‘Roma Cinema Arena’, ‘Il postino’ apre la terza edizione al Parco degli Acquedotti

Torna dal 4 al 25 luglio il cinema all’aperto in uno dei luoghi più suggestivi della città, quest’anno dedicato ai compleanni dei grandi film. Tra gli ospiti Bellocchio, D’Amico, Cucinotta, Giordana, Rapaccini, Manetti Bros e Pietro Marcello

‘Roma Cinema Arena’, ‘Il postino’ apre la terza edizione al Parco degli Acquedotti

Dal 4 al 25 luglio 2024, la Fondazione Cinema per Roma realizzerà la terza edizione di Roma Cinema Arena, la grande sala cinematografica all’aperto di circa mille posti situata in uno dei luoghi più suggestivi della città, il Parco degli Acquedotti (VII Municipio, quartiere Appio Claudio).

Il programma ospiterà un totale di 22 proiezioni che si svolgeranno ogni sera, a ingresso gratuito, a partire dalle ore 21.15, presentate da registi, attori, critici e artisti: fra i nomi annunciati, Marco Bellocchio, Maria Grazia Cucinotta, Caterina d’Amico, Marco Tullio Giordana, Marco e Antonio Manetti, Pietro Marcello e Chiara Rapaccini.

La terza edizione di ‘Roma Cinema Arena’ celebrerà il compleanno di grandi film entrati nella storia della settima arte.

Compleanni di grandi film

La rassegna sarà inaugurata, giovedì 4 luglio, da Il postino, a trent’anni dall’uscita nelle sale: l’ultima, straordinaria e commovente interpretazione dell’indimenticabile Massimo Troisi. A parlarne con il pubblico ci sarà la co-protagonista Maria Grazia Cucinotta.

Il 1994 è stato inoltre l’anno di Forrest Gump, uno dei lavori più amati di Robert Zemeckis: il film, premiato con sei Oscar®, fra cui quello a Tom Hanks, sarà proiettato il giorno successivo.

Festeggiano invece quarant’anni Terminator, film che rese noto in tutto il mondo lo straordinario talento di James Cameron (in programma sabato 20 luglio), e Bianca, una delle opere più amate di Nanni Moretti (domenica 21 luglio).

Roma Cinema Arena presenterà inoltre, fra sabato 13 e domenica 14 luglio, due film a cinquant’anni dalla loro uscita. Il primo è uno dei massimi esempi della commedia all’italiana, C’eravamo tanto amati di Ettore Scola, mentre il secondo è La conversazione di Francis Ford Coppola, Palma d’oro al Festival di Cannes.

Martedì 23 e mercoledì 24 luglio, il pubblico potrà festeggiare i sessant’anni di Matrimonio all’italiana, capolavoro di Vittorio De Sica tratto dall’opera più celebre di Eduardo De Filippo, e Il dottor Stranamore – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba di Stanley Kubrick che dirige un film geniale, perfido e sempre attuale, con Peter Sellers in tre ruoli diversi.

A settant’anni dalla loro uscita in sala, infine, si terranno le proiezioni de La finestra sul cortile (martedì 16 luglio), straordinaria opera in cui Alfred Hitchcock ha unito con maestria tutte le possibili teorie sul cinema, e Senso (mercoledì 17 luglio), film di passioni, illusioni e sconfitte, spasimi e vendette, sorretto dallo straordinario equilibrio storico-romantico di Luchino Visconti.

 

Compleanno della Titanus

Roma Cinema Arena celebrerà inoltre il compleanno di una delle più note case cinematografiche al mondo, la Titanus, che nel 2024 compie 120 anni: nel programma della rassegna “Titanus 120” ci sarà una selezione di titoli provenienti dal catalogo della gloriosa società.

Si inizia lunedì 8 luglio con La ragazza con la valigia, uno dei film più belli e famosi di Valerio Zurlini: la proiezione sarà introdotta dal regista Marco Tullio Giordana.

Mercoledì 10 sarà la volta de La Tosca di Luigi Magni, adattamento in chiave grottesca del dramma di Victorien Sardou che trova il sale della vita nell’interpretazione dei tre protagonisti: Gigi Proietti, Monica Vitti e Vittorio Gassman.

Infine, lunedì 15 luglio, si terrà Troppo forte di Carlo Verdone che torna a dirigere e ad affiancare sul set il grande Alberto Sordi, di cui è sempre stato considerato l’unico erede.

Non-compleanni, ma tanti ospiti

Il programma di Roma Cinema Arena si arricchirà inoltre di numerosi altri film accompagnati da ospiti. Giovedì 11 luglio, il pubblico potrà incontrare Pietro Marcello, che presenterà al pubblico il suo Martin Eden: il regista adatta l’omonimo romanzo di Jack London, ambientandolo in un’Italia novecentesca e riuscendo così a raccontare il rapporto complesso e contraddittorio tra cultura, storia, lavoro e politica.

Il giorno successivo sarà la volta di Marco Bellocchio, che introdurrà Marx può aspettare, strepitoso e sofferto documentario in cui il regista emiliano fa i conti, per la prima volta, con il fantasma del suicidio del fratello gemello Camillo.

Giovedì 18 luglio, Marco e Antonio Manetti saliranno sul palco prima della proiezione di Ammore e malavita, musical eversivo e catartico in cui i Manetti Bros. fondono, in un unico abbraccio, omaggio e parodia, commedia e dramma.

Lunedì 22 luglio, La fortuna di essere donna di Alessandro Blasetti sarà presentato da Caterina d’Amico, saggista e autrice, preside per vent’anni della Scuola Nazionale di Cinema e figlia di Suso Cecchi d’Amico, che ha sceneggiato il film al fianco di Ennio Flaiano e Alessandro Continenza.

Giovedì 25 sarà proiettato il film di chiusura della rassegna, Speriamo che sia femmina di Mario Monicelli: a introdurre la visione ci sarà Chiara Rapaccini, in arte RAP, brillante e poliedrica artista, compagna di Monicelli per trentacinque anni.

Gli altri cult in programma

La programmazione di Roma Cinema Arena sarà completata da altri quattro celebri titoli.

Sabato 6 luglio si terrà la proiezione di uno dei grandi film sulla paranoia americana anni ’70, I tre giorni del condor di Sidney Pollack: il regista premio Oscar avrebbe compiuto novant’anni nel 2024.

Domenica 7 il pubblico potrà assistere ad Enniodocumentario dedicato da Giuseppe Tornatore al genio di Morricone, scomparso nel luglio di quattro anni fa.

Martedì 9 sarà la volta de La stangata di George Roy Hill, una delle più belle truffe viste al cinema, con dieci candidature e sette Oscar vinti, compresi quelli per Miglior film e Miglior regia.

Venerdì 19 luglio si terrà Il verdetto, solido legal thriller diretto da Sidney Lumet, cineasta che quest’anno avrebbe festeggiato i cent’anni. (gp)

 

Roma Cinema Arena è prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma, ed è curata da Gian Luca Farinelli, presidente della Fondazione, e Paola Malanga, direttrice artistica, in accordo con Francesca Via, direttrice generale. La rassegna è promossa da Roma Capitale (Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, con il coordinamento del Dipartimento Attività Culturali), Regione Lazio, Cinecittà, Camera di Commercio di Roma e Fondazione Musica per Roma. Il partner istituzionale è Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura. Roma Cinema Arena si svolge in collaborazione con Cineteca di Bologna e Titanus. La manifestazione è parte del programma dell’Estate Romana 2024.

 

autore
28 Giugno 2024

Arena Cinema Parco degli Acquedotti

Arena Cinema Parco degli Acquedotti

‘Il Pianista’, i segreti del capolavoro di Roman Polanski

Nella straordinaria filmografia di Roman Polanski, Il Pianista ha sicuramente un posto speciale. In attesa di vederlo nell'Arena Cinema Parco degli Acquedotti scopriamo perché

Arena Cinema Parco degli Acquedotti

La lunga strada per trovare le giuste Thelma e Louise

Il cult del '91, in programma all'Arena Cinema Parco degli Acquedotti, ha lanciato la carriera di Geena Davis e Susan Sarandon, iconiche in questo film. Eppure il casting che portò alla loro la scelta fu tutt’altro che scontato.

Arena Cinema Parco degli Acquedotti

‘Casinò’ e Acquedotti, in attesa del compleanno di Bob De Niro

Robert De Niro compirà 80 anni il 17 agosto. Nel frattempo all'Arena Parco degli Acquedotti si anticipano i festeggiamenti con la proiezione di Casinò di Scorsese

Arena Cinema Parco degli Acquedotti

Biciclette & Saponette: l’impatto di De Sica sull’immaginario cinematografico collettivo

Il classico intramontabile del neorealismo viene proiettato all’Arena Cinema del Parco degli Acquedotti con un Extra speciale, un filmato dal set


Ultimi aggiornamenti