Cutro diventa Gerusalemme nel film su Gioacchino da Fiore

Ultimata la prima parte del film Il Monaco che vinse l’Apocalisse diretto da Jordan River, con Francesco Turbanti e Bill Hutchens. Le riprese del film proseguiranno a fine anno in varie località del L


Sono state ultimate le riprese estive del film diretto da Jordan River Il Monaco che vinse l’Apocalisse, che racconta la storia di Gioacchino da Fiore, una delle figure più influenti del nostro medioevo, un esegeta biblico, un riformatore monastico e, soprattutto, un visionario. Il protagonista è interpretato dal giovane attore italiano Francesco Turbanti, mentre l’attore australiano-britannico Bill Hutchens veste i panni del cabbalista ebreo incontrato dall’abate fondatore dell’ordine florense durante la traversata nel deserto lungo la strada per Gerusalemme.

Le riprese del film proseguiranno a fine anno in varie località del Lazio, tra cui a Roma a Cinecittà, e in altre regioni per scene invernali che interesseranno altre interessanti location. Diverse le tappe del sud che hanno visto la troupe cinematografica in questi giorni, tra cui il Castello di Oriolo e lo splendido castello federiciano di Roseto Capo Spulico, così come il canyon di Civita, le cosiddette piccole ‘dolomiti’ di Frascineto, il fiume di San Sosti nel Parco Nazionale del Pollino, l’antico ponte di Annibale a Scigliano, nonché il cuore di Cosenza, che ha visto la Cattedrale come scenario cinematografico; si è proseguito poi con tappa ai Calanchi di Cutro e alle grotte di Pietrapaola e di Zungri, ovviamente non potevano mancare San Giovanni in Fiore e la bellezza della natura de I Giganti della Sila.

Il film, prodotto dalla Delta Star Pictures e sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Calabria Film Commission, è girato in 12K (il primo film in Italia girato in altissima risoluzione) e vede la collaborazione di diversi professionisti, tra cui lo scenografo Davide De Stefano, il DoP Gianni Mammolotti, costumi a cura di Daniele Gelsi, fonico Gianfranco Tortora, supervisor agli effetti speciale Simone Silvestri e il truccatore Vittorio Sodano

Numerosi gli attori e le attrici locali che il regista ha selezionato per dare volti in questo film. In questa prima parte estiva sono stati sul set Carmelo Giordano, Saverio Malara, Antonello Lombardo, Francesco Guzzo Magliocchi, Piero De Bonis, Mirko Iaquinta, Messina Francesco, Alessia Adduci, Federica e Anna Maria Sirimarco, Marianna Raffa, Domenica Gaudioso, Giuseppe Barillaro, Albino Cutuli, Franceschina Raimondo, Davide e Nicola De Bonis, Vincenzo Di Rosa,  Alessio Braconi, Mariano Mestici, Alessandro Cipolla e Joileen Comite solo per citarne alcuni. La produzione ha annunciato che ci saranno altri nuovi attori, un mix anche di artisti e di talenti che sono stati selezionati dopo un’attenta analisi di fisiognomica. Per la scelta delle diverse comparse il regista si è recato personalmente nei posti per selezionare volti nuovi, per una proposta inedita, lontana dai luoghi comuni.

C.DA
12 Luglio 2022

Produzione

Produzione

‘Io e te dobbiamo parlare’, Siani e Pieraccioni per la prima volta insieme

Il primo film che vedrà i due comici collaborare sul grande schermo uscirà nei cinema a Natale

Produzione

Damien Chazelle dirigerà un prison movie con Paramount

Dopo l'insuccesso di 'Babylon' il regista si rimette all'opera con un prison movie

Produzione

A Cannes potrebbe esserci ‘Megalopolis’, il film di Coppola ancora senza distribuzione

Rumors sulla presenza in concorso, ma il lungometraggio autofinanziato dal regista di Apocalypse now fatica ancora a trovare un distributore disposto a sostenere l'importante spesa di marketing richiesta

Produzione

‘Fantastici 4’, Pedro Pascal e Vanessa Kirby nell’attesissimo film Marvel

Arriva la conferma: Julia Garner si calerà nei panni di Silver Surfer nel lungometraggio del Marvel Cinematic Univers più atteso. Il cast da sogno lascia immaginare come la pellicola potrebbe risanare gli scarsi successi di MCU degli ultimi anni


Ultimi aggiornamenti