Emilia Romagna, nuovi bandi formazione anche per Cinema e Audiovisivo

Stanziati 2 milioni di euro per qualificare e accrescere le competenze degli operatori


Buone notizie per il cinema dalla terra di Fellini.

La giunta regionale dell’Emilia Romagna, grazie alle risorse del Fondo Fse Plus 2021-2027, ha deciso di stanziare 5,5 milioni di euro per gli enti di formazione accreditati che progetteranno azioni formative mirate a qualificare e accrescere le competenze di chi opera nell’industria cinematografica e audiovisiva, nello spettacolo dal vivo o nel settore musicale, anche valorizzando collaborazioni con imprese e istituzioni locali.

Un’occasione per intercettare le potenzialità occupazionali di queste aree professionali, e, al contempo, favorire processi di innovazione e crescita del territorio regionale. Ma anche un sostegno allo sviluppo e al rafforzamento della filiera delle industrie culturali e creative, con particolare attenzione ai giovani e alle donne.

Questi gli obiettivi dei due bandi approvati: in particolare, l’avviso per i progetti di formazione che riguardano il cinema e l’audiovisivo è finanziato con 2 milioni di euro (mentre quello riferito allo spettacolo dal vivo e al settore musicale è finanziato con 3 milioni e 500 mila euro).

A partire dalla formazione – spiegano gli assessori regionali Vincenzo Colla (Formazione e Lavoro) e Mauro Felicori (Cultura e Paesaggio) – si accompagnano i processi di innovazione, specializzazione intelligente, transizione digitale e di attrattività degli investimenti. Un impegno assunto con la sottoscrizione del Patto per il Lavoro e per il clima che punta a fare dell’Emilia-Romagna una capitale dell’industria culturale e creativa, a partire dalla conoscenza e dai saperi. Una metropoli policentrica della creatività e delle arti che si rinnovano grazie alle tecnologie, si aprono a un nuovo pubblico e sono in grado di rigenerare il patrimonio storico e le periferie attraendo giovani, vincendo la sfida con le grandi realtà europee. Questo attraverso un investimento in alta formazione specialistica, il consolidamento della rete teatrale, il rafforzamento delle filiere cinema, musica e editoria, il sostegno alla produzione culturale diffusa”.

Per quanto riguarda il settore Cinema e Audiovisivo, i progetti devono essere presentati entro il 10 ottobre 2023.

Potranno essere candidati progetti riguardanti percorsi di formazione (240-600 ore) per il conseguimento di un Certificato di Competenze o di Qualifica Professionale dell’area professionale “Produzione artistica dello spettacolo”;

percorsi di alta formazione (240-800 ore) rivolti a persone con conoscenze-capacità attinenti l’area professionale, per l’acquisizione di conoscenze e competenze tecniche e professionali, unitamente a quelle artistiche e creative, spendibili nei processi di lavoro tipici del cinema e dell’audiovisivo;

percorsi di formazione permanente (35-70 ore) per sviluppare competenze manageriali, organizzative e gestionali, che permettano a persone con conoscenze-capacità attinenti l’area professionale e con pregresse esperienze lavorative di consolidare e completare le proprie competenze rafforzando così la capacità di stare sui mercati con un accresciuto profilo professionale e competitivo.

Infine, percorsi di alta formazione aventi a riferimento festival/rassegne (150-300 ore), che configurino piani formativi definiti a partire dalle specificità di singoli festival e rassegne, che ne amplino le ricadute attese e ne valorizzino le potenzialità, permettendo agli operatori l’acquisizione di maggiori competenze tecniche e professionali spendibili nel settore.

Giovanna Pasi
20 Luglio 2023

Bandi

Bandi

‘Creatività talentuosa’, bando per giovani creativi in Calabria

Il programma realizzato da Regione Calabria, Calabria Film Commission e Anica Academy ETS è gratuito e dedicato ai giovani residenti in Calabria tra i 18 e i 34 anni

La sede romana del Centro Sperimentale di Cinematografia
Bandi

CSC: online bando di selezione ai corsi triennali

I programmi didattici del CSC - Scuola Nazionale di Cinema si articolano nell’arco di un triennio e hanno l’obiettivo di offrire un percorso completo

Bandi

Successo per Ibermedia al Pixelatl di Guadalajara

Ibermedia Next presenta al festival un bilancio molto positivo del suo bando di sovvenzioni. All’iniziativa sono stati presentati 104 progetti di co-sviluppo di animazione tra Spagna, Portogallo, Italia e Paesi dell'America Latina

Bandi

Ibermedia Next, le potenzialità del bando per lo sviluppo dell’animazione

Manca un mese al termine del bando Ibermedia Next, finalizzato all'implementazione di nuove tecnologie nei processi di creazione di opere di animazione digitale. Scopriamo perché significa un salto di qualità per l'industria dell'animazione


Ultimi aggiornamenti