Lunedì 8 aprile, la rassegna stampa

Il nuovo film di Robert Guédiguian, il cinema Anteo di Milano diventa Punto Viola, il documentario 'Food for Profit' sull'impero della carne è un fenomeno e 'Il Fabbricante di lacrime' è il film più visto su Netflix. Questo e molto di più sui quotidiani di oggi

good-morning-lunedi

Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

Robert Guédiguian, l‘autore che accompagna nello schermo

“Nessun protagonista, tanti comprimari” queste le parole di Paolo Mereghetti su Il corriere della sera in merito al nuovo film E la festa continua dell’autore francese Robert Guédiguian dall’11 aprile nelle sale italiane. Il film racconta della tragedia avvenuta a Marsiglia il 5 novembre 2018 quando due caseggiati, fatiscenti e abitati da povere famiglie immigrate, sono crollati causando otto morti. “Quando noi vediamo i suoi film sentiamo che non siamo mai soli, che c’è qualcuno al nostro fianco, che ci prende per mano e ci accompagna — non ci guida: condivide la strada con noi — fin dentro lo schermo”. Un senso di familiarità che, secondo Mereghetti, è stimolato dal ritrovare le stesse facce e gli stessi interpreti con un gruppo di attori, in primis la moglie Ariane Ascaride.

Il cinema Anteo diventa punto viola per aiutare le donne in pericolo

“Luogo di incontro e scambio attraverso il cinema e non solo” queste le parole di Cristina Mainardi responsabile delle iniziative speciali del Palazzo del Cinema, riportate da Paolo Baldini su Il corriere della sera. Infatti, oltre ad essere luogo di culto e di ritrovo per le persone, l’Anteo e tutte le sale, diventeranno Punti Viola, cioè luoghi di primo aiuto per le donne (ma non solo) in caso di pericolo per strada. A supporto, il personale Anteo formato proprio dall’associazione Donnexstrada.

Il fenomeno del documentario sugli allevamenti

Grazie a un lavoro di investigazione sotto copertura durato cinque anni, il doc Food for Profit diretto da Giulia Innocenzi, mostra le brutalità che ci sono dietro agli 80 milioni di chili di carne consumati ogni anno da un italiano. “File di spettatori alle casse, proiezioni sold out e, a volte, incassi superiori ai blockbuster” riporta Roberto Nepoti su La repubblica. Dai circoli Arci ai cineclub fino ai licei occupanti, il documentario sta diventando una vera e propria mobilitazione dell’universo ambientalista che non addita solamente gli allevamenti intensivi ma richiama la nostra attenzione sulle conseguenze di una produzione dissennata.

Il fabbricante di lacrime è il film più visto al mondo su Netflix

I dati parlano chiaro, il film Il fabbricante di lacrime di Alessandro Genovesi tratto dall’omonimo bestseller di Erin Doom è un vero e proprio record mondiale: il prodotto di Netflix più visto al mondo come scrive La Stampa. The Tearsmith, il titolo internazionale, è una produzione Colorado film ed è prodotto da Iginio Straffi e Alessandro Usai.

Incidente diplomatico tra Cina e Usa per Il problema dei 3 corpi

“Si inserisce nel clima da nuova guerra fredda” riporta Andrea Cuomo su Il Giornale. E la Cina, non è affatto orgogliosa del successo della trilogia di Liu Cixin Il problema dei 3 corpi, anzi, è furibonda per il modo in cui viene raccontata la Rivoluzione culturale di Mao Zedong negli anni sessanta. Secondo l’esercito cinese, gli Usa hanno trasformato tutto al fine di intaccare la reputazione della Cina moderna.

08 Aprile 2024

Rassegna stampa

Rassegna stampa

Mercoledì 29 maggio, la rassegna stampa

Inaugurata alla Mole Movie Icons, a Matteo Garrone l'Oscar dell'inclusione, Enzo Paci su Villaggio

Rassegna stampa

28 maggio 2024, la rassegna stampa

L'erede di Paolo Villaggio, Alessandro Gassman e il suo rapporto con la fede in Il vangelo secondo Maria e Ivan Cotroneo e Vittoria Schisano sul palco dei Diversity media award

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

27 maggio 2024, la rassegna stampa

L’onda lunga di Cannes invade ancora i giornali di oggi con le interviste a Sean Baker, Karla Sofía Gascón, e Demi Moore

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

Lunedì 13 maggio, la rassegna stampa

Annunciata la madrina di Venezia 81, intervista a Virginie Efira e Barbara Ronchi, addio al re dei b-movie e Baby Reindeer su Netflix


Ultimi aggiornamenti