Regalo di Natale: 10 film animati da vedere e rivedere

È perché il Natale è così intriso di tradizioni e nostalgia che ci si ritrova a scegliere gli stessi titoli anno dopo anno. Spesso, si torna ai gioielli della propria infanzia, ma esistono anche tante nuove opere da scoprire


C’è qualcosa nei film di Natale che si presta a essere rivisto in continuazione, fino a tatuarsi in fondo agli occhi ogni singolo fotogramma. È perché il Natale è così intriso di tradizioni e nostalgia che ci si ritrova a scegliere gli stessi titoli anno dopo anno. E, spesso, si torna ai gioielli della propria infanzia, magari per condividerli con i propri figli. Probabilmente è per questo che tanti film di Natale per bambini restano per anni ai primi posti nella classifica dei più amati, e molti di questi sono d’animazione.

Proviamo allora a stilare la lista di quest’anno, mettendo a fuoco i migliori cartoon di Natale da vedere nel 2023. Alcuni sono ormai dei classici, ma ci sono anche molti lungometraggi che approfondiscono la tradizione natalizia da diverse e più nuove angolature. Opere in lizza per guadagnarsi un posto nella routine annuale da qui ai prossimi decenni! Preparate la cioccolata e riunite la famiglia intorno a uno di questi 10 film per la prossima serata.

Klaus (2019)

Questo è unico dei rarissimi casi di film natalizio a essere stato candidato all’Oscar per il miglior film d’animazione. Ha perso contro il potente Toy Story 4, ma questo non toglie valore a uno dei migliori prodotti per famiglie a tema “babbo natale” mai realizzati. Non solo i bambini trovano la storia – che racconta di un impiegato delle poste che fa amicizia con un fabbricante di giocattoli in una città fredda e remota – estremamente affascinante. Un capolavoro. Imperdibile.

A Christmas carol (2009)

Robert Zemeckis, regista di Ritorno al futuro, è un noto esperto di tecnologia motion-capture, che registra i movimenti di attori reali per l’animazione. In questo film, la usa per permettere a Jim Carrey di recitare non solo nei panni stretti di Scrooge, ma di assumere più ruoli in questo adattamento del classico libro di Charles Dickens. Può spaventare i più piccoli per l’estrema vividezza di certe scene piuttosto dark.

The Nightmare Before Christmas (1993)

L’allegria natalizia incontra il macabro di Halloween in questo musical animato in stop-motion dalla mente gotica di Tim Burton. Ormai un classico.

Il figlio di Babbo Natale (2011)

Questo divertente film di Natale racconta il dietro le quinte dello stabilimento super high-tech di Babbo Natale al Polo Nord. Quando si dimentica accidentalmente di fare un regalo a una ragazza per Natale, manda il suo sfortunato figlio Arthur a consegnarlo.

L’apprendista Babbo Natale (2010)

In questa storia, produzione originale francese, è ora che Babbo Natale vada in pensione, nonostante non ne abbia nessuna voglia. Tuttavia, le regole dicono che deve formare un apprendista. Il fortunato successore sarà scelto tra milioni di bambini, dovrà chiamarsi Nicolas, essere orfano, e avere un cuore puro.

Il grinch (2018)

Oltre al film live action di inizio 2000 firmato da Ron Howard c’è quest’ottima versione animata sulla storia del Grinch del Dr. Seuss. Prodotto dallo stesso studio che ci ha regalato i Minions, tutto è più colorato e tenero, le immagini sono brillanti e il Grinch meno perfido. Ha una certa idiosincrasia per il caos natalizio e quindi ha scelto di essere un eremita, come nell’originale. In italiano il film è interpretato da Alessandro Gassman, che dà la sua voce al protagonista.

Polar Express (2004)

Questo è un altro film di Zemeckis che utilizza la tecnologia motion-capture. Questa volta tocca a Tom Hanks essere il protagonista di un film toccante basato sul libro di Chris Van Allsburg. La storia segue un ragazzino che, dubitando dell’esistenza di Babbo Natale, parte per un magico viaggio in treno per scoprire di più sul Polo Nord.

Elliot: La piccola renna (2018)

Tutti conosciamo Rudolph, ma che dire di Elliot? A dire il vero, non è una renna, ma un cavallo in miniatura. Ma vuole comunque competere per guadagnarsi un posto nella squadra che traina la slitta di Babbo Natale. Sebbene confuso per alcune sotto-trame non necessarie e qualche cliché, è in definitiva una versione simpatica dei classici personaggi natalizi.

Le cinque leggende (2012)

Non si tratta di decorare l’albero o di consegnare i regali, ma se alla vostra famiglia piace l’idea di Babbo Natale come supereroe, questo è il film che fa per voi. In questo delizioso lungometraggio, una forza maligna chiamata Pitch Black minaccia l’innocenza dei bambini del mondo e spetta ai Guardiani – San Nicola, il Coniglietto di Pasqua, la Fatina dei denti, l’Uomo Sabbia e la nuova recluta Jack Frost – fermarla. Ovvero una specie di Avengers per le scuole elementari: meravigliosamente animato e dal ritmo incalzante.

Il segreto di Babbo Natale (2013)

Nella versione originale Martin Freeman interpreta un elfo di nome Bernard in questo musical che dà al Natale un tocco fantascientifico. Quando Bernard scopre che i cattivi – proprietari di un’azienda di consegne di pacchi – sono alla ricerca del segreto della velocità di Babbo Natale, si mette in viaggio per fermarli e nel frattempo rimane intrappolato in un loop temporale. Magari non avrà il carisma di precedenti pellicole natalizie, ma ha il pregio, di parlare al cuore del pubblico più piccolo.

17 Dicembre 2023

Natale 2023

Natale 2023

‘Una Poltrona per due’, tutte le ragioni del cult di Natale

Scopriamo 8 curiosità sul classico natalizio per eccellenza, a quarant'anni dalla sua uscita

Santocielo
Natale 2023

Tutto il cinema delle feste fino all’Epifania

Da diversi anni ormai, grazie anche al contributo delle piattaforme, il periodo dedicato ai film natalizi si è esteso dal finire di novembre fino alla festa della Befana. Nessun cinepanettone classico (a parte il ritorno di Vacanze di Natale) ma comunque tanta offerta tra sala e piattaforme


Ultimi aggiornamenti