Diari d’amore si troveranno a parlare di matrimonio, fedeltà, maternità e amicizia, denunceranno le proprie inettitudini e muteranno in commedia il lato più tragico delle loro esistenze.

Lo spettacolo inaugurerà la stagione 2023/24 del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale e sarà in tournée fino a giugno 2024 nei maggiori teatri italiani e francesi.

“Natalia Ginzburg – dichiara Valerio Binasco, direttore artistico del Teatro Stabile di Torino e profondo conoscitore del teatro della scrittrice – per me è tra i più importanti autori italiani. Anche se la sua immaginazione poetica non è attratta dall’eccezionalità o dall’assurdo, il suo stile ‘semplice’ e musicale, l’umorismo dolce e le partiture sofisticate delle ‘chiacchiere’ che riempiono le sue opere arrivano a toccare corde emotive fortissime, restituendo grandezza e profondità a personaggi solo apparentemente ‘piccoli’. Si viaggia con ironia tra i toni malinconici di una poesia fatta di elementi quotidiani e domestici e si resta affascinati dalla musicalità originale dei suoi dialoghi. La Ginzburg ha una penna leggera, ma scava gli animi, e i suoi sono personaggi ritratti con incredibile maestria psicologica, degna di autori come Čechov”.

Calendario delle recite:

9 – 29 ottobre 2023| Torino, Teatro Carignano

31 ottobre – 5 novembre 2023 | Bologna, Arena del Sole

8 – 12 novembre 2023 | Modena, Teatro Storchi

14 – 26 novembre 2023 | Milano, Piccolo Teatro – Sala Grassi

30 novembre – 7 dicembre 2023 | Villeurbanne, Théâtre National Pupulaire

12 – 13 dicembre 2023 | Tolone, Théâtre Liberté

15 – 17 dicembre 2023 | Marsiglia, La Criée

20 – 21 dicembre 2023 | Lugano, Lac

10 – 21 gennaio 2024 | Napoli, Teatro Mercadante

25 – 26 gennaio 2024 | Amiens, Maison de la culture

23 maggio – 2 giugno 2024 | Roma, Teatro Argentina

6 – 16 giugno 2024 | Parigi, Théâtre de l’Athénée

Cr. P.
14 Aprile 2023

Registi

Registi

Gareth Edwards dirigerà il nuovo ‘Jurassic World’

Dopo il mancato accordo con David Leitch (Deadpool 2), potrebbe essere lui il regista prescelto per immergerci in una nuova era giurassica

Registi

Sam Mendes girerà 4 film biografici sui Beatles

L'autore di American Beauty ne dedicherà uno a ciascuno dei Fab Four per raccontare "la più grande band della storia"

Registi

Denis Villeneuve abbandona ‘The Son’, la serie con Jake Gyllenhaal

Il regista di Dune rinuncia alla regia della miniserie di HBO tratta dal romanzo norvegese di Jo Nesbo: "spero venga portata avanti da qualcun altro"

Registi

‘Save the green planet’, Yorgos Lanthimos alla regia del remake

Il regista di Poor Things dirigerà la versione in lingua inglese della commedia fantasy sudcoreana del 2003 diventata ormai cult


Ultimi aggiornamenti