WorldIPday, il futuro del diritto d’autore tra AI e Innovazione

All'evento organizzato da FAPAV per la giornata mondiale della proprietà intellettuale anche Federico Bagnoli Rossi, Nicola Maccanico, Francesco Rutelli, Massimiliano Capitanio, Giampaolo Letta, Benedetto Habib, Paolo Marzano, Cristina Priarone, Gaia Tridente e Luciana Migliavacca


Ospitato nella sede dell’Associazione CIVITA di Roma l’evento italiano dedicato alla celebrazione della Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale (WorldIPday), organizzato da FAPAV – Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali per affrontare i temi del presente e del futuro in materia di diritto d’autore, sostenibilità e innovazione. Annunciata inoltre la data in cui verrà mostrata in anteprima la ricerca FAPAV/IPSOS, attesa il 4 giugno per la prima volta alla Camera dei Deputati.

Fondamentale il tema della creatività, posta al centro di una tavola rotonda a cui sono intervenuti alcune delle massime figure del settore, tra cui Francesco Rutelli (presidente ANICA), Massimiliano Capitanio (Commissario AGCOM), Giampaolo Letta (Vice Presidente e AD Medusa Film), Benedetto Habib (Presidente Unione Produttori ANICA), Paolo Marzano (Componente Comitato Consultivo Permanente per il Diritto d’Autore), Cristina Priarone (Presidente Italian Film Commissions), Gaia Tridente (Direttrice MIA) e Luciana Migliavacca (Presidente UNIVIDEO).

Una “chiamate alle armi per i creativi” l’ha definita il presidente di FAPAV, Federico Bagnoli Rossi, aprendo la giornata di confronto e ringraziando per l’ospitalità di CIVITA, che per la quarta volta ospita questa iniziativa. “Un dovere per discutere parole importanti come innovazione, sostenibilità, legalità, ma soprattutto industria” ha sottolineato il vice presidente CIVITA e Amministratore Delegato di Cinecittà Nicola Maccanico. “Tutti questi elementi elementi devono sempre essere subordinati da un’idea di mercato e dobbiamo uscire da quella visione secondo la quale una cosa è la cultura e un’altra il mercato”. E ancora: “Dobbiamo combattere per le Proprietà Intellettuali e fare in modo che siano effetto del mercato, perché questo creerà valore anche fuori dal nostro perimetro. Dobbiamo essere inoltre meno preoccupati per la tecnologia, sapendo che è necessario regolarla. Per avere un’industria che continua a creare valore fondamentale anche la formazione”.

Proprio sulle IP (“Intellectual Properties”) si è espressa in apertura Sylvie Forbin, Deputy Director General, Copyright & Creative Industries Sector WIPO. Queste infatti giocherebbero “un ruolo cruciale nel raggiungere anche la sostenibilità”. Le innovazioni introdotte dall’Intelligenza Artificiale sembrano minare il ruolo del diritto d’autore, ma non per tutti è così, e la partita è ancora aperta. “Serve ricordare che la tecnologia è sempre stata uno strumento in mano ai creatori e finché il genio sarà centrale il diritto d’autore rimarrà fondamentale per sviluppare il mercato e garantire la diversità culturale” ha proseguito Forbin. Servono luoghi dove scoprire e confrontare nuove IP da tutto il mondo, mercati internazionali, come il MIA di Roma, giunto alla sua decima edizione. “Il lavoro sulla tutela – ha specificato infatti la direttrice Gaia Tridente –  sta a nostro avviso sempre di più nel comprendere come le altre industrie hanno affrontato questa regolamentazione sulla tutela, noi cerchiamo una sintesi e incoraggiamo il dialogo”.

Ma “la proprietà intellettuale è sempre stato sotto attacco”, specifica Rutelli. “Siamo all’avanguardia per la lotta alla pirateria e l’Italia ha trovato una serie di strumenti normativi veramente preziosi”, eppure, anche in Europa, bisogna stare attenti. Normare, sì, ma senza dimenticare che parliamo di Industrie che devono produrre e promuovere. “Un problema dell’UE – spiega Rutelli – è la percezione che sia il primo tra i regolatori, mentre dobbiamo anche essere parte della promozione industriale. È un problema se non abbiamo ‘campioni mondiali’ dei settori che abbiamo regolato”.

Per quanto riguarda la lotta alla pirateria, da febbraio è in vigore in Italia la piattaforma Piracy Shield e da allora “siamo riusciti a spegnere un numero superiore ai 10mila indirizzi IP” ha riferito  Massimiliano Capitanio, Commissario AGCOM. “Negli anni precedenti lo stesso ammontare di siti web era stato abbattuto nel corso di una decina d’anni, il Parlamento ora ha dotato il paese di una legge all’avanguardia”.

Tema senz’altro di comune interesse al tavolo, dove Giampaolo Letta riporta anche lo sguardo sulla sala. Un momento positivo dopo la ‘Ventata Cortellesi’? “Parzialmente positivo” chiarisce l’AD di Medusa. “Siamo lontani dal pre-pandemia, con un -40% nei primi quattro mesi dell’anno rispetto ad anni come il 2018, complice l’assenza di grandi film americani anche per gli scioperi”. Il cinema italiano, però, sta facendo la sua parte: “La quota di cinema italiano sta migliorando e si difende bene”. Oggi, prosegue Letta, “nel momento in cui un film va in sala, il minuto dopo, a volte anche il minuto prima, c’è il pericolo e la certezza che venga piratato”. Ma parlare di pirateria “è diventato più facile di un tempo, quando il problema era decisamente sottovalutato, in questa inversione di tendenza il ruolo di FAPAV è stato fondamentale, a tutti i livelli, da quello politico alla comunicazione del concetto di legalità. I risultati, con molta fatica, si sono visti”.

06 Maggio 2024

Eventi

Eventi

‘Cinema Da Camera – David Giovani’: studenti, cinema e istituzioni riuniti a Roma

Anche il cast di C’è ancora domani all’evento del 27 maggio promosso da Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello, AGIS, AGISCUOLA, ANEC e Alice nella città

Eventi

Russel Crowe a Roma con la sua band: “Da sempre attratto dall’Italia”

L'attore sarà al Forum Theatre di Piazza Euclide il 26 e il 27 giugno

Eventi

Isabella Rossellini presenta ‘Green Porno’ e altri corti

L'evento si terrà giovedì 23 maggio alle 20.00 al Cinema Troisi di Roma alla presenza della regista e attrice, in dialogo con Antonio Monda

Eventi

Torna Beiricordi Show: i nuovi ospiti tra spettacolo e sperimentazione

Carlotta Gamba, Aliosha Massine e Anita Pomario tra gli ospiti del nuovo appuntamento in programma domenica 21 aprile dalle ore 20.30 a La Redazione, la casa di Scomodo a Roma


Ultimi aggiornamenti