Mann, Scott, Garrone: i titoli in lizza per il cartellone di Venezia 80

Scopri i nomi più papabili per infoltire il cartellone dell’80ma Mostra del Cinema di Venezia, come Sofia Coppola, Matteo Garrone, Luca Guadagnino, Yorgos Lanthimos, Michael Mann, Ridley Scott


Garrone, Guadagnino, Lanthimos, Mann, Scott: sono solo alcuni dei nomi più papabili per infoltire il cartellone dell’80ma Mostra del Cinema di Venezia, che verrà annunciato solo il 25 luglio. Tanti sono i rumors che girano riguardo alle tante star che potrebbero passare dal Lido dal 30 agosto al 9 settembre, alcune più probabili di altre.

Sembra che, dopo la presentazione a Cannes 22 dell’Elvis di Baz Luhrmann, il re del rock possa tornare protagonista in un festival cinematografico grazie a Sofia Coppola e al suo Priscilla, basato sul memoir scritto dalla moglie di Elvis, con protagonisti Cailee Spaeny e Jacob Elordi. È probabile che alla regista, già vincitrice del Leone d’oro nel 2010 con Somewhere, sia affidata addirittura l’apertura del festival.

Si parla insistentemente anche di Ferrari, biopic sul fondatore della casa di Maranello, diretto da Michael Mann con Adam Driver nel ruolo di Enzo Ferrari e Penelope Cruz in quello della moglie Laura, e di Poor Things (Povere creature), la nuova opera dell’apprezzato regista greco Yorgos Lanthimos, che tornerebbe al lido insieme a Emma Stone dopo la vittoria nel 2018 del Gran Premio della giuria con La Favorita.

C’è poi Assassinio a Venezia di Kenneth Branagh. La Mostra del Cinema, per ovvi motivi, sembra il luogo perfetto per ospitare l’anteprima del nuovo capitolo della saga con protagonista Hercule Poirot, magari fuori concorso. Sarebbe un’occasione per far sfilare sul red carpet volti come Kelly Reilly, la neo vincitrice dell’Oscar Michelle Yeoh, Jamie Dornan, e il nostro Riccardo Scamarcio.

Molto apprezzate sarebbero le presenze di Ridley Scott con il suo atteso Napoleone interpretato da Joaquin Phoenix Vanessa Kirby nei panni della moglie Josephine; di Luca Guadagnino e il suo Challengers, con Zendaya nei panni di un’allenatrice di tennis; e di Jeymes Samuel con The Book of Clarence, film ambientato in epoca biblica scritto, con un super cast composto da LaKeith Stanfield, Omar Sy, RJ Cyler, Benedict Cumberbatch e James McAvoy.

Ovviamente non mancheranno, come sempre, tanti titoli italiani, che avranno l’occasione di sfruttare la kermesse per una visibilità internazionale. Io capitano di Matteo Garrone sembra il titolo perfetto per far fare bella figura al nostro cinema raccontando il viaggio avventuroso di due giovani, Seydou e Moussa, che lasciano Dakar per raggiungere l’Europa. Poi c’è il possibile ritorno di Saverio Costanzo, habitué della cornice veneziana, che con Finalmente l’alba potrebbe avere finalmente l’occasione di partecipare al Concorso. Protagonista è Lily James che interpreta un’aspirante giovanissima attrice negli studi di Cinecittà degli anni ’50, dove la ragazza vive ore memorabili che segneranno il suo passaggio all’età adulta. Nel cast anche Rebecca Antonaci, Joe Keery, Rachel Sennott, Willem Dafoe e Alba Rohrwacher.

Altri nomi papabili sono Piero Messina con il dramma fantascientifico Another End; e Daniele Luchetti e il suo Confidenza, tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone, che vede recitare Elio Germano, Vittoria Puccini, Isabella Ferrari, Federica Rosellini, Pilar Fogliati, Elena Arvigo e Giordano De Plano.

Ci sono poi due importanti debutti che starebbero benissimo nel programma scelto dal direttore Alberto Barbera: l’esordio alla regia di Roberto Saviano con il film biografico Sono ancora vivo, tratto dall’omonima graphic novel del 2021, e quello di Paola Cortellesi e il suo C’è ancora domani, in cui l’attrice dirigerà e reciterà al fianco di Valerio Mastandrea, Emanuela Fanelli, Vinicio Marchioni e Giorgio Colangeli.

Infine, ci sarebbero i titoli targati Netflix che con la Mostra di Venezia ha un rapporto consolidato, tra cui spicca il nuovo film di Pablo Larraín El Conde, nel quale trasforma il dittatore cileno Augusto Pinochet in un vampiro di 250 anni, e quello di Bradley Cooper, Maestro, racconto della vita del leggendario compositore Leonard Bernstein.

06 Giugno 2023

Venezia 80

Venezia 80

‘Adagio’. La salvezza di un mondo in rovina è affidata alle nuove generazioni

Intervista al regista e sceneggiatore Stefano Sollima, e agli attori Pierfrancesco Favino e Gianmarco Franchini

Venezia 80

‘Los angeles no tienen alas’ apre la Mostra di Cinema Iberoamericano

Torna a Roma, dal 15 al 17 settembre 2023 SCOPRIR - Mostra di Cinema Iberoamericano, giunta alla sua undicesima edizione. Quest’anno verrà presentata la sezione Espacio Femenino, ciclo del cinema dedicato alla cultura femminile

Venezia 80

FantaLeone 2023, i vincitori del fantasy game dedicato a Venezia 80

Dopo avere scoperto il palmarès di Venezia 80, è il momento di rivelare i primi cinque classificati della prima edizione del FantaLeone di CinecittàNews, il primo fantasy game dedicato alla Mostra del Cinema

Venezia 80

“La ricerca, lo sviluppo e la centralità delle produttrici italiane”: Doc/It a Venezia

“La ricerca, lo sviluppo e la centralità delle produttrici italiane” è il titolo dell’incontro promosso da DOC/it, associazione dei Documentaristi e delle Documentariste italiane, nell’ambito del Venice Production Bridge di Venezia che si è tenuto durante l'80ma Mostra


Ultimi aggiornamenti