Tribeca, l’Italia al Festival con L’ultima notte di Amore e il corto di Greta Scarano

L'attrice di Suburra e Speravo de morì prima debutta alla regia. Un cortometraggio con Sandra Milo e Carla Signoris, prodotto da Matteo Rovere e Groenlandia. Al Tribeca anche Andrea Di Stefano


Il Festival creato nel 2002 da Robert De NiroJane Rosenthal Craig Hatkoff torna dal 7 al 18 giugno con più di cento storie firmate da registi, debuttanti e non, provenienti da 36 paesi. 93 i film attesi, con più della metà delle registe donne in competizione, mentre una buona percentuale rappresentata da registi Bipoc (Black, Indigenous, & People of Color Movement).

Il Tribeca Film Festival aprirà con Kiss the Future, la pellicola già presentata anteprima mondiale alla Berlinale lo scorso febbraio. Si tratta di un documentario che racconta la sopravvivenza degli abitanti della Sarajevo assediata, il potere della musica e il legame straordinario con gli U2 che è sfociato nello storico concerto del 1997 della band. Il titolo viene dalla frase detta dal frontman Bono Vox, ‘Sarajevo, fuck the past, kiss the future’. A chiudere il festival Bronx (A Bronx Tale), film del 1993 diretto, prodotto ed interpretato da Robert De Niro, la sua prima opera da regista, quest’anno ricorre quindi il 30mo anniversario.

Premiere nordamericana peL’ultima notte di Amore di Andrea Di Stefano, il film thriller con Pierfrancesco Favino presentato al Festival di Berlino e uscito nei cinema italiani a marzo 2023.

Al Tribeca anche Feliz Navidad, debutto alla regia di Greta Scarano, in concorso. Una produzione di Matteo Rovere e Groenlandia che vede nel cast Sandra Milo, Benedetta Cimatti e Carla Signoris. L’attrice, apprezzata in titoli di successo come Suburra e Superavo de morì prima, presenterà un corto ambientato alla Vigilia di Natale e dedicata alle stranezze della famiglia Paris. L’Italia presenzierà al Festival anche sullo sfondo del film franco-tedesco Dead Girls Dancing, in cui quattro ragazze appena diplomate partono in viaggio verso un villaggio italiano abbandonato. 

 

“La presenza di un film italiano al Tribeca – aveva detto all’ANSA Nicola Maccanico, amministratore delegato di Cinecittà durante la rassegna Open Roads al Lincoln Center – è una bella notizia. Negli ultimi anni il festival ha ospitato sempre meno italiani. Il ritorno con L’ultima notte di Amore è la conferma che quando l’Italia fa cinematografia di genere è in grado di arrivare in luoghi altrimenti non raggiungibili, è un bell’esempio di cinema nato in Italia e in grado di viaggiare”.

 

Tra i pezzi forti della rassegna, Elemental, il film Disney-Pixar che ha chiuso la 76ma edizione del Festival di Cannes. Tra i documentari, in anteprima mondiale Stan Lee, diretto da David Gelb, in cui si celebra il visionario della Marvel morto nel 2018. Nella sezione Spotlight+, Waitress, the Musical – Live on Broadway!, adattamento cinematografico del musical Waitress, e Gloria Gaynor: I Will Survive, che racconta la storia della cantante statunitense e le sue battaglie personali dopo l’ascesa al successo.
06 Giugno 2023

Ultimi aggiornamenti