Mark Ruffalo e Chris Hemsworth riuniti in un thriller

'Crime 101', questo il titolo del nuovo progetto di Amazon MGM Studios che rivedrà assieme sul set le star di Hulk e Thor dopo i cinecomic Marvel


Questa volta però non si tratta di un cinecomic Marvel, bensì di una detective story che, da come lasciano intendere le fonti, sarà ricca di azione e colpi di scena. Secondo quando rivelato da Deadline, Mark Ruffalo e Chris Hemsworth sarebbero in trattative per tornare assieme sul grande schermo, stavolta in un thriller tratto da un racconto di Don Winslow Crime 101.

Questo il titolo del nuovo progetto che riunirà gli interpreti dei supereroi Marvel. Come spiega il magazine, Ruffalo si sta preparando ad affiancare il collega australiano nel thriller poliziesco che sarà sviluppato da Amazon MGM Studios e vedrà Hemsworth nella duplice veste di interprete e produttore, mentre alla regia ci sarà Bart Layton, (American Animals).

Il racconto Crime 101 scritto da Don Winslow, pubblicato nel 2021, è incentrato sulla storia del detective Lou Lubesnick, alle prese con le indagini su una serie di furti di gioielli e cercando di incastrarne l’autore, che segue una rigida serie di regole note come ‘Crime 101’.

22 Maggio 2024

Produzione

Produzione

‘Il Protagonista’, terminate le riprese a Roma

‘L’opera prima in bianco e nero di Fabrizio Benvenuto, che ne firma anche la sceneggiatura, con Pierluigi Gigante e Adriano Giannini

Produzione

‘Il problema dei tre corpi’, Zhang Yimou dirigerà il film

Dopo essere stata adattata in forma di serie tv per Netflix, l'opera fantascientifica di Liu Cixin arriverà sul grande schermo con la regia di un premio Oscar

Produzione

‘Strike – Figli di un’era sbagliata’, al via le riprese nelle Marche

Primo ciak per il film Strike - Figli di un’era sbagliata, esordio alla regia di Gabriele Berti, Giovanni Nasta e Diego Tricarico

Produzione

‘Don Chisciotte’, terminate le riprese del film con Alessio Boni

Diretto da Fabio Segatori, il film ispirato al capolavoro di Cervantes è stato girato nell’Alto Ionio cosentino, per quattro settimane


Ultimi aggiornamenti