‘C’è ancora domani’, grande successo per l’anteprima parigina

Sold out e applausi a scena aperta per il film di Paola Cortellesi nella serata di gala che conclude il programma degli "Italian Screens", promossi dal Ministero degli Esteri italiano e da Cinecittà


Sbarca direttamente sugli Champs-Elysées il campione del box office e della critica, C’è ancora domani ed è subito sold-out, tanti applausi e qualche lacrima. Il film di Paola Cortellesi è stato proiettato in anteprima ieri sera in un gremitissimo “Publicis“, uno dei cinema simbolo degli Champs-Elysée, in un’anteprima assoluta davanti ad invitati ma aperta anche al pubblico. Il film uscirà nelle sale francesi il 13 marzo con il titolo Il reste encore demain e la prima accoglienza non lascia dubbi sul gradimento del pubblico d’Oltralpe.

Presenti in sala, l’attrice Romana Maggiora Vergano, che nel film interpreta il ruolo della giovane Marcella figlia della protagonista Delia, Giulia Calenda, cosceneggiatrice del film, l’ambasciatrice d’Italia in Francia, Emanuela D’Alessandro, e Roberto Stabile, ideatore e responsabile del programma ‘Italian Screens’ per la promozione del cinema italiano all’estero.

C’erano, con loro, Nicola Borrelli, capo della Direzione Cinema del Ministero della Cultura, e Xavier Albert, direttore generale della Universal Pictures France-Italie, distributore del film della Cortellesi in Francia. Proprio in vista dell’uscita nelle sale del film dopo il suo clamoroso successo in Italia, Romana Maggiora Vergano e Giulia Calenda hanno fatto sapere nell’occasione di ieri sera che C’è sempre domani in versione francese sarà proiettato, oltre che in lingua originale con sottotitoli, anche in una versione doppiata, circostanza molto rara in Francia.

La serata di gala di ieri, che ha portato in anteprima in Francia il film che ha totalizzato oltre 5 milioni di spettatori in Italia, conclude i tradizionali incontri industriali e annuncia, in primavera, un ciclo del programma “Italian screens“, che promuove il cinema italiano all’estero ed è sostenuto dal Ministero degli Esteri italiano e da Cinecittà in collaborazione con l’Accademia del Cinema italiano – Premio David di Donatello.

“Siamo fieri – ha detto Roberto Stabile, creatore e responsabili di Italian Screens – questo nuovo cinema italiano, vivo, potente, libero, nel quadro di questi incontri professionali e istituzionali fra produttori, distributori e autorità italiane e francesi”.

Il gala è stato organizzato con la collaborazione dell’associazione “Palatine”, che nel prossimo luglio presenterà per il terzo anno consecutivo la Festa del gemellaggio Roma-Parigi “Dolcevita sur Seine”.

redazione
27 Gennaio 2024

Ultimi aggiornamenti