La Festa di Roma scalda i motori, rumors su Scorsese e Ozpetek

L'edizione 2023 durerà di più, dal 18 al 29 ottobre


Calato il sipario sulla Mostra del Cinema di Venezia, che ha messo a segno un record di presenze al Lido nonostante l’assenza di tante star Usa per via dello sciopero degli attori e degli sceneggiatori di Hollywood, la Festa del Cinema di Roma 2023 scalda i motori per un’edizione che promette diverse novità, a partire dalla durata.

La manifestazione capitolina si terrà dal 18 al 29 ottobre 2023 e avrà dunque un giorno in più di programmazione, attestandosi sulla durata di altri celebri festival internazionali come quello di Cannes.

Dei film e degli incontri che illumineranno i 12 giorni della kermesse, per ora, il Presidente della Fondazione Cinema per Roma, Gian Luca Farinelli, e la Direttrice Artistica della Festa, Paola Malanga, hanno annunciato solo il film d’apertura che è l’atteso esordio alla regia dell’attrice Paola Cortellesi: C’è ancora domani, un originale dramedy in bianco e nero ambientato nel Secondo Dopoguerra, prodotto da Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, società del gruppo Fremantle, e Vision Distribution, società del gruppo Sky.

Cortellesi è anche interprete al fianco di Valerio Mastandrea. Nel cast ci sono anche Romana Maggiora Vergano, Emanuela Fanelli, Giorgio Colangeli e Vinicio Marchioni.

Molti i rumors su altre presenze importanti – stando a quanto riportato dall’Adnkronos: dalla presentazione di Nuovo Olimpo, il nuovo film Netflix di Ferzan Ozpetek (la storia di un grande amore interrotto, che continua a vivere nella speranza dei due protagonisti di ritrovarsi) alla possibile presenza di Martin Scorsese in occasione dell’uscita nelle sale italiane (prevista per il 19 ottobre) del suo nuovo film Killers of the flower moon (presentato in anteprima mondiale a Cannes). Probabile anche la presenza della regista spagnola Isabelle Coixet con Un Amor (il suo nuovo lungometraggio passato a San Sebastian).

Non bisognerà comunque attendere molto per conoscere il cartellone che verrà svelato nella conferenza stampa fissata per il 22 settembre.

Nell’attesa, è stato però ufficializzato che Anna Magnani è la protagonista dell’immagine ufficiale della diciottesima edizione. La foto che campeggia sul manifesto ufficiale della Festa di Roma è un omaggio a una delle più grandi e amate attrici del cinema italiano e internazionale, scomparsa cinquant’anni fa. L’immagine la ritrae sorridente e circondata dai fotografi nel corso della conferenza stampa indetta nel 1956 dopo la vittoria del Premio Oscar per la sua straordinaria interpretazione nel film La rosa tatuata di Daniel Mann. Anna Magnani, che mostra all’obiettivo un fazzoletto su cui è appunto raffigurata una rosa, è stata la prima attrice italiana a ottenere il prestigioso riconoscimento assegnato dall’Academy.

Infine, un’altra novità che vedrà la luce con l’edizione 2023 è il Premio Siae Cinema: istituito dalla Siae in accordo con la Fondazione Cinema per Roma sarà assegnato nel corso della Festa e andrà alla migliore sceneggiatura scritta da uno sceneggiatore o una sceneggiatrice di nazionalità italiana o residenti stabilmente in Italia che non abbiano superato i 35 anni di età al momento della domanda. Il premio sarà sostenuto anche con 150 mila euro destinati alla produzione italiana che realizzerà il film tratto dalla sceneggiatura vincitrice. Il film dovrà essere firmato da un regista o una regista alla sua opera prima o seconda. A valutare le sceneggiature presentate (che andavano corredate da un piano di produzione presentato da un produttore interessato) sarà una giuria composta dallo sceneggiatore Nicola Guaglianone, il produttore cinematografico Carlo Cresto-Dina e il compositore Pivio.

11 Settembre 2023

Roma 2023

Roma 2023

Colangeli e Bonaiuto tra i protagonisti di ‘Dall’alto di una fredda torre’

La normalità di una famiglia composta da padre, madre e due figli, viene spezzata da una terribile scoperta: entrambi i genitori sono gravemente malati ma solo uno dei due può essere salvato.

Roma 2023

‘Anatomia di una caduta’, in una cornice noir la dinamica di una coppia

Il film Palma d'Oro a Cannes 2023 vince il Golden Globe 2024 come Miglior film straniero

Roma 2023

‘Suburraeterna’, parola al cast

Intervista a Carlotta Antonelli, Marlon Joubert e Aliosha Massine.

Roma 2023

‘Nuovo Olimpo’. Il cinema è ancora il luogo delle passioni?

Aurora Giovinazzo, Luisa Ranieri, Greta Scarano ed Alvise Rigo sono tra gli interpreti principali di Nuovo Olimpo diretto da Ferzan Ozpetek.


Ultimi aggiornamenti