Martedì 5 marzo, la rassegna stampa

Le recensioni di 'Un altro ferragosto' di Virzì, l'ultimo saluto a Paolo Taviani, le parole di Paola Cortellesi in Parlamento


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.   

IL SALUTO A PAOLO TAVIANI

A Roma l’ultimo addio a Paolo Taviani, maestro del cinema scomparso il 29 febbraio a 92 anni. Gremita la sala della Protomoteca in Campidoglio, dove si è tenuta la cerimonia laica per il regista. Tanti registi e attori presenti, da Nanni Moretti a Pupi Avati. “Paolo stava per iniziare un nuovo film, per questo la sua perdita è ancora più dolorosa – ha detto Bellocchio – Con Vittorio ha fatto dei capolavori, lasciandoci una filmografia compatta, unica, che vincerà la prova del tempo”.

UN ALTRO FERRAGOSTO, IL RITORNO DI VIRZÌ

“Specchio di un’Italia ridotta a seriosa parodia di un cinepanettone fuori tempo massimo”. Così Paolo Mereghetti sul Corriere della Sera descrivendo il ritorno degli storici protagonisti di Ferie d’agosto nel sequel diretto sempre da VirzìUn altro ferragosto, in arrivo al cinema il 7 marzo. “Assomiglia a un’apocalisse annunciata, perché ci costringe a fare i conti con i fallimenti e gli errori dei nostri ultimi decenni”. Tre stelle su quattro al film da parte del Mereghetti. “La grandezza di Virzì – ha scritto su La Repubblica Stefano Cappellini – è il suo antimoralismo, ancora una volta il rifiuto di ogni manicheismo”.

PAOLA CORTELLESI IN PARLAMENTO

Proiettato ieri in Parlamento il film dei record C’è ancora domaniintrodotto dall’attrice e regista Paola Cortellesi, che ha ribadito nel corso del proprio intervento l’urgenza di una adeguata formazione all’affettività e al rispetto. “Consentitemi di approfittare del temporaneo privilegio di sedere qui oggi – ha dichiarato Cortellesi – per auspicare da comune cittadina che, al di là de schieramenti politici che rappresentate, saprete procedere uniti per far sì che le giovani generazioni ricevano in tutto il percorso scolastico un’adeguata formazione all’affettività e al rispetto”.

BENIGNI E BERLINGUER TI VOGLIO BENE

Ospite ieri sera della trasmissione La torre di Babele su La7, Roberto Benigni ha anticipato la messa in onda di Berlinguer ti voglio bene condividendo alcuni aneddoti sul film. “La gente invece di entrare usciva dalla sala, andava via bestemmiando. Il proprietario dopo venti minuti accese le luci e disse che avrebbe rimborsato i biglietti. E un film eccessivo, romantico, aspro. E maledetto” riferisce Valerio Cappelli sul Corriere della Sera riportando le parole di Benigni.

TUTTO ROSSELLINI SU RAI STORIA

Su Rai Storia arriva tutto il meglio del cinema di Rossellini. Un ciclo che si chiuderà l’11 maggio con Il Generale delle Rovere (1959) e La forza e la ragione (1971), un documento eccezionale rimasto nella storia in cui lo stesso regista intervista il presidente cileno Salvador Allende il quale, pochi mesi dopo essere stato eletto con la coalizione di Unidad Popular, avvertì l’esigente di informare l’opinione pubblica mondiale del suo operato. 13 pellicole, tutte restaurate in anni recenti dalle principali cineteche italiane.

LA REALTÀ DI IO CAPITANO 

Su La Stampa il racconto di Laura Eduati sui pensieri di alcuni allievi africani durante la visione di Io capitano di Matteo Garrone.” Ridono perché per la prima volta si accorgono di sapere tutto e questo viaggio sullo schermo è proprio identico, la voglia di partire è la stessa, e anche la paura atroce dei ragazzi di Io Capitano è quella provata da questi studenti”.

CHIESA NOSTRA

Presentato a Palermo il film documentario Chiesa nostra di Antonio Bellia, dedicato ai rapporti tra mafia e Chiesa dal secondo dopoguerra. Il film è scritto con il giornalista Francesco La Licata e prodotto dalla Word Video Production. “Un viaggio di luci ed ombre  – scrive Lirio Abbate su La Repubblica – che racconta come il potere mafioso e quello religioso si siano a volte sovrapposti, a volte scontrati. Le ambiguità, le complicità con i poteri occulti, l’impegno dei vescovi e dei preti di frontiera”.

 

 

 

 

 

Rassegna stampa

Rassegna stampa

Venerdì 12 aprile, la rassegna stampa

Il programma di Cannes e l'attesa per Sorrentino, Oppenheimer in Giappone, l'Italia di Ripley e il giovane Berlusconi su Netflix

Rassegna stampa

11 aprile 2024, la rassegna stampa

Il premio alla carriera a Milena Vukotic, Civil War e il presente degli Stati Uniti, i “non divi” italiani in guerra contro Netflix. Poi le interviste a Catherine Deneuve, Margherita Vicario e Giulio Base

Rassegna stampa

10 aprile 2024, la rassegna stampa

La battaglia degli attori contro Netflix, le interviste a George Miller, Luca Zingaretti, Pilar Fogliati, Massimo Ghini e alle interpreti di Gloria!

Rassegna stampa

Martedì 9 aprile, la rassegna stampa

Catherine Deneuve a Roma, il biopic su Ennio Doris, Guadagnino racconta il tennis e le tante protagoniste del momento


Ultimi aggiornamenti