100 autori, sostegno allo sciopero WGA

“Stavolta si fa sul serio”. Inizia così il comunicato dell'Associazione dell’autorialità cinetelevisiva italiana, che dichiara il pieno sostegno allo sciopero indetto dalla Writers Guild of America


100 autori, l’Associazione dell’autorialità cinetelevisiva che rappresenta gli sceneggiatori italiani attivi al cinema e in television, ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui dichiara il pieno sostegno allo sciopero indetto dalla Writers Guild of America.

“Stavolta si fa sul serio”. Inizia così il comunicato che riassume le cause dello sciopero che sta rallentando diverse produzioni Hollywoodiane, per poi concentrarsi sul panorama italiano. “Noi in Italia non abbiamo un contratto collettivo che imponga un compenso minimo per gli sceneggiatori, e le nostre condizioni lavorative ed economiche sono enormemente arretrate rispetto ai nostri colleghi d’Oltreoceano. – si legge – Siamo anche meno organizzati e non abbiamo mai scioperato, mentre la WGA ha già paralizzato per 100 giorni il sistema dello spettacolo americano nel 2007-2008. Ma come 100Autori portiamo avanti le nostre lotte per migliorare le condizioni di lavoro di registi e sceneggiatori, e non possiamo che essere totalmente solidali con lo sciopero in atto negli Stati Uniti.

“Il mercato dell’audiovisivo è ormai globale, – conclude il testo – e la nostra solidarietà non sarà solo di facciata ma anche sostanziale: non accetteremo eventuali richieste di sostituzione dei nostri colleghi americani – il cosiddetto ‘dumping’. Le loro lotte sono anche le nostre lotte, la loro capacità di restare uniti è un esempio per gli sforzi che le nostre associazioni di categoria stanno facendo da anni per creare un fronte unitario nella nostra professione, e restituirle la giusta dignità. Sperando che non venga cancellata per sempre da un programma con un acronimo di tre lettere”. 

autore
05 Maggio 2023

Hollywood

Hollywood

Paramount Global, Sony si ritira dalla corsa

La Skydance di David Ellison rimane in pole position dopo la proposta di fusione annunciata lo scorso fine settimana

Hollywood

Paramount e Skydance, fusione compiuta

I tentativi di David Ellison di prendere il controllo di Paramount Global sono sfociati in un accordo che segna un nuovo capitolo per la casa madre di uno dei più antichi studi cinematografici di Hollywood. "Una vittoria per l'industria" ha commentato l'attore e regista John Krasinski

Hollywood

Hollywood traina gli USA, accordo provvisorio su standard di area con Studios e Streamer

Se ratificata, la nuova intesa riguarderà i lavoratori del cinema e della televisione in tutti gli Stati Uniti. Al centro dell’accordo gli aumenti salariali e le disposizioni sull’intelligenza artificiale

Hollywood

A Hollywood si teme un nuovo sciopero

Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, ad aprile il livello di occupazione sui set e negli studi di registrazione ha segnato una contrazione del 20% rispetto a prima della pandemia. Lockdown e picchetti a parte, il tasso di occupazione nel settore non era così basso da 30 anni.


Ultimi aggiornamenti