Stella della Mole a McDowell: “a Torino, il più bel Museo del Cinema del mondo”

Il grande attore americano conclude la sua trasferta al Torino Film Festival, ricevendo all'interno della Mole Antonelliana il premio alla carriera la Stella della Mole: "Torino dovrebbe essere orgogl


Il grande divo di Hollywood Malcolm McDowell (protagonista anche di una masterclass: leggi articolo) conclude la sua trasferta torinese ricevendo all’interno del monumento simbolo della città, la Mole Antonelliana, La Stella della Mole, il premio alla carriera concesso dal Torino Film Festival, diretto in questa 40ma edizione da Steve Della Casa. L’attore ha ricevuto il premio alla presenza , tra gli altri, del presidente Museo Nazionale del Cinema, Enzo Ghigo, del direttore del Museo Domenico De Gaetano, e dello stesso direttore artistico del Festival.

Questa la motivazione letta prima della consegna: “Nella sua lunga carriera, Malcolm McDowell ha interpretato oltre 270 film e in tutti ha lasciato un segno indelebile. Esordisce nel ’68, interpretando Mick Travis in If… di Lindsay Anderson, e già si fa portatore di una ribellione che caratterizzerà molte delle sue interpretazioni successive. Per il grande pubblico sarà sempre identificato come Alex DeLarge nel film di Stanley Kubrick Arancia Meccanica, ma la sua fama di attore versatile è legata ai film più diversi: da Il bacio della pantera di Paul Schrader a Intrigo a Hollywood di Blake Edwards, da Mortacci di Sergio Citti a I protagonisti di Robert Altman. Tra i molti premi di cui è stato insignito, nel 2005 c’è anche il premio per Evilenko di David Grieco. Siamo molto lieti di consegnare questo ambito premio: la Stella della Mole”.

“Grazie mille a tutti e grazie a Steve per avermi invitato qui al Torino Film Festival. – dichiara McDowell  – È stato un grande piacere per me trascorrere questo periodo. Torino dovrebbe essere orgogliosa non solo di questo festival che organizza ma anche di questo meraviglioso Museo del Cinema. Ne ho visitati numerosi in tutto il mondo ma niente è paragonabile alla bellezza di questo. La vostra città è meravigliosa, mi dispiace lasciarla, pensavo di venire in una città simile a Manchester, sapevo che a Torino si fabbricassero le automobili della Fiat. In realtà è una città bellissima ed elegante: la più bella d’Italia”.

Carlo D'Acquisto
30 Novembre 2022

TFF 2022

TFF 2022

‘I Pionieri’, laboratorio d’amicizia nel campo scout post-comunista

L'opera prima di Luca Scivoletto, in sala dal 13 aprile, è un viaggio nella generazione cresciuta dopo la caduta del muro di Berlino. Un film per ragazzi infarcito di una sottile ed efficace satira politica. Fandango ha pubblicato il trailer ufficiale

TFF 2022

Torino Film Festival, quasi 50mila presenze per la 40ma edizione

Il festival diretto da Steve Della Casa ha pubblicato i numeri di una 40ma edizione da record che ha portato a diversi sold out, come quello per EO e per Empire of Light, e a un incasso complessivo di 151.632 euro

TFF 2022

Franco Bixio: “le musiche di ‘Lotta Continua’ per rivivere la storia”

Il compositore e CEO del Gruppo Editoriale Bixio cura la colonna sonora del doc diretto da Tony Saccucci e prodotto da Verdiana Bixio per Publispei con Luce Cinecittà. Le musiche sono tutte state composte negli anni ‘70 guarda video

TFF 2022

‘Palm Trees and Power Lines’ vince il Torino Film Festival

Il film scritto e diretto da Jamie Dack si aggiudica il premio per il Miglior film e per la Miglior sceneggiatura. Il miglior documentario internazionale è Riotsville, USA, mentre l'attrice Greta Santi vince una menzione per il ruolo in Pantafa


Ultimi aggiornamenti