Addio John Romita Sr., iconico disegnatore di Spider-Man e Wolverine

Il disegnatore statunitense John Romita Sr., vera e propria leggenda del fumetto, è morto all’età di 93 anni. Lo si ricorda per avere contribuito alla creazione della prima collana di Spider-Man


Il disegnatore statunitense John Romita Sr., vera e propria leggenda del fumetto, è morto all’età di 93 anni. Lo si ricorda principalmente per avere contribuito alla creazione della prima collana dedicata all’Uomo Ragno, The Amazing Spider-Man, disegnando per la prima volta personaggi cruciali come Mary Jane Watson e Kingpin, nonché di altri celebri supereroi come Wolverine e il Punitore, influendo non solo nella cultura fumettistica ma in quella audiovisiva. Tutti questi personaggi, infatti, sono stati trasposti al cinema e in televisione in numerosi adattamenti di successo, tra cui l’ultimo Spider-Man: Across the Spider-Verse, attuale campione d’incassi.

La notizia è stata data sui social dal figlio, John Romita Jr., anch’egli fumettista di successo, che ha precisato che la scomparsa del padre è avvenuta nel sonno lunedì 12 giugno. “Lo dico con il cuore pesante, mio padre è morto serenamente nel sonno – ha scritto – È una leggenda nel mondo dell’arte e sarebbe un onore per me seguire le sue orme. È stato l’uomo più grande che abbia mai conosciuto”.

autore
14 Giugno 2023

farewell

farewell

Morta Shelley Duvall, l’attrice di ‘Shining’ aveva 75 anni

Leggendaria nel film di Stanley Kubrick, recitò anche in sette pellicole dirette da Robert Altman. È venuta a mancare nel sonno nella sua casa in Texas

farewell

È scomparso Benji Gregory, ex baby star della serie ‘ALF’

Era Brian Tanner nella sitcom tv di successo negli Anni ’80: aveva 46 anni e l’annuncio della morte è stato diffuso dalla sorella, che parla di “colpo di calore”

farewell

È morto Jerzy Stuhr, attore per Kieslowski, Wajda e Moretti

Tra i più popolari, influenti e versatili registi e interpreti polacchi. Aveva 77 anni. Una vita tra cinema, teatro, tv e accademia

farewell

Addio a Bruno Zanin, il ‘Titta’ di Amarcord di Fellini

Aveva 73 anni. Diventò attore per caso nel 1973, capitando a Cinecittà: “Gironzolando per lo Studio 5, mi ritrovai in una coda di ragazzini, dopo una settimana ero sul set del film”, aveva raccontato in un'intervista a 'La Stampa'


Ultimi aggiornamenti