Le Monde: “La rivincita di Netflix”

Definendo il film del messicano Alfonso Cuaron, vincitore del Leone d'oro, "molto bello", il quotidiano francese ricorda che un tale riconoscimento "farà storia"


“Netflix si aggiudica il suo primo Leone d’oro alla Mostra di Venezia”: questo il titolo di un lungo articolo pubblicato oggi sul quotidiano Le Monde, in riferimento alla vittoria di Roma di Alfonso Cuaron prodotto dalla piattaforma Usa. Definendo il film del messicano “molto bello”, il quotidiano francese ricorda che un tale riconoscimento “farà storia. Mai, in effetti, la piattaforma streaming Usa aveva ottenuto la più alta ricompensa di uno dei tre maggiori festival cinematografici (Cannes, Venezia, Berlino). E’ dunque consentito pensare – conclude il giornale – che questo Leone d’Oro valga da rivincita” per il gruppo Usa, ostracizzato al Festival di Cannes.  

10 Settembre 2018

Venezia 75

Venezia 75

L’esercizio spiega il suo no alle uscite simultanee

Anec, Anem, Fice e Acec ribadiscono l’urgenza di stabilire, senza preclusioni, procedure di consultazione all’interno di tutta la filiera industriale e con Anica, APT, MiBAC e Regioni

Venezia 75

Genovese: ‘A un film serve la sala, ma ringrazio Netflix’

Il regista di Perfetti Sconosciuti, giurato a Venezia 75, rilascia un'intervista a 'La Repubblica', specificando che "il film vincitore passerà anche al cinema", in merito alla protesta delle associazioni di categoria circa l'assegnazione del Leone d'oro a Roma di Cuaron, prodotto da Netflix

Venezia 75

Nazzaro: “L’assenza delle donne è un problema del cinema americano”

Terzo anno per il delegato generale della Settimana Internazionale della Critica, Giona A. Nazzaro, a cui abbiamo chiesto un bilancio di questa edizione. Tra protagonismo femminile sommerso e media poco attenti al cinema non mainstream. "Sic@Sic dà delle possibilità a giovani autori in tempo reale e spesso sono donne"

Venezia 75

Bonisoli: “Quote di produzione per tv e piattaforme”

Il ministro dei Beni Culturali sul Leone d'oro andato a Netflix: "Le scelte artistiche spettano al direttore artistico. Comunque pensiamo a quote di produzione nazionale per le tv, cioè cosa debbano trasmettere o produrre, e a una cosa analoga per le piattaforme"


Ultimi aggiornamenti