Biennale, verso la nuova presidenza

Il CdA della Biennale di Venezia conclusivo del quadriennio iniziato nel marzo 2020, presieduto da Roberto Cicutto, traccia un bilancio delle attività e dei risultati. Dal 2 marzo arriva il nuovo presidente Pietrangelo Buttafuoco

Roberto Cicutto

Il CdA della Biennale di Venezia conclusivo del quadriennio iniziato nel marzo 2020, presieduto da Roberto Cicutto, si è riunito stamattina nella sede di Ca’ Giustinian. La seduta è stata dedicata al bilancio dell’esercizio 2023, a un’analisi complessiva delle attività e dei risultati del quadriennio svolto, di progetti e scadenze prima dell’avvio, dal 2 marzo pv, del quadriennio gestito dal nuovo CdA presieduto da Pietrangelo Buttafuoco, al quale il presidente Cicutto e il CdA uscente hanno formulato i migliori auguri di buon lavoro. I consiglieri hanno ringraziato il presidente uscente per i risultati raggiunti. Il Presidente a sua volta ha tenuto a ringraziare i consiglieri, il Collegio dei revisori, il Ministero della Cultura per il continuo sostegno e tutto il team della Biennale.

Il CdA ha approvato i risultati dell’esercizio 2023, che si è chiuso con un saldo netto positivo dell’ordine di 2,5 milioni di euro, terzo risultato utile dal 2021.

Lo sviluppo ha interessato non solo le attività tradizionali (mostre e festival), ma anche le attività permanenti, cui è stato dato significativo impulso lungo tutto il corso dell’anno con l’Archivio storico (Asac), i College, l’Educational e i progetti speciali dell’Archivio.

Particolare soddisfazione è stata manifestata per l’avvio del progetto del Centro Internazionale della Ricerca sulle Arti Contemporanee e per il rispetto delle scadenze legate agli investimenti finanziati dal MiC con il Piano Nazionale Complementare al PNRR per la sua realizzazione. L’attività del Centro è stata avviata nel quadriennio con numerosi incontri, l’acquisizione di importanti fondi e il coinvolgimento di docenti e studenti di diverse università, tra le quali a Venezia l’IUAV, Ca’ Foscari e l’Accademia di Belle Arti. Il futuro Centro sarà aperto e a disposizione tutto l’anno di studenti, ricercatori, storici e appassionati.

Per quanto riguarda le prossime attività programmate nel 2024, il calendario delle manifestazioni prevede la realizzazione della 60ma Esposizione Internazionale d’Arte diretta da Adriano Pedrosa (20 aprile – 24 novembre), del 52° Festival Internazionale del Teatro diretto da ricci/forte (Stefano Ricci e Gianni Forte, 15 – 30 giugno), del 18° Festival Internazionale di Danza Contemporanea diretto da Wayne McGregor (18 luglio – 3 agosto), dell’81ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica diretta da Alberto Barbera (28 agosto – 7 settembre), del 68° Festival Internazionale di Musica Contemporanea diretto da Lucia Ronchetti (26 settembre – 10 ottobre).

Tutte le attività sono dotate di risorse e per esse è stata assicurata continuità ed efficiente operatività.

redazione
29 Febbraio 2024

Biennale

Biennale

‘I Falchi’ di Gaál tra i Classici fuori Mostra 2024

Mercoledì 10 aprile al Cinema Rossini di Venezia la proiezione del film del 1970

Biennale

Il neopresidente Buttafuoco: “La Biennale, una macchina perfetta”

Alla sua prima uscita pubblica come presidente, Pietrangelo Buttafuoco ha introdotto la presentazione dei programmi per il 2024 della Biennale di Venezia

Biennale

Insediato il nuovo CdA della Biennale di Venezia

Il Presidente Pietrangelo Buttafuoco: “Ringrazio il Ministro Gennaro Sangiuliano per la fiducia nell’assegnarmi questo prestigioso incarico"

Biennale

Biennale: indetto il bando ‘Final Cut in Venice’, 12esima edizione

Dal 2013 sostiene i film di qualità provenienti dall’Africa, nonché da Giordania, Iraq, Libano, Palestina e Siria, che hanno rappresentato una fucina di talenti e premi


Ultimi aggiornamenti