#SERIAMENTE, epica e fantasy in salsa orientale

Netflix e Disney si sfidano con due grandi produzioni dal cast prettamente asiatico come 'Avatar – La leggenda di Aang' e 'Shōgun'


Torna #SERIAMENTE, serie che fanno sul serio, la rubrica 15nale di CinecittàNews dedicata alle migliori serie tv del momento.

Avatar – La leggenda di Aang – Netflix

Continua il tentativo, più o meno riuscito, da parte di Netflix di portare in live-action grandi cult dell’animazione. Fortunatamente per tutti gli appassionati di Avatar– La leggenda di Aang, popolarissima serie animata realizzata da Nickelodeon ormai quasi vent’anni fa, questo adattamento può essere annoverato tra quelli riusciti. Impresa non facile, visto soprattutto il flop del film del 2010 diretto da M. Night Shyamalan. Il formato seriale aiuta a immergersi nella squisita ambientazione fantasy e a immedesimarsi nei personaggi, in particolare nel piccolo Aang, l’ultimo dominatore dell’aria. Il dodicenne porta il peso di essere l’Avatar, colui in grado di controllare tutti e quattro gli elementi e di portare la pace nel mondo, stravolto dal dominio crudele e violento della Nazione del Fuoco. Un cast interamente asiatico, una buona gestione delle scene di combattimento in stile arti marziali e un comparto tecnico di primo livello restituiscono un prodotto godibile da un pubblico teen e non solo.

Shōgun – Disney+

Anche su Disney+ troviamo un prodotto targato FX che va a pescare a mani basse nel florido immaginario orientale, in particolare in quello dei samurai di inizio XVII secolo. Il contesto è quello del film Silence di Martin Scorsese, con il Giappone feudale che fa da sfondo alla colonizzazione dei cattolici portoghesi, mentre i protestanti inglesi fanno di tutto per inserirsi nella prolifica tratta commerciale verso le terre del sole nascente. Protagonista è proprio un marinaio inglese, che diventa una fondamentale pedina di scambio nella lotta tra Ishido e Toranaga, i due potenti signori che ambiscono a diventare shōgun. Una messa in scena monumentale e degli interpreti di prima categoria sono gli ingredienti fondamentali di un racconto strabordante di fascino ed epicità.

Constellation – AppleTV+

Noomi Rapace è protagonista di un thriller psicologico ad ambientazione spaziale, interpretando un’astronauta che, dopo un incidente in stile Gravity, ritorna sulla Terra scoprendo che le cose non sono più come prima. Con uno stile registico conturbante, Constellation ci fa perdere nella mente di una donna che, nonostante abbia i piedi ben saldi al suolo, forse ha ancora la testa persa tra le stelle, lì dove manca ogni sorta di punto di riferimento. Un thriller mistery con punte di horror che risponde alla domanda: è più oscuro e misterioso lo spazio profondo o la mente umana?

Il secondo miglior ospedale della Galassia – Prime Video

Restiamo nello spazio con una nuova serie animata per adulti che promette di affrontare temi considerati tabù per molte persone: su tutti quello dell’identità di genere. Non a caso, per la prima volta, nell’adattamento italiano è stata usata la scwha, la vocale neutra usata per riferirsi alle persone non binarie. Ma oltre ai contenuti, Il secondo miglior ospedale della Galassia è una serie comedy che usa l’animazione per spingere verso il limite estremo dell’immaginazione, così come hanno fatto acclamate serie quali South Park, Rick & Morty e, per ultima, Hazbin Hotel. Protagoniste sono la Dr. Sleech e la Dr. Klak, aliene, migliori amiche e abili chirurghe, alle prese con le più folli malattie provenienti dall’intera galassia.

Regina Rossa – Prime Video

Con un quoziente intellettivo di 242, Antonia Scott è ufficialmente la persona più intelligente del mondo. Un talento che non può essere sprecato: la giovane donna è quindi diventata la “Regina Rossa” di un segretissimo progetto di polizia che l’ha portata però a perdere tutto. È questa la trama del romanzo di Juan Gómez-Jurado Regina Rossa, primo di una trilogia bestseller, che diventa ora una serie tv in sette episodi. Si tratta di un crime ben costruito incentrato sul rapporto tra Antonia e il suo collega Jon, chiamati ad arrestare uno spietato serial killer che uccide i figli dei più ricchi magnati di Madrid. Le qualità straordinarie della poliziotta basteranno a fermarlo?

02 Marzo 2024

Seriamente

Seriamente

#SERIAMENTE: Jedi coreani, stilisti tedeschi e burattinai tormentati

Disney e Netflix puntano su interpreti di prestigio: da Lee Jung-jae in The Acolyte, a Daniel Brühl in Becoming Karl Lagerfeld, passando per Benedict Cumberbatch in Eric

Seriamente

#SERIAMENTE: un simpatizzante, un gentiluomo e i cigni di Capote

Tantissimi divi di Hollywood approdano sul piccolo schermo, da Robert Downey Jr. ne Il simpatizzante, a Ewan McGregor in Un gentiluomo a Mosca, fino al cast corale di Feud - Capote vs the Swans

Seriamente

#SERIAMENTE, i travagli di Jeff Daniels e di Joel Edgerton

Tra le novità di queste settimane segnaliamo Un uomo vero, Dark Matters, Maxton Hall, Il tatuatore di Auschwitz e Bodkin

Seriamente

#SERIAMENTE: detective spettrali, briganti e stalker

Grande offerta nelle ultime settimane da parte di Netflix, che propone serie come Dead Boy Detectives, Briganti e l'acclamata Baby Reindeer


Ultimi aggiornamenti