Biennale College VR: nove i progetti selezionati

I team (composti da un regista e un produttore) parteciperanno al primo workshop di 7 giorni che si terrà a Venezia dal 13 al 19 gennaio. Tra i prescelti anche gli italiani In the cave e Psychopompos


Sono stati selezionati i 9 progetti della seconda edizione di Biennale College – Cinema Virtual Reality 2017/18, i cui team (composti da un regista e un produttore) parteciperanno al primo workshop di 7 giorni che si terrà a Venezia da domani 13 al 19 gennaio 2018. La call di quest’ultima era stata lanciata il 3 settembre 2017.

Biennale College è un’esperienza innovativa e complessa che integra tutti i settori della Biennale di Venezia. Biennale College – Cinema promuove nuovi talenti per il cinema offrendo loro di operare a contatto di maestri, per la realizzazione di film a micro budget. Biennale College – Cinema Virtual Reality è un recente progetto realizzato dalla Biennale di Venezia con lo scopo di esplorare la più innovativa e coinvolgente tecnologia del momento. Saranno selezionati fino a un massimo di 3 team formati da regista e produttore, che lavoreranno allo sviluppo di progetti di realtà virtuale della durata massima di 30 minuti. I team saranno supportati nel loro avanzamento per tutto ciò che riguarda il processo creativo, la produzione, il pubblico di riferimento e l’aspetto finanziario. Tra i progetti che verranno sviluppati durante il workshop, fino a un massimo di 3 progetti VR riceveranno un contributo alla produzione fino a un massimo € 60.000 ciascuno grazie al sostegno di SONY, e saranno poi presentati alla 75. Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Venice Virtual Reality, lanciata con grande successo nel 2017.

I 9 progetti selezionati per questa prima fase di Biennale College – Cinema VR sono:
In the cave (Italia) –  Ivan Gergolet (regista) | Antonio Giacomin (produttore)
Psychopompos (Italia/ Francia) –  Giulia Olivieri (regista) | Fabrizio Polpettini (produttore)
Meet Mortaza (Francia) – Josephine Derobe (regista) | Oriane Hurard (produttore)
VRtigo (Francia) –  Marc Guidoni (regista) | Joanna Szybist (produttore)
Pierre Gagnaire – Destiny (Francia) –  Andrés Jarach (regista) | Arnaud Colinart (produttore)
Lightspeed VR (Russia) – Anton Outkine (regista) | Sergey Kornikhin (produttore)
A City of Foxes (India) –  Nihaarika Negi (regista) | Ishita Gandhi  (produttore)
4 Feet (Argentina) – Damian Turkieh, Maria Belen Poncio, Gonzalo  Sierra (regista) | Ezequiel Lenardon (produttore)
Deep Clot (Brasile/Cina) – Mauricio Osaki (regista) | Aihui Dong (produttore)

I 9 progetti sono stati selezionati dal direttore della Mostra Alberto Barbera, assistito dal team di Biennale College – Cinema VR, e saranno documentati sul sito web della Biennale www.labiennale.org

Il secondo workshop si terrà a Venezia dal 21 al 24 marzo 2018.

 

 

 

 

Cr. P.
12 Gennaio 2018

Biennale

Biennale

‘I Falchi’ di Gaál tra i Classici fuori Mostra 2024

Mercoledì 10 aprile al Cinema Rossini di Venezia la proiezione del film del 1970

Biennale

Il neopresidente Buttafuoco: “La Biennale, una macchina perfetta”

Alla sua prima uscita pubblica come presidente, Pietrangelo Buttafuoco ha introdotto la presentazione dei programmi per il 2024 della Biennale di Venezia

Biennale

Insediato il nuovo CdA della Biennale di Venezia

Il Presidente Pietrangelo Buttafuoco: “Ringrazio il Ministro Gennaro Sangiuliano per la fiducia nell’assegnarmi questo prestigioso incarico"

Biennale

Biennale: indetto il bando ‘Final Cut in Venice’, 12esima edizione

Dal 2013 sostiene i film di qualità provenienti dall’Africa, nonché da Giordania, Iraq, Libano, Palestina e Siria, che hanno rappresentato una fucina di talenti e premi


Ultimi aggiornamenti