Purgatori, la camera ardente: Gotor accoglie il feretro

I funerali del giornalista morto mercoledì scorso, si terranno venerdì alle ore 10 nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo


L’assessore alla Cultura di Roma Capitale Miguel Gotor ha accolto il feretro di Andrea Purgatori prima dell’apertura al pubblico della camera ardente allestita nella Sala della Protomoteca, in Campidoglio.

Lo comunica l’ufficio stampa del Comune di Roma.

I funerali del giornalista morto mercoledì scorso, si terranno venerdì alle ore 10 nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo.

Un allestimento semplice: un cuore di rose bianche con un angolo rosso e una foto del giornalista.  Nella parte riservata alla famiglia i figli Victoria, Edoardo e Ludovico insieme all’ex moglie Nicole Schmitz, la compagna Erica Dall’Ara.Tra i primi ad arrivare il presidente dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Bartoli, Pietro Orlandi, il direttore di La7 Andrea Salerno e il vicepresidente della Camera Giorgio Mulè

“Era prima un amico, poi il giornalista che tutti conosciamo – ha detto Orlandi  – Sul giornalista i fatti parlano chiaro. Come amico mi mancherà sicuramente. Mi appoggiavo molto a lui in ogni situazione, ci sentivamo spesso. Era una persona eccezionale”. Sull’indagine riguardante la sorella Emanuela, seguita fin dall’inizio con dedizione da Purgatori, “mi mancherà moltissimo, a questa cosa ci teneva tantissimo”. 

 

Qui la diretta della camera ardente:

 

27 Luglio 2023

farewell

farewell

Borgonzoni: “Addio a Donald Sutherland, interprete indimenticabile”

"I lavori al fianco di registi italiani come Federico Fellini o Bernardo Bertolucci saranno per sempre impressi nella nostra memoria" ha dichiarato il Sottosegretario alla Cultura

farewell

Addio a Donald Sutherland, da ‘Casanova’ di Fellini a ‘Novecento’ di Bertolucci

Il leggendario attore Oscar onorario che ha recitato in decine e decine di film, da Quella sporca dozzina a Mash, fino alla saga Hunger Games, è morto a Miami all’età di 88 anni

farewell

Chiara Sbarigia: “Anouk Aimée, memorabile il suo rapporto con l’Italia”

La presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia sulla scomparsa dell'attrice Anouk Aimée. "Memorabile il suo rapporto con il nostro Paese e con Cinecittà, dove ha avuto più volte la possibilità di recitare e ha lasciato un'impronta indimenticabile"

farewell

Borgonzoni: “Anouk Aimée un faro di ispirazione per le generazioni future”

"Un esempio di come sia possibile coniugare grazia e profondità nell'arte dell'interpretazione cinematografica" ha dichiarato il Sottosegretario alla Cultura


Ultimi aggiornamenti