Operazione ‘Gotha’: colpita la più grande associazione di streaming illegale

Dopo l'operazione della Polizia Postale 70 persone sono indagate a vario titolo per associazione per delinquere


La Polizia di Stato, su disposizione della Procura Distrettuale di Catania ha portato a termine una grande operazione anti pirateria attraverso l’attività dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale

Per comprendere l’importanza dell’operazione basta analizzare i numeri: 70 persone sono indagate a vario titolo per associazione per delinquere a carattere transnazionale e circa il 70% dello streaming illegale in Italia è stato colpito da questa operazione. Oltre 900.000 utenti fruivano del servizio IPTV illecito, con profitti pari a 10 milioni di euro. 

Le indagini hanno delineato un’associazione criminale a pieno titolo, con tanto di organizzazione gerarchica e divisioni di ruoli, con capi che agivano tra Catania, Roma, Napoli, Salerno e Trapani, ma anche in paesi esteri come Inghilterra, Germania e Tunisia.  

“Come FAPAV plaudiamo all’importante operazione antipirateria annunciata quest’oggi dalla Polizia di Stato e disposta dalla Procura Distrettuale di Catania, che ha rivelato ancora una volta come dietro la pirateria si nascondano vere e proprie mentalità criminali e ingenti profitti illeciti – ha dichiarato Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV – Il fenomeno dello streaming illegale di contenuti audiovisivi rappresenta, non solo per l’industria del cinema, della Tv e dello sport, ma per il Paese nel suo complesso, un problema serio, sia sotto il profilo economico e di sviluppo industriale, sia rispetto alla sicurezza informatica e alla tutela della privacy dei cittadini”. 

La stima della perdita di fatturato data dalla fruizione illegale di film e serie tv, nel 2021, è stata stimata in circa 673 milioni di euro. 

 
11 Novembre 2022

Pirateria

Pirateria

‘Il cinema siete voi’, al via la campagna contro il camcording

Da oggi nelle sale cinematografiche sei spot promossi da FAPAV in collaborazione con ANEC, ANICA ed MPA e con il supporto di Deluxe per sensibilizzare il pubblico e contrastare la pirateria

Pirateria

FAPAV lancia LABS, società per promuovere la legalità e tutelare le industrie audiovisive

L'anno della Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali si chiude con la nascita del "Learn Antipiracy Best Skills", che si occuperà di progetti di alta formazione per contrastare la pirateria

Pirateria

Pirateria tv: l’inchiesta internazionale. 21 indagati e segnale bloccato: plauso della Fapav

Un'operazione di Polizia e Dda di Catania: fermo immediato del flusso illegale delle Iptv e dei siti di live streaming delle più note piattaforme

Pirateria

Fapav, Bagnoli Rossi: “Importante puntare sulle nuove generazioni”

Secondo Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV “le nuove generazioni hanno compreso il valore del contenuto audiovisivo e di intrattenimento e ne fruiscono in modo molto più personale rispetto al passato"


Ultimi aggiornamenti