“Io ci sono, Noi ci siamo”, la campagna del MiC contro la violenza sulle donne

Borgonzoni: "Vogliamo dire alle donne vittime di violenza di non sentirsi sole e di non aver paura di chiedere aiuto". Sangiuliano: “La cultura è un fattore determinante per far crescere il valore del rispetto reciproco, per affermare il rispetto della libertà femminile come principio fondamentale della nostra società"


In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Ministero della Cultura lancia la campagna di sensibilizzazione “Io ci sono, Noi ci siamo 2023“. L’iniziativa, promossa insieme all’Osservatorio per la parità di genere del MiC, ha l’obiettivo di promuovere i numeri e gli strumenti contro la violenza sulle donne: il Telefono Verde AIDS e Infezioni Sessualmente Trasmesse 800.861.061, in caso di subita violenza sessuale, l’App YouPol, per inviare segnalazioni alla Polizia di Stato, il numero antiviolenza e antistalking 1522, il numero unico europeo per le emergenze 112 e il Servizio Salute e Tutela della Donna. La campagna prevede tre spot, con protagonisti del mondo del cinema, dello spettacolo, della musica e dello sport in veste di testimonial, che saranno trasmessi nelle sale cinematografiche aderenti dal 25 novembre al 3 dicembre, incluse le Giornate Professionali di Cinema di Sorrento. Il 25 e il 26 novembre gli spot, realizzati in collaborazione con “La Casa Rossa”, “Alice nella città”, “Urban Vision” e Anec, saranno trasmessi anche sugli schermi di Urban Vision di Roma e Milano. Infine, nel corso dei prossimi giorni, i video verranno diffusi anche nei musei statali.

“La cultura è un fattore determinante per far crescere il valore del rispetto reciproco, per affermare il rispetto della libertà femminile come principio fondamentale della nostra società. È un formidabile antidoto che può contrastare la violenza sulle donne per questo abbiamo il dovere di mettere in campo tutti gli strumenti di comunicazione a nostra disposizione, soprattutto il cinema”, ha affermato il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

“Con questa campagna di sensibilizzazione vogliamo dire alle donne vittime di violenza di non sentirsi sole e di non aver paura di chiedere aiuto, perché da un presente difficile si può uscire con il sostegno delle istituzioni e di tutta la società civile. Al contempo, questa campagna è anche un appello rivolto a tutti a non girarsi mai dall’altra parte”, ha dichiarato il Sottosegretario alla Cultura con delega al cinema, Lucia Borgonzoni.

Questi i testimonial: Maria Pia Calzone, Eva Cela, Maria Grazia Cucinotta, Camilla Filippi, Diane Fleri, Bianca Guaccero, Michele La Ginestra, Milena Mancini, Paola Minaccioni, Gabriella Pession, Claudia Potenza, Emanuele Propizio, Carmine Recano, Elena Sofia Ricci, Lidia Vitale, Monica Ward, Caterina Balivo, Eleonora Daniele, Monica Leofreddi, Andrea Perroni, Savino Zaba, Valeria Altobelli, Caterina Banti, Daniele Garozzo, Antonella Palmisano, Jessica Rossi, Noemi e Gianluca Sciarpelletti.

redazione
25 Novembre 2023

MiC

MiC

Creator digitali in cerca di definizione, il convegno al MiC

Oggetto dell'incontro sono stati il futuro e la definizione della creatività digitale. Sono intervenuti, tra gli altri, Gianmarco Mazzi, Salvatore Sica, Enzo Mazza, Francesco Rutelli e Matteo Fedeli

MiC

Borgonzoni incontra Rivkin, presidente MPA: “Forte sinergia con gli USA”

Il Sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni ha parlato a margine dell’incontro a Berlino con Charles Rivkin, presidente e amministratore delegato della Motion Picture Association

MiC

Sangiuliano: “Piena sintonia per investimenti del cinema USA in Italia”

Il ministro della Cultura ha incontrato Charles Rivkin, presidente della Motion Picture Association

MiC

Il sottosegretario Borgonzoni a Londra: incontro al BFI per sinergia con MiC e Cinecittà

Il viaggio nella capitale britannica, accompagnata dalla presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia, è stato un’occasione per rafforzare il legame tra i due Paesi, dalla definizione di accordi di coproduzione per il cinema e l’audiovisivo, fino alle celebrazioni della nascita di Guglielmo Marconi


Ultimi aggiornamenti