Lunedì 12 febbraio, la rassegna stampa

Trailer e spot del Super Bowl 2024, il documentario su Zucchero, analisi de 'La zona d'interesse', il film della vincitrice del Sundance

Lunedì 12 febbraio, la rassegna stampa

Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.   

Il cinema del Super Bowl

Come da tradizione, anche il Super Bowl 2024 è stata l’occasione scelta da molti studi per rivelare al pubblico nuovi trailer di attesissimi film e serie tv. Tra i più discussi Deadpool 3Wicked Parte 1, Il regno del pianeta delle scimmie, Twisters, The Boys 4, Cattivissimo Me 4. Tanto cinema anche negli spot di grandi brand, con Martin Scorsese alla sua prima regia di una pubblicità indirizzata al Super Bowl, Chris Pratt nella clip di Pringles, Jennifer AnistonUber Eats e la reunion di Scrubs per T-mobile, con Zach Braff, Donald FaisonJason Momoa.

La Shoah nel film di Glazer

Nell’articolo di Natalia Aspesi per La Repubblica, “Se il giardino confina con l’orrore”, il racconto de La zona d’interesse, il film di Jonathan Glazer che affronta l’orrore dell’Olocausto da una prospettiva domestica e quotidiana, ispirato dal romanzo di Martin Amis e dalla vita di Rudolf Hoss, comandante di Auschwitz. Il contrasto tra la vita serena della famiglia Hoss e l’atrocità del genocidio nelle vicinanze forma il cuore del film, sottolineando la coesistenza di bellezza e orrore. Aspesi evidenzia la potenza emotiva del film, capace di evocare riflessioni profonde sull’umanità e sulla capacità di dimenticare le atrocità. Il film è stato premiato a Cannes ed è candidato agli Oscar.

Nolan avvicina gli Oscar

Durante i premi del Directors Guild of America (DGA) a Beverly Hills, Christopher Nolan è stato premiato come miglior regista per Oppenheimer, battendo Yorgos Lanthimos e Martin Scorsese. Celine Song ha vinto come miglior regista di un’opera prima per Past Lives, prodotto da A24. Nelle categorie televisive, The Bear ha ottenuto il premio per la migliore regia in una commedia, mentre The Last of Us ha vinto nella categoria serie drammatiche.

L’anima di Zucchero

Sul Corriere della Sera Aldo Grasso presenta il documentario Zucchero – Sugar Fornaciari, realizzato da Valentina Zanella e Giangiacomo De Stefano per esplorare la vita e la carriera di Adelmo Fornaciari, meglio conosciuto come Zucchero, il più celebre bluesman italiano. Attraverso interviste a famosi artisti e amici come Bono, Sting, Brian May, e Andrea Bocelli, il film cerca di dipingere un ritratto intimo dell’artista, toccando momenti significativi come i suoi ricordi d’infanzia, le origini emiliane del suo animo blues, e un periodo di depressione incontrato al culmine del suo successo. Per Grasso, il documentario brilla particolarmente quando indaga gli aspetti più personali e vulnerabili di Zucchero, come il legame con la nonna Diamante e l’ispirazione tratta dai paesaggi che collegano l’Emilia-Romagna a New Orleans. Tuttavia, si nota una certa reticenza nel film a immergersi completamente, lasciando il pubblico desideroso di una narrazione più intima e personale.

Suncoast, tra dramma e leggerezza

Francesca Scorcucchi presenta sul Corriere della Sera il film dell’attrice vincitrice al Sundance Nico Parker, lungometraggio di formazione un’adolescente che si confronta con la malattia terminale del fratello. La regista Laura Chinn, attingendo dalla propria esperienza personale, usa l’umorismo come chiave narrativa per trattare temi complessi, evitando il melodrammatico.Nico Parker ha descritto il suo personaggio come una figura di maturità e forza, simbolizzata da un “topolino che ruggisce”. Il film, oltre a raccontare una storia di formazione adolescenziale, si propone di esplorare il contrasto tra tolleranza passata e le divisioni odierne, cercando di umanizzare le esperienze al di là delle polarizzazioni.
autore
12 Febbraio 2024

Rassegna stampa

Rassegna stampa

12 luglio 2024, la rassegna stampa

Benigni: la mia mamma, la mia personale Madonna universale! Shelley Duvall, addio all’urlo di Shining. Pilar Fogliati: “in me convivono Apollo e Dioniso”. Mastroianni, il racconto di un secolo. Saint Laurent a Locarno. Vivendi guarda a Londra per quotare Canal+

Rassegna stampa

11 luglio 2024, la rassegna stampa 

Tornatore giurato a Venezia. Boldi: “Cipollino non ha eredi”. Monica Guerritore debutta alla regia con Anna Magnani. Barbara Ronchi e la capacità di ascolto. Le passeggiate romane di Dante Ferretti. Buon compleanno Lino Banfi. Scarlett Johansson in missione spaziale.

Rassegna stampa

Mercoledì 10 luglio 2024, la rassegna stampa

La morte di Jerzy Stuhr, Those about to die e altre serie in arrivo, il programma del Giffoni, Scorsese e la fede

Rassegna stampa

9 luglio 2024, la rassegna stampa

Le interviste a Willem Dafoe, Marco Bellocchio, Mariska Hargitay e Claudio Amendola. Poi il documentario sulla generazione della ‘St Elmo’s Fire’ e quello sui mastri birrai che hanno salvato la fabbrica di Messina


Ultimi aggiornamenti