Cortellesi: “Grazie a chi ha creduto in questa storia”

L'attrice ritira sul palco delle Giornate Professionali di Sorrento le "Chiavi d'oro del successo" per il film italiano più visto dell'anno


SORRENTO – “Sulla carta questo era un film d’epoca, in bianco e nero e che parlava di un argomento di certo non divertente, voglio ringraziare tutti i produttori che hanno creduto in questa storia che non era la promessa di qualcosa che avrebbe potuto avere il successo che ha avuto, e invece è stato un botto”. Così Paola Cortellesi ritirando le “Chiavi d’oro del successo” per C’è ancora domani, film italiano più visto dell’anno con oltre 24 milioni di euro di incasso, da sei settimane primo al box office. Il riconoscimento è stato consegnato a conclusione delle premiazioni dei Biglietti d’oro delle Giornate Professionali di Sorrento.

“Il primo botto l’abbiamo fatto con questa platea” prosegue Cortellesi ringraziando gli esercenti in sala, a cui il film è stato presentato lo scorso luglio in occasione delle Giornate estive di Cinema a Riccione. “All’epoca vi ho detto: vorrei che questa fiducia venisse ripagata, così è andata”.

Acclamata, ringraziata, applaudita dall’intera filiera e dall’industria: Paola Cortellesi è l’indiscussa protagonista delle premiazioni che chiudono le Giornate di cinema di Sorrento, abbracciata da una sala di esercenti che in ogni modo vuole dirle grazie. La standing ovation scatta subito, gli applausi proseguono ininterrotti mentre sul palco dell’Hilton Sorrento Palace Paola Cortellesi ed Emanuela Fanelli, nel cast di C’è ancora domani, si sbracciano per ringraziare. A loro anche il premio LED (Leader Esercenti Donne) promosso dall’ANEC per colmare il gender gap nelle figure chiave del settore.

I Biglietti d’Oro 2022-23 ai film italiani di maggior incasso sono stati consegnati anche a Il grande giorno di Massimo Venier (Agidi Due – Medusa Film) e Le otto montagne di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch (Wildside – Vision Distribution). In assenza del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, protagonisti della commedia di Venier, è stato proiettato un saluto video che li ha visti impegnati nell’allestire uno stravagante albero di natale con sciarpa, cappello e strani frutti: “Purtroppo come vedete siamo impegnati – scherza il trio – non riusciamo a raggiungervi ma grazie a tutti!”. Avatar – La via dell’acqua (The Walt Disney Company), Barbie (Warner Bros. Pictures), Oppenheimer (Universal Pictures Int. Italy) invece i film più visti in assoluto quest’anno secondo il campione Cinetel aggiornato a novembre 2023.

A Stranizza d’amuri di Giuseppe Fiorello invece il Biglietto d’Oro Cinecittà, consegnato dal Direttore comunicazione di Cinecittà Marcello Giannotti con la seguente ragione: “una storia di grande impatto emotivo capace di trattare con delicatezza e ispirazione i temi dell’inclusività e delle dinamiche giovanili, un film poetico, sensibile e coraggioso che ha saputo portare molti giovani in sala e confrontarsi con una tematica, quella dell’inclusione, che è alla base del nostro vivere civile”. L’attore e regista, in collegamento dal set del suo prossimo film – “ora che ho iniziato non mi fermo più!” – ha ringraziato Cinecittà, l’Amministratore Delegato Nicola Maccanico e il pubblico tutto per questo “viaggio bellissimo nato da una storia che tenevo nel cuore da troppi anni”. Anche Fiorello “si mette in fila” nei ringraziamenti all’amica Paola Cortellesi: “Lo stanno dicendo tutti e te lo voglio dire anch’io: grazie”.

Il Premio Anec Pietro Coccia è stato consegnato a Claudio Bisio e Pilar Fogliati per il loro esordio con L’ultima volta che siamo stati bambini e Romantiche. Bisio ha scherzato sul suo esordio “tardivo”, dicendosi entusiasta dell’accoglienza riservata al suo film dagli studenti di tutta Italia. Da domani il film sarà portato in tutte le scuole di Sorrento. Ai giovani interpreti Valentina Romani e Federico Cesari invece il Premio ANEC Claudio Zanchi per i talenti emergenti.

La serata delle premiazioni è però anche occasione per lanciare appelli e ribadire temi importanti affrontati in queste ultime Giornate Professionali del Cinema di Sorrento, caratterizzate da grande entusiasmo per i risultati registrati nel 2023 e dalla volontà di replicarli. Salito sul palco per ritirare uno dei premi assegnati ai titoli italiani campioni d’incasso nell’estate di “Cinema Revolution”, Edoardo Leo, uscito nelle sale con I peggiori giorni sotto Ferragosto, ha sollecitato i colleghi ad avere ancora più coraggio nella programmazione dei film: “Io vengo qui da tanti anni e da tanti anni sento parlare di ‘allargare la stagione’, ma poi quando andiamo a posizionare i film lungo l’anno ci litighiamo tutti le date tra novembre e marzo. Oggi invece dico: facciamo diventare il 15 agosto una delle date nuove del cinema italiano”. Ampio l’applauso raccolto dall’appello dell’attore. Il premio è stato consegnato anche alle società Archimede, Rai Cinema e 01 Distribution per Io Capitano di Matteo Garrone Ibc Movie, Kavac Film, Rai Cinema 01 Distribution per Rapito di Marco Bellocchio. Qui l’elenco di tutti i Biglietti d’Oro 2023 e i Biglietti d’Oro assegnati all’esercizio cinematografico.

30 Novembre 2023

Giornate professionali 2023

Giornate professionali 2023

A Giuseppe Fiorello il Biglietto d’Oro Cinecittà

SORRENTO – Stranizza d’amuri di Giuseppe Fiorello vince il Biglietto d’Oro Cinecittà, consegnato nella serata conclusiva delle Giornate Professionali del Cinema di Sorrento dal Direttore Comunicazione di Cinecittà Marcello Giannotti con la seguente...

Giornate professionali 2023

Giornate Professionali di Cinema 2023: che edizione è stata?

Entusiasmo e ottimismo per quattro giorni di presentazioni, panel e momenti di incontro

Giornate professionali 2023

Il 2024 di Walt Disney tra ritorni animati e grandi autori

Presentata a Sorrento la line-up dei primi mesi 2024 di The Walt Disney Company. Tra i titoli più attesi il Leone d'Oro 'Povere Creature!', il sequel di 'Inside Out' e la nuova commedia di Taika Waititi

Giornate professionali 2023

I 100 anni di Disney, dal classico ‘Wish’ al dirompente ‘Povere creature!’

Giulio Carcano, director, theatrical distribution, sales di Disney parla delle celebrazioni del centenario in vista di un 2024 ricco di titoli, compreso il Leone d'oro


Ultimi aggiornamenti